Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Fallimento PUBBLISERVIZI: il commissario Portoghese risponde picche, silenzio assoluto della politica, cominciano le proteste dei dipendentiPUBBLISERVIZI, ULTIMORA delle 12: lavoratori in presidio attendono il commissario Portoghese, già insediati i Curatori che ricevono il CdAPUBBLISERVIZI FALLITA, parla il presidente Giuseppe Molino: “Il CDA spettatore impotente, si poteva evitare ma qualcuno ha remato contro”E come ogni Natale torna la buca di via Torino: sempre la stessaEdizione straordinaria del TALK di Sudpress: in diretta alle 11 dal liceo Majorana per un “Anima Mundi” che cambia il mondoIl Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"

UNICT: perché il rettore Priolo presenzia al lancio di master privati?

20-08-2020 08:16

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Università, Focus,

UNICT: perché il rettore Priolo presenzia al lancio di master privati?

Non risulta nessuna uscita pubblica di promozione dell'Università pubblica, che pure qualche problemino ce l'ha, ma si trova il tempo...

rettore-1597897408.png
bollettino-1597897914.png

Dell'Università di Catania è inutile segnalare i problemi, ogni tanto esce qualche notizia su indagini giudiziarie, tra l'altro con indagati per comportamenti in danno allo stesso Ateneo che sono difesi da avvocati...dipendenti della stessa Università: cose che solo a Catania...

Altra particolarità: non risulta nessun procedimento disciplinare nei confronti di questi indagati che a leggere gli atti della Procura, a prescindere da ogni valutazione in termini di diritto penale, lasciano interdetti per i danni, anche di sola immagine, arrecati al nostro povero Ateneo.

In questo periodo, aggravato dall'emergenza Covid, non risulta nessuna uscita pubblica del Magnifico Rettore Francesco Priolo per attività di promozione di UNICT, l'università pubblica.

Basta fare una ricerca sul Bollettino d'Ateneo per averne riscontro: tutte notiziole ma nessun resoconto di attività rettoriale.

google-1597898044.png

Stesso riscontro lo si può fare cercando "UNICT" sul più noto ed efficiente motore di ricerca globale: niente, il Rettore Priolo sembra in ferie.

rettore-1597898288.png

Ma il tempo lo trova per risultare, con grande risalto dato dagli organizzatori, ad una singolare iniziativa di presentazione commerciale di una scuola di formazione privata che realizzerà "master", quindi in diretta concorrenza con UNICT, presso un'ancora più singolare azienda insediata un anno fa da un singolarissimo personaggio, Simone Massaro, presso un parte dei locali della sede di Acireale del Credito Valtellinese.

fuga-1597898796.png

Simone Massaro, dicevamo, è un singolarissimo personaggio che dopo aver fatto esperienza all'estero, non narrazioni di diverso tenore, ha deciso il gran ritorno a Catania, dove pare sia nato per sbaglio ma vi si è laureato in Ingegneria Informatica.

Le cronache del tempo riportarono qualche notizia circa avventure imprenditoriali con congiunti non proprio fortunate, ma energia e fantasia non gli mancano.

Nel marzo 2017 viene infatti dato particolare risalto al suo "ritorno", rendendolo addirittura trionfale: memorabile un articolo contenuto nella rassegna stampa del suo sito che lo descrive come il Messia capace di riportarci i "Cervelli in fuga": quanti ne ha "riportati" non è dato sapere. 

 

450-1597899095.png

Nel 2019, quasi un anno fa, prende in affitto, una parte dei locali della sede dell'ex Credito Siciliano all'ingresso di Acireale e vi insedia la sua nuova creatura, la "Free Mind Foundry", annunciando che darà lavoro niente meno che a 450 persone.

Cosa si intende per "dare lavoro" anche questo non è chiaro, ma così viene presentato dai "giornali".

In realtà pare che questa "Free Mind FoundrY" sia una sorta di co-working in cui vengono sub-affittati spazi ad altre aziende.

Come si dice che l'azienda vera e propria di Massaro, che si occupa di fornire servizi digitali, abbia in realtà un "portafoglio clienti" piuttosto esiguo e con un business, quello dell'innovazione nei sistemi di controllo, sottoposto a forte stress per l'agguerrita concorrenza e la rapida osolescenza dei prodotti.

open-1597899773.png

Ora, lo scorso 24 luglio viene dato grande risalto all'ultima iniziativa: ulteriore affitto dei locali alla Business School del Sole 24 Ore.

La stampa locale parla chiaramente di "Open Day", anzi addirttura "grande open day", espressione con cui si definisce comunemente le giornate che le istituzioni scolastiche ed universitarie dedicano alla presentazione commerciale delle loro attività.

Insomma, si propongono al mercato.

E qui la sorpresa, contenuta nel comunicato diffusa dall'organizzazione e ripreso praticamente da tutta la stampa locale: "Interverranno il CEO di Free Mind Foundry, Simone Massaro; il presidente del Cnr, Massimo Inguscio; il CEO di 24ORE Business School, Maurizio Santacroce; il magnifico Rettore dell’Università degli studi di Catania, Francesco Priolo; Francesco De Santis, vicepresidente di Confindustria con delega alla Ricerca e Sviluppo e Monsignor Antonino Raspanti, Vice Presidente Conferenza Episcopale Italiana, con la moderazione del giornalista Salvo Fallica.

...Il Free Mind Foundry è un luogo di incontro del libero pensiero tecnologico nel cuore del Mediterraneo, per valorizzare l’importanza della specializzazione professionalizzante e dell’occupazione delle risorse isolane. Grazie all’ampio network di aziende partner, sarà attivato un sistema di placement che consentirà agli studenti un contatto immediato con il mondo del lavoro presso diverse realtà aziendali locali al termine del loro percorso di studi...

“Strategica, a tal fine – dice Simone Massaro -, è la partnership con la 24ORE Business School, leader della formazione manageriale in Italia, e nostro migliore alleato per contribuire insieme alla specializzazione ed occupazione delle risorse nel nostro territorio. In un periodo storico molto complesso, come quello dell’emergenza sanitaria a causa del Covid-19 ancora in atto, che ha comportato un vero e proprio tsunami economico e reso sempre più difficili gli spostamenti, Free Mind Foundry accorcia le distanze ed il territorio etneo si potenzia come centro per la formazione manageriale d’eccellenza. Per la prima volta in Sicilia, sarà possibile frequentare corsi e master specializzanti e mettersi subito alla prova facendo esperienza presso le aziende digitali attive all’interno del campus o presso le aziende partner di Free Mind Foundry e 24ORE Business School”.

priolo2-1597900210.png

Era davvero opportuna la presenza del Magnifico Rettore del'Università di Catania, combinata come sappiamo, al lancio commerciale di una iniziativa privatissima che si pone in diretta concorrenza con gli interessi della stessa università pubblica?

E questi "master e corsi specializzanti" perché non comincia a farli l'Università pubblica invece di partecipare alla promozione di quelli privati?

 

Così, tanto per dire...

 

PS: e resta sempre da chiarire perché non sono stati avviati procedimenti disciplinari a carico degli indagati di "Università Bandita" e come sia possibile che un docente dipendente dell'Ateneo difenda quale avvocato indagati per danni allo stesso Ateneo...

restano in realtà da capire tante cose attorno ad UNICT...

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio