381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px) (1)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Bei lavori pubblici a LibrinoSu Sudsport Internazionale Tennis Femminile W35 Solarino, si alza il livello della competizione“Pas de Sicile”: Domenico Cacopardo porta per la prima volta la sua narrazione dal Sud al NordAntonio Presti, poeta dell'arte e della bellezza: un viaggio tra visione e gratitudineSu Sudsport ripresa dei Campionati Ping Pong: il Circolo Etneo sugli scudiDavide Merlino riconfermato ambasciatore del gusto Doc Italy per il 6° annoSu Sudsport successi e delusioni nel weekend sportivo del Cus CataniaUNICT: appaltano all'esterno competenze per le quali sono già pagati e che dovrebbero persino insegnare? 100 mila euro per...I rischi della nuova "colonizzazione energetica" tra i temi di Ecomed 2024 dal 17 al 19 aprileSu Sudsport 40 anni di Elephants: la leggenda catanese del Football americano

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Pista ciclabile nel centro di Catania abbandonata. E ora si tenta di correre ai ripari...

08-09-2017 09:37

Michela Petrina

Cronaca, librino, veronica valenti, consorzio di bonifica catania,

Pista ciclabile nel centro di Catania abbandonata. E ora si tenta di correre ai ripari...

Sudpress se ne era occupato già il 5 luglio scorso, con un articolo che aveva messo a confronto le esperienze di Catania e Palermo in fatto di piste c

whatsapp-image-2017-09-08-at-12-.jpeg

Sudpress se ne era occupato già il 5 luglio scorso, con un articolo che aveva messo a confronto le esperienze di Catania e Palermo in fatto di piste ciclabili. Un confronto ovviamente perso, neanche a dirlo. Oggi apprendiamo che l'Amministrazione Bianco, dopo aver messo a bando la realizzazione della pista ciclabile a Librino, di appena un chilometro per un importo di due milioni di euro, finalmente si accorge che c'è una pista ciclabile che marcisce da ben quattro anni sotto il suo naso. Come Sudpress vi aveva raccontato, la pista compresa tra le vie Di Prima, De Curtis, piazza Falcone e Marchese di Casalotto è da anni in balia di nessuno, nel caos più assoluto, senza una vera delimitazione, con una segnaletica evidentemente carente, divenuta parcheggio indisturbato di motorini e macchine

 

Per mettere in sesto questa pista ciclabile lasciata all'abbandono e non se ne capisce il perché, l'Amministrazione comunale, dopo aver stanziato due milioni di euro per la surreale pista di Librino,  adesso vuole correre ai ripari e ammette che ci vogliono 278mila euro e rotti per quella già esistente. Ma i soldi evidentemente non ci sono. E così il Comune decide di affidarsi a Mamma Regione partecipando ad un bando "per la messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali".

 

Catania dovrà quindi partecipare, insieme agli altri enti locali di tutta la Sicilia, liberi consorzi isolani e città metropolitane di Palermo e Messina, in pratica tutte le città, ad una gara regionale, sperando di poterla vincere.

 

La pista, lo ricordiamo, fu progettata dalla Giunta Scapagnini e inaugurata da quella Stacanelli che però non riuscì a completarla fino a piazza Europa.

 

Non resta dunque che attendere l'esito dell'iniziativa regionale che, come scrive l'Amministrazione, rappresenta una "ulteriore opportunità atta a garantire altresì lo sviluppo e la messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali". In realtà a noi sembra che questa sia nei fatti l'unica degli ultimi quattro anni, vista l'indolenza dimostrata dal Comune con buona pace di chi quelle zone frequenta e vorrebbe anche poterle raggiungere tranquillamente in bicicletta.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder