381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Nasce SudGUSTO, la nuova testata del Gruppo SudPress dedicata al "bon vivre": a dirigerla Elisa PetrilloSu Sudsport “Ti amo da morire”: al via la Nuova Campagna Abbonamenti del Catania FCCNA Catania denuncia: "Fallimento Zes Unica: in Sicilia per le piccole imprese il contributo passa dal 60% al 10%"Un'ondata di sapori e suoni travolgerà Balestrate: il Beer Street Festival torna per la sua 4° edizioneSu Sudsport La settimana del Cus Catania, sempre eccellenza dello sport sicilianoAnche a Catania si firma per il referendum per abrogare l'obbrobrio dell'autonomia differenziataSu Sudsport Canoa, doppio argento per l'atleta catanese Anastasia Insabella ai mondiali di BulgariaSAC-Aeroporto di Catania & C.: proteste da Comiso dove non si capisce cosa combinanoSudsport Beach Soccer Poule Scudetto 2024, il Catania FC vince contro Farmaè ViareggioDomeniche bestiali

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Giuseppe Caccamese, il suo cuore viaggia sulle nuvole

13-03-2024 15:55

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Giuseppe Caccamese, il suo cuore viaggia sulle nuvole

L'ultimo saluto giovedì 14 marzo Chiesa Santi Pietro e Paolo di via Siena.

schermata-2024-03-13-alle-16.14.09.png

È difficile descrivere un dolore quando è così pieno di tenerezza, comprendere fino in fondo la potenza dell'innocenza, quella naturale inconsapevolezza di sé che diventa leggerezza nello stare al mondo anche quando il mondo ti diventa pesante.

 

Giuseppe Caccamese, Peppe, è stato un ragazzo speciale che ha avuto la fortuna di avere una famiglia che lo ha amato e sostenuto in maniera straordinaria, una famiglia che in cambio ha avuto il dono di poterlo amare: uno scambio alla pari che lascia qualcosa, molto, a chiunque ne sia entrato in contatto.

 

Peppe, come molti ragazzi speciali, non aveva coscienza del mondo in cui si trovava, delle sue bruttezze, dei troppi orrori.

Viveva nel suo di mondo, costruitogli attorno con enorme impegno dalla sua famiglia tra mille stimoli, dallo sport, judo in particolare, alle tante attività che svolgeva, instancabilmente e sino a che è stato possibile.

 

Libera da qualsiasi condizionamento, la sua anima viaggiava tra la fotografia e la poesia, catturando momenti che resteranno a testimonianza del fatto che si è sempre al di là di quello che le convenzioni vorrebbero farci essere.

71vdcb4qt+l._sl1252_.jpeg

Io l'ho conosciuto prima che pubblicasse il suo libro di poesie, prima che vincesse il premio internazionale di fotografia a Londra.

 

L'ho conosciuto quando era un ragazzo, come me, come mio figlio che ancora non era nato e come i suoi nipoti amatissimi Federico e Riccardo che sarebbero arrivati dopo.

 

E Peppe c'era sempre, ad ogni festa, ogni Natale, ogni compleanno.

 

 

 

E ci sarà ancora, non c'è dubbio.

Ci sarà perché queste sono presenze che restano, alle quali ci si aggrappa quando si rischia di perdere fiducia nel mondo, ti ricordano che esiste la dolcezza senza motivo, la spontaneità senza condizioni.

 

Un abbraccio fortissimo ai genitori Salvatore e Maria che non si sono mai arresi, neanche un secondo, che non hanno mai impedito a Peppe di vivere la sua vita come desiderava.

 

 Alla sorella Bianca con Giuliano non ho bisogno di dire nulla se non l'enorme stima che ho per loro.

 

A Federico e Riccardo di ricordarsi sempre di questo zio che li guarderà dalla sua nuvola.

 

L'ultimo saluto giovedì 14 marzo alle 11.30 Chiesa San Pietro e Paolo di via Siena.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder