sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

eventi mof 2021 (1)

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Pietro Agen si è dimesso dalla "Camera di Commercio che non esiste più". Scontro sulla gestione della SAC-aeroporto di Catania: "Un errore confermare Torrisi""Caso assessore Baglieri", interviene anche l'associazione di consumatori Primoconsumo. Silenzio invece dai palazziIntervista al Segretario Generale CISL Maurizio Attanasio. Sui precari covid: "Non lasceremo che li prendano a calci!"La guerra e i suoi effetti nel tempo. Per tuttiIntervista a Mons. Antonino Raspanti,Vescovo di Acireale e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana"Caso Baglieri", il CODACONS: "Assessore non paga TARI? CHIARISCA O SI DIMETTA SUBITO"Celebrato il primo congresso della battagliera sezione catanese del sindacato nazionale CUB Trasporti: il dr. Salvatore Ventimiglia confermato Segretario30 giugno/1 luglio a Palazzo dei Normanni il MID.MED SHIPPING & ENERGY FORUML'assessore regionale ai rifiuti Daniela Baglieri da 5 anni non paga ...la tassa sui rifiuti?Un pensiero per Fratel Biagio Conte che sta lottando. Ancora

Sicurezza scuole: poca chiarezza e numeri confusi

13-03-2017 17:15

Barbara Corbellini

comune, bianco, sicurezza, scontro sindacale, maresciallo salvo mirarchi, sambuca di sicilia,

Sicurezza scuole: poca chiarezza e numeri confusi

resized-tw4iw-1-.jpg


Durante la visita a Catania del Ministro Claudio De Vincenti, Bianco si esprime sulla sicurezza nelle scuole: "Con i fondi del Patto per Catania, entro settembre 2017 verranno messi in sicurezza 19 edifici scolastici e 4 gare d’appalto sono già state aggiudicate". Peccato che non vengano specificati quali sono gli istituti in questione. E non solo. Abbiamo confrontato i numeri in nostro possesso, fornitici dal Comune, con quelli elencati dal sindaco Bianco oggi e nella relazione al Consiglio Comunale della scorsa settimana. Risultato? Non ne combacia uno!



Cifre su cifre, numeri che smentiscono numeri. Roba da far impallidire persino Pitagora. Sui dati della messa in sicurezza delle scuole è il caos.



Partiamo dal dato emerso oggi durante l’incontro a Catania del Ministro De Vincenti con il sindaco Enzo Bianco. "Abbiamo avviato gare per la messa in sicurezza di 19 scuole. I lavori termineranno entro settembre 2017" annunciava il sindaco felice in conferenza stampa. Fermo restando che non è specificato in alcun modo di quali scuole si tratti e di che tipo di messa in sicurezza, cioè se verifiche di vulnerabilità sismica, sicurezza antincendio o altro, i dati dichiarati stamani cambiano rispetto a quelli della relazione dello stesso sindaco e soprattutto con quelli trasmessi a Sudpress dal Comune.



Proviamo a confrontarli insieme, partendo dai lavori della messa in sicurezza relativa alla prevenzione antincendio.



Stamani si parlava di 19 scuole, nella relazione di Bianco si legge di adeguamento alle norme di prevenzione antincendio di 21 scuole, che non vengono indicate, mentre secondo i dati del Comune, pervenuti alla nostra redazione, risulta che l’adeguamento per la prevenzione antincendio è per 28 istituti.



Qui sotto la lista inviata a Sudpress:



Già in gara: C. D. De Amicis di via Merlino, 30; C.D. De Amicis di via Merlino, 28; C. D. Pizzigoni di via Siena, 5; C. D. Giovanni Verga di via Leopardi, 89; C. D. Nazario Sauro di via Dalla Chiesa, 5; C. D. Giovanni Verga di via Alcide De Gasperi, 193; I. C. Malerba di piazza Pergolesi; I. C. Malerba di via Pidatella, 127; I. C. Malerba di via Messina, 438; I. C. Diaz-Manzoni di via Plebiscito, 784; C. D. Deledda di piazza Montessori; I. C. Padre San Di Guardo-Quasimodo di via Vitale, 22; I.C. Montessori di via Di Gregorio, 22; I.C. Montessori di via IV Novembre; I. C. Malerba di via Anfuso; I.C. D’Annunzio-Don Milani di via Brindisi, 11;



Da mandare in gara: I. C. Angelo Musco di viale Da Verrazzano, 101; I.C. Angelo Musco di via dell’Agave, 52; I. C. Brancati di Stradale Cravone; I.C. Caronda di via Zammataro; I.C. Livio Tempesta di via Gramignani, 97; I.C. Livio Tempesta di via Plaia, 193; I.C. Livio Tempesta di via San Giuseppe La Rena; I.C. Montessori di via Bainsizza; I.C. Pestalozzi di Villaggio Sant’Agata zona A; I.C. Petrarca di via Pantelleria; I. C. Vittorino Da Feltre di via Durante, 13.



Proseguiamo con gli altri dati che riguardano la messa in sicurezza circa le verifiche di vulnerabilità sismica. Secondo la relazione di Bianco sarebbero 22 le scuole che compongono l’elenco di edifici da sottoporre a verifiche di vulnerabilità sismica, e anche in questo caso non vengono specificate, mentre dal Comune risulta un elenco di 10 scuole con fondi della Protezione Civile.



Ecco l'elenco pervenuto a Sudpress:



Gli istituti scolastici prescelti: “Italo Calvino” in via Quartararo e in via Laurana, “Vespucci” in via Zappalà Gemelli, “Livio Tempesta” in via Plaia e in via Gramignani, “Montessori” in via Bainsizza, “San Giovanni Bosco” in via della Cernaia, “Parini” in via Pernet, “Vittorino Da Feltre” in viale Felice Fontana e “Malerba” in piazza Pergolesi.



Scarica la prima "relazione semestrale" presentata in 4 anni dal sindaco Bianco al consiglio comunale.



Dunque quali sono i reali dati sulla sicurezza delle scuole?


image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder