sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

eventi mof 2021 (1)

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Pietro Agen si è dimesso dalla "Camera di Commercio che non esiste più". Scontro sulla gestione della SAC-aeroporto di Catania: "Un errore confermare Torrisi""Caso assessore Baglieri", interviene anche l'associazione di consumatori Primoconsumo. Silenzio invece dai palazziIntervista al Segretario Generale CISL Maurizio Attanasio. Sui precari covid: "Non lasceremo che li prendano a calci!"La guerra e i suoi effetti nel tempo. Per tuttiIntervista a Mons. Antonino Raspanti,Vescovo di Acireale e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana"Caso Baglieri", il CODACONS: "Assessore non paga TARI? CHIARISCA O SI DIMETTA SUBITO"Celebrato il primo congresso della battagliera sezione catanese del sindacato nazionale CUB Trasporti: il dr. Salvatore Ventimiglia confermato Segretario30 giugno/1 luglio a Palazzo dei Normanni il MID.MED SHIPPING & ENERGY FORUML'assessore regionale ai rifiuti Daniela Baglieri da 5 anni non paga ...la tassa sui rifiuti?Un pensiero per Fratel Biagio Conte che sta lottando. Ancora

CONTINUA LA PROTESTA DEGLI OPERATORI ODA

19-01-2013 14:27

Autore

Cronaca,

Protestano per non farsi dimenticare gli operatori dell'Opera Diocesana. Anche questa mattina si sono riuniti davanti l'Arcivescovado per chiedere che

Protestano per non farsi dimenticare gli operatori dell'Opera Diocesana. Anche questa mattina si sono riuniti davanti l'Arcivescovado per chiedere che si faccia chiarezza sullo stato economico dell'Ente.

 

Già da qualche mese non ricevono gli stipendi, ma a loro non preoccupa questo, preoccupa il loro futuro.

 

L'Oda, che si occupa principalmente di assistenza e recupero, conta circa 400 operatori al suo interno. Circa 200 di loro, tra mobilità e cassa integrazione, non operano quasi più a fronte dei 1500 utenti, che ogni giorno vengono assistiti nelle sette strutture.

 

Il Cda dell'Oda si è riunito proprio in questi giorni e ha chiarito ai dipendenti che la situazione di crisi è dovuta ai precedenti debiti della precedente gestione.

 

Sembrerebbe però che negli ultimi 5 anni il debito sia salito da 17 milioni a ben 43 milioni di euro, nonostante l'ente sia uno dei pochi ad avere un fatturato di oltre 20 milioni l'anno.

 

“Ciò che chiediamo - dichiarano gli operatori – è che venga svolto un controllo da un elemento super partes, in modo tale che vengano chiariti eventuali dubbi”.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio