Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Pubbliservizi: stipendi ancora in ritardo e i commissari aizzano i lavoratori. Ma che gestione è?Bello: ERSU Catania accoglie e assiste 170 studenti stranieri ErasmusAlberi pericolosi in Zona Industriale: facciamo qualcosa prima che sia tragedia?Oggi alle 17.30 al Metropolitan di Catania Nicola Gratteri, Antonino Raspanti, Antonio Nicaso e Daniela MainentiMiracolo a Catania: il centro di ascolto "Caffè Quotidiano" della Locanda del Samaritano ha aperto davvero"Non serve nessun generale golpista, la democrazia la stanno suicidando"Libera l'ex assessore Barbara MirabellaCatania, una città che non ha cura di niente: perde anche l'Amatori RugbyIl Talk di Sudpress in diretta alle 18: "Il nostro mare, da gioia a pena"Operazione antimafia "Sangue blu": per la DDA è Francesco Napoli il capo della cosca Ercolano-Santapaola

UNICT Ex Cinema Esperia: dopo 11 anni (quasi) consegnato all'Università

29-09-2020 07:12

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Università, Focus,

UNICT Ex Cinema Esperia: dopo 11 anni (quasi) consegnato all'Università

Il 5 ottobre dovrebbero cominciare le lezioni: e sarebbe bello se...

04300030-1601355375.JPG

L'ex cinema Experia ha una storia travagliata.

Sorto al 782 di via Plebiscito in epoca fascista, come spazio destinato alla Gioventù Littoria, viene nel tempo abbandonato ed occupato da vari centri sociali.

Nel 2009 viene sgomberato con la forza e da allora cominciano lavori di ristrutturazione finanziati con fondi europei e costati circa 3 milioni e mezzo di euro: c'è anche la climatizzazione individuale per ogni singola poltrona (sic!)

Pazienza, questo era il progetto del 2009 e questo si doveva realizzare per non perdere i fondi, adesso l'imporrtante è che venga finalmente utilizzato e possibilmente al meglio.

Teoricamente la legge prevede che gli immobili provenienti dal patrimonio della disciolta Gioventù Littoria venissero trasferiti agli ERSU, gli enti regionali per il diritto allo studio universitario: a Catania sappiamo qual è la condizione, tra la mancanza di un direttore titolare, debiti fuori bilancio anche per i bolli auto e contenziosi milionari di livello spaziale. Ne abbiamo appena accennato in una prima puntata...

Morale: per anni si è remorato sul recupero di questo bene pubblico, sino a quando non è intervenuta la Regione che ha affidato alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Catania il suo restauro.

A quanto pare ci sono riusciti e si è giunti alla svolta con la decisione di trasferirne l'uso all'Università di Catania con uno straordinario "comodato perpetuo", una formula giuridica di un certo interesse.

04300009-1601356162.JPG

In ogni caso la struttura, con le sue poltrone singolarmente climatizzate, sarà finalmente messo a disposizione degli studenti dell'Università di Catania, compreso lo splendido spazio esterno dotato persino di uno schermo cinematografico che potrebbe rinverdire il fascino delle antiche arene.

Speriamo bene: appuntamento il 5 ottobre per le prime lezioni.

A meno di intoppi "buropsichici" che ci pare di aver intercettato mentre attendevamo che iniziasse la cerimonia di (quasi) consegna.

Magari ne parliamo alla prossima puntata...

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio