martedì - 17 settembre 2019

Operazione antimafia: la Polizia sequestra beni per 12 milioni di euro nel settore rifiuti

Beni per un valore di oltre 12 milioni di euro riconducibili a un soggetto orbitante nell’area di un “noto sodalizio mafioso” sono stati sequestrati dalla Polizia di Stato di Catania nell’ambito di un’operazione antimafia i cui dettagli verranno resi noti in mattinata. Il provvedimento ha riguardato, in particolare, diverse aziende operanti nel settore della gestione

Oasi del Simeto? No, Oasi dei rifiuti

Da luogo tutelato a terra dei veleni e d’illegalità, questo è quello che continua ad essere l’Oasi del Simeto ancora oggi dopo 30 anni di gestione da parte della provincia regionale e a soffrire di tanti problemi: dai mucchi di spazzatura agli ettari bruciati dagli incendi fino ai villaggi abusivi. Recentissima è la segnalazione di

Scandalo Rifiuti: un’estate senza scampo!

In questi giorni Sudpress ha portato alla luce l’ennesima vergogna: dal 30 giugno non esistono più centri di raccolta per l’organico che finisce nelle discariche indifferenziate costando il 40% in più. Fatto ancora più allarmante è che con una delibera di aprile il Comune di Catania ha impegnato inizialmente 10 mila euro, aggiungendone poi altri 20

Caos Nettezza Urbana: pasticcio tra Comune e Sicilcar finisce in Procura

Clima rovente nel settore rifiuti a Catania. In particolare nel servizio di “riparazione, manutenzione, lavaggio ed ingrassaggio di automezzi e motoveicoli adibiti alla Nettezza Urbana” dove tra cessione di ramo aziendale, contributi non versati, fatture liquidate dal Comune e mancanza di documenti, pare si sia creato un tale caos dal quale adesso risulta difficile uscire. E

Canili Ex Nova Entra, la relazione ignorata del Ministero della Salute

Secondo la relazione del 2014 del Ministero della Salute sarebbero emerse delle irregolarità riguardo lo smaltimento dei reflui, dati che, fino adesso, sembrerebbero essere stati messi in secondo piano. Fossa imhof troppo piccola, rifiuti interrati e reflui del canile assimilati a quelli domestici, questo era ciò che venne riscontrato. Ma della relazione del Ministero non

Raccolta differenziata, CasaPound: “servizio pessimo, si dia un bonus ai cittadini”

“Gli utenti dovrebbero pagare in base a quanto realmente usufruiscono del servizio loro dato (sia che si parli di tariffa (TIA) o di tributo (TARES e TARI)). Non solo, per legge, il servizio di raccolta rifiuti non conferisce nessun utile al gestore; pertanto eventuali risparmi e/o ricavi ottenuti dalla gestione del servizio di raccolta e smaltimento

Spiagge libere 2 e 3: sporcizia, mostri di cemento e manutenzione inesistente

Continua il degradante tour alla Plaia dove le spiagge libere sono spazi martoriati da strutture fatiscenti di cemento, in totale abbandono e condannate a uno stato di degrado perenne. I servizi essenziali come le docce e bagni sono inesistenti per la mancata manutenzione e pulizia. Siamo a metà maggio. E’ questo il “promettente” inizio della

Crolla la differenziata e dopo quattro anni il Comune ancora promette

Mentre la città affoga nell’immondizia, con cumuli di rifiuti, mini discariche di ogni genere ed escrementi di animali sparsi per i marciapiedi, come Sudpress ha documentato abbondantemente in queste ultime settimane e potrebbe farlo ancora, ieri sera giunge in redazione un comunicato stampa dal Comune di Catania in cui sembra che, ancora una volta, l’Amministrazione Bianco abbia

Emergenza igiene in città: mini discariche ovunque, inciviltà e nessuna vigilanza

Ancora una volta siamo costretti ad occuparci dell’emergenza igiene in città, soprattutto adesso con l’inizio della bella stagione, in cui, come sempre, si ripresenterà più vivo che mai, il problema topi, scarafaggi e quant’altro. Dal centro storico al quartiere di Picanello fino in via Messina, Catania non ha più scampo. Se prima camminare sui marciapiedi

Oasi del Simeto tra abusivismo e inquinamento: la Lipu si appella al Comune

Potrebbe essere una delle principali attrazioni turistiche della provincia di Catania, ma la riserva naturale più che un’oasi, sembra un’area condannata al degrado perenne: zone completamente prosciugate, edifici abusivi, caccia, rifiuti, pesca abusiva e navigazione non consentita in acque interne. Questo è tutto quello che succede laddove i controlli sono assenti. A causa di ciò

Spazzatura e routine, discariche disseminate e servizio da rivedere

Materassi, sacchi pieni di immondizia: tra via Dalmazia e via Tripolitania un mare di rifiuti, un disastro assoluto. Ci arrivano anche segnalazioni da Corso Indipendenza. Catania martoriata

San Leone risucchiata dai rifiuti nel silenzio dell’Amministrazione

Via Curia, via XXXI Maggio e via Gambetta come deposito di immondizia: mobili vecchi, televisori, frigoriferi, copertoni di auto e interi sacchi di materiale edile abbandonati lungo il ciglio della strada o accanto ai cassonetti della differenziata, senza alcun criterio. Odori insopportabili, bambini che giocano accanto ai rifiuti e rischio zecche in agguato: tutto questo

Differenziata, Cocina: “Catania bloccata al 12%, scarsa e debole la gestione dell’Amministrazione”

“Il porta a porta è fatto male e in molte zone ci sono ancora i cassonetti”. E così Catania non rientra tra le 105 amministrazioni comunali virtuose che hanno raggiunto in Sicilia livelli meritevoli di raccolta differenziata. Ad affermarlo l’Ufficio speciale per la raccolta differenziata della Regione che ha organizzato alle Ciminiere, la premiazione regionale per questi comuni.

Belpasso: abbassata la tassa sui rifiuti, Caputo: “Fare la differenziata conviene a tutti”

Il sindaco, Carlo Caputo, ha annunciato ufficialmente ai cittadini che la Tassa sui Rifiuti (Tari) sarà meno cara, grazie alle politiche messe in atto con il nuovo appalto per la gestione rifiuti e grazie ai buoni risultati raggiunti dalla raccolta differenziata già negli ultimi mesi del 2016

Valanghe D’Inverno: Di Guardo “La Regione intervenga per tenere chiuso l’impianto!”

Continua l’odissea sulla chiusura della discarica di Valanghe D’Inverno. A seguito dell’Ordinanza del Tar Catania, che ne sospende la chiusura, il sindaco Di Guardo chiede alla Regione di impugnare il provvedimento perché la battaglia per la chiusura definitiva non si arresti

Via Grotte Bianche e via Caronda, le discariche a Catania sbucano come funghi

Ormai a Catania le discariche nascono come funghi, complice la quasi totale inefficienza della raccolta differenziata. L’ultimo caso, dopo quello segnalato in via Firenze appena ieri, è agli angoli di due centralissime strade di Catania: via Grotte Bianche e via Caronda. L’inciviltà che dilaga impunita segna la sconfitta delle istituzioni. La rabbia dei residenti è incontenibile:

La differenziata funziona? Nuova micro discarica in via Firenze

Per le strade del centro storico uno scenario da Terzo Mondo. Gli addetti alla raccolta della differenziata continuano a giorni alterni a non raccogliere i sacchetti di rifiuti. Bianco: ”Con il nuovo contratto di appalto il porta a porta riguarderà tutta Catania!”

Rifiuti, personale, ex province e bilanci. Orlando: “Stato di calamità istituzionale diffuso nei comuni”

  “Nei comuni siciliani, nelle ultime settimane, si stanno verificando situazioni di grave disagio dovute ai troppi elementi di incertezza derivanti dall’attuazione di leggi della Regione Siciliana. Nei giorni scorsi avevamo già lanciato, divulgando i dati di una nostra indagine, un allarme circa le conseguenze dell’assenza di figure apicali in diverse decine di comuni siciliani.

Viale Mario Rapisardi, nuova “discarica” di Catania

Aiuole trasformate in cassonetti, micro discariche costellano distributori di benzina abbandonati, tavole di legno e reti arrugginite lungo il marciapiede: il nostro “viaggio” in viale Mario Rapisardi, terra di nessuno tra rifiuti e degrado 

Inceneritore o termovalorizzatore? Dubbi e chiarimenti sull’impianto più discusso del momento

Alla luce dei recenti avvenimenti che riguardano Motta Sant’Anastasia e la gestione dei rifiuti, in particolare la possibilità di realizzare un termovalorizzatore di oltre 66 ettari di terreno, ci si domanda quale sia la funzione esatta dei termovalorizzatori e quali vantaggi o svangaggi possono comportare

Compostaggio a rischio, pochissimi impianti nel catanese: Grammichele e Ramacca

Dove finisce la frazione umida che i cittadini provano a differenziare? La destinazione sono due impianti di compostaggio attivi a Grammichele e Ramacca. Che capacità di conferimento hanno? Sono efficienti? 

In Sicilia solo 15 impianti di compostaggio operativi

L’emergenza rifiuti in Sicilia è ormai storia di “ordinaria amministrazione”: la differenziata è in calo e i rifiuti aumentano. Sono sufficienti 15 impianti per il trattamento biologico dei rifiuti? Quali controlli? ISPRA: a Catania nel 2015 sono stati prodotti 208.532 tonnellate di rifiuti urbani e 2 sono gli impianti di compostaggio

Isola ecologica di Nesima: il Comune mette 400 mila euro nel 2014 per riattivarla, ma ancora niente

A Nesima l’isola ecologia vandalizzata è tristemente diventata il simbolo dell’attuale gestione della raccolta differenziata a Catania. Sebastiano Arcidiacono, Vice Presidente Vicario del Consiglio Comunale: “Il Consiglio Comunale ha messo 400 mila euro nel 2014 affinchè venisse riattivata, ma ancora oggi si presenta nel degrado più assoluto” E ancora: “Non ci sono risultati positivi per

Login Digitrend s.r.l