sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo

MENU

CONTATTI

MENU

CONTATTI

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

introduce i lavori dario riccioli modera umberto teghi
introduce i lavori dario riccioli modera umberto teghi

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Vergogna San Berillo, nel 2015 ordinanza sindacale incaricava il geom. Salvatore Fiscella "responsabile del procedimento": "Cos'ha fatto?"Il giorno della Memoria e delle ipocrisie"Catania un giorno nuovo" Sabato 28 gennaio ore 10 Istituto Ardizzone Gioeni sala M. Gaetano ZitoRegione, "non solo Cannes": lo strano caso del consulente dell'ex presidente Musumeci alla cui società va un affidamento diretto da 70 mila euro"Gli artigiani, energia pura sul territorio", l'assemblea CNA di Catania tra allarme e impegnoRegione, "non solo Cannes", Schifani partorisce l'incredibile "soluzione": TRE ORO VINCE TRE ORO VINCE. E la Sicilia perde sempre!Regione, "non solo Cannes": adesso i fari passano sul Jazz...tra festival e FondazioneI lavori del convegno "Cosa salverà il mondo?" dell'associazione CENACUM: perché qualcuno deve cominciare a chiederselo...ERSU Catania: insediato e già al lavoro il nuovo presidente Salvo Sorbello"Alla fine lo Stato vince sempre"

Scandalo ENPAM: lettera a Sudpress del prof. Sciacchitano

12-05-2014 06:28

redazione

Cronaca, Inchieste,

Scandalo ENPAM: lettera a Sudpress del prof. Sciacchitano

Interviene l'ex consigliere catanese che denunciò il malaffare nella cassa previdenziale: un danno per le pensioni dei medici di centinaia di milioni di euro

sciacchitano1-.jpg


Dal professore Giansalvo Sciacchitano, definito "un eroe" dal suo collega professore Giuseppe Condorelli,  per aver denunciato il malaffare che albergava ai vertici della cassa previdenziale dei medici, riceviamo e, molto volentieri, pubblichiamo:


 



"Ringrazio la redazione di SUD per lo spazio che ha dato non tanto a me, 
quanto agli abusi degli Enti Previdenziali.



Non sono e non mi sento un eroe perché, parafrasando
 Brecht, "infelice è quel popolo che ha bisogno di eroi", e a me
piacerebbe vivere in un paese nel quale rispettare i valori sia normale, e chi denuncia illeciti non debba subire ritorsioni.



Nel fare quell’esposto ritenevo (e ritengo) di compiere un atto dovuto.



Mi rendo invece conto che di normale in questo paese c'è solo l'omissione e il silenzio;  e, come disse Giovanni Paolo II, uno dei peggiori peccati è l'omertà.



Certo oggi nessuno parlerebbe di eroi o eroismi se non fossi stato lasciato 
solo proprio da quel Consiglio di Amministrazione, che adesso 
paradossalmente si costituirà parte civile nel processo contro l'Enpam.



Un esempio plastico di schizofrenia (o di ipocrisia?) quello di un C.d.A che prima perseguita e fa fuori chi smaschera i presunti colpevoli di una scandalo dalle proporzioni gigantesche, e poi pretende di rivalersi contro costoro.



E se non avessi denunciato?



Che fine avrebbero fatto le risorse destinate alle pensioni dei colleghi che ho cercato in ogni modo di tutelare?
 



Eppure ci fu chi mi mise in guardia: un uomo di punta dell'alta finanza, come riferii in una intervista rilasciata tempo addietro, mi disse: “
professore stia attento, ritengo che si sia messo nei pasticci, le Casse di
 previdenza sono fra i più grossi investitori di liquidità; non si aspetti 
interventi della politica, né da destra né da sinistra. Sulla vicenda Enpam alle numerose interrogazioni parlamentari rivolte ai ministri competenti nessuno ha mai dato risposta. Quanto meno cercheranno di infangarla e
 rivolteranno lei e la sua famiglia come un calzino".



Cosa che si è puntualmente verificata.



Ma non mi pento di nulla perché nulla ho da temere.



Dalla mia ho la forza dei fatti che mi stanno dando ragione. Mi auguro solo che si recuperi ciò che è stato sottratto alle pensioni dei miei colleghi."



Giansalvo Sciacchitano


image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder