Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Fallimento PUBBLISERVIZI: il commissario Portoghese risponde picche, silenzio assoluto della politica, cominciano le proteste dei dipendentiPUBBLISERVIZI, ULTIMORA delle 12: lavoratori in presidio attendono il commissario Portoghese, già insediati i Curatori che ricevono il CdAPUBBLISERVIZI FALLITA, parla il presidente Giuseppe Molino: “Il CDA spettatore impotente, si poteva evitare ma qualcuno ha remato contro”E come ogni Natale torna la buca di via Torino: sempre la stessaEdizione straordinaria del TALK di Sudpress: in diretta alle 11 dal liceo Majorana per un “Anima Mundi” che cambia il mondoIl Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"

Aci Trezza, lo sfogo dei residenti di via Litteri: "Uno schifo, ormai è una discarica"

20-09-2020 08:02

Antonio Arcoria

Cronaca, Inchieste, Focus, emergenza rifiuti, aci trezza, antonio arcoria, via Litteri, comune di Aci Castello,

Aci Trezza, lo sfogo dei residenti di via Litteri: "Uno schifo, ormai è una discarica"

AciTrezza, problema rifiuti in via Litteri:Residenti costretti a lottare con gli incivili e con l'amministrazione comunale.

Aci Trezza rappresenta una piccola perla per la nostra splendida isola.

 

La storia del posto si lega a leggende risalenti all’antica Grecia ma anche alla ben più attuale letteratura italiana.

La terra del verga” viene spesso definita, ed è conosciuta, come località turistica, in tutto il globo.

01acitrezza-1600274074.jpg

Peccato che da diversi mesi a questa parte, alcuni residenti lottano costantemente con l’inciviltà della gente che ha trasformato alcune parti della città in vere e proprie micro discariche, causando un problema di igiene e salute pubblica non indifferente.

Come se tutto questo non bastasse, i cittadini sono costretti a lottare anche contro un’amministrazione comunale, quella di Aci Castello, che spesso sembra ignorare palesemente il problema.

02fotovialitteri-1600274181.jpg

È il caso di via Litteri, importante e panoramica arteria che collega la collina al centro di Aci Trezza, che, secondo i residenti, da quando è entrata in vigore la raccolta differenziata, è presa di mira da qualche incivile.

A farne maggiormente le spese è il condominio Eden Residence che ha presentato una denuncia formale all'autorità giudiziaria, diffidando allo stesso tempo il Comune a intervenire in maniera incisiva per risolvere il problema.

Si perpetua una precaria condizione igienico sanitaria dei luoghi – si legge nella denuncia presentata dall'amministratore del condominio ai carabinieri - causata sia dal deposito di materiali organico e non da parte di ignoti, che dalla totale mancanza di controllo degli organi preposti, ovvero del corpo di Polizia Municipale del Comune di Aci Castello”.

Ad oggi, la risposta del comune di Aci Castello alle numerosissime segnalazioni è stata l’istallazione di alcune videocamere che in realtà risultano efficaci solo per individuare le targhe dei trasgressori motorizzati. Risultano invece totalmente inefficienti per la miriade di incivili che scaricano la propria immondizia a piedi.

Mentre la risposta ai residenti del civico 270 e 272 di via Litteri è stata un bel post su Facebook sulla pagina ufficiale del comune, con tanto di foto allegate:

 

𝗦𝗜𝗡𝗗𝗔𝗖𝗢 𝗦𝗖𝗔𝗡𝗗𝗨𝗥𝗥𝗔: 𝗙𝗢𝗧𝗢 𝗧𝗥𝗔𝗣𝗣𝗢𝗟𝗘 𝗘𝗙𝗙𝗜𝗖𝗔𝗖𝗜. 𝗜𝗠𝗠𝗢𝗥𝗧𝗔𝗟𝗔𝗧𝗜 𝗘 𝗦𝗔𝗡𝗭𝗜𝗢𝗡𝗔𝗧𝗜 𝗣𝗘𝗦𝗔𝗡𝗧𝗘𝗠𝗘𝗡𝗧𝗘 𝗜 𝗣𝗥𝗜M𝗜 𝗧𝗥𝗔𝗦𝗚𝗥𝗘𝗦𝗦𝗢𝗥𝗜. 𝗖𝗢𝗡𝗧𝗜𝗡𝗨𝗔 𝗟𝗔 𝗚𝗨𝗘𝗥𝗥𝗔 𝗔𝗚𝗟𝗜 𝗜𝗡𝗖𝗜𝗩𝗜𝗟𝗜 𝗖𝗛𝗘 𝗔𝗕𝗕𝗔𝗡𝗗𝗢𝗡𝗔𝗡𝗢 𝗜 𝗥𝗜𝗙𝗜𝗨𝗧𝗜.”

L’amministrazione Scandurra ha dichiarato guerra agli incivili che abbandonano i rifiuti nel territorio comunale. Le foto trappole stanno risultando efficaci, infatti hanno immortalato i primi trasgressori che verranno sanzionati pesantemente.

Il Sindaco ribadisce che l’amministrazione comunale non darà tregua a chi pensa di violare le regole, anche perché l’abbandono dei rifiuti oltre che danneggiare l’ambiente, grava sulle tasche dei cittadini che stanno consentendo di raggiungere ragguardevoli livelli di raccolta differenziata.

Le pubblicazioni delle foto continueranno.

 

Tutto ciò con tanto di foto allegate:

vialitteri03-1600274863.jpg

Ma dai residenti, proprio per venire in contro alle esigenze del comune, non son venute solo lamentele, ma anche delle proposte.

-       L’eliminazione di questo punto di raccolta, dato che il presente si trova sia in curva sia su un territorio privato, e lo spostamento del suddetto, 30 metri in basso, davanti ad una proprietà comunale, data la presenza di un parco comunale dismesso.

 

In modo da consentire lo smaltimento dei rifiuti in maniera più consona.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio