381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Confindustria in campo per la sicurezza informatica delle imprese italiane: la sfida per la sopravvivenzaSu Sudsport Pallanuoto, la grande stagione di Muri Antichi: i ringraziamenti di president Luigi Spinnicchia. E il sognoCongresso Nazionale SIOD: innovazione e sicurezza in Odontoiatria al Centro del dibattitoSu Sudsport Pallavolo: 5 giovanissime atlete catanesi convocate in nazionaleDal 17 giugno una Summer School organizzata dal DICAR di UNICT con il MIT, la più prestigiosa università al mondoASP Catania, succedono cose stranissime: il commissario Laganga, sospeso penalmente, è in servizio ma non firmaSu Sudsport Il Jamboree Internazionale di Minibasket invade Catania: tre giorni di pura passioneL’eterno dramma dei rifiuti in Sicilia: interesse di tutti, soluzione di chi?Si diffonde anche in Italia il Litigation FundingMare "Mostrum": riaprono i solarium ma Catania è bandiera nera.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Questo Capodanno vogliamo dedicarlo a Grazia Giurato, alla sua passione per Catania ed i diritti

01-01-2023 06:00

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Questo Capodanno vogliamo dedicarlo a Grazia Giurato, alla sua passione per Catania ed i diritti

Una testimonianza di vita importante la sua. Per Catania, per le donne, per i diritti. Ed è quello di cui abbiamo bisogno.

Grazia Giurato, la pasionaria catanese, si è spenta a 86 anni senza dare al terribile 2022 la confidenza  di oltrepassarlo. Eppure avrebbe potuto farlo, come tante altre volte.

 

Vogliamo dedicargli il pezzo di apertura di un'importante anno nuovo perché la sua figura lo merita: per la sua passionalità rimasta sempre intatta nonostante la marginalità rispetto agli eventi di questa terra, rispetto alla deriva che non è riuscita ad arginare, lei come tante altre pasionarie e pasionari che alle falde dell'Etna sono rimasti schiacciati da un potere che li ha sempre irrisi e spesso derisi, frullandone l'ingenuità, facendosene beffe dell'innocenza urlante ai troppi diritti negati.

 

Eppure, non si è mai arresa. Mai.

 

Grazia Giurato è stata una militante, parola ormai sconosciuta, per tutta la vita: nel PCI, nell'UDI, in Città Insieme che ha contribuito a fondare come della Rete, movimento per il quale fu anche consigliera comunale tra il 93' ed il '97.

ancora-ci-credo-volantino.jpeg

Ha partecipato a tutti i cortei e tutte le manifestazioni possibili ed immaginabili, sempre in prima fila, noncurante del fatto che non cambiava mai niente, anzi probabilmente peggiorava, quel potere che avversava diventava sempre più potente, nell'indifferenza incosciente e colpevole di mandrie lamentose sempre in fila a ricevere santini elettorali in cambio di promesse mai mantenute.

 

Grazia Giurato è stata portatrice di una storia pesante, vissuta con dignità, che ad un certo punto ha raccontato perché era figlia di quella memoria e nella memoria si trova la forza per le lotte impossibili, quelle di Davide contro tronfi Golia che per valore hanno solo la spregiudicatezza.

 

Ha scritto due libri, o meglio ne è stata protagonista: "Ancora ci credo" (2012) e "Gli Altri" (2016), lasciando la testimonianza di una donna coraggiosa e coerente che ha sempre combattuto per le sue idee senza mai tirarsi indietro. 

 

Ed è stata una testimonianza di valore, che è uscita sconfitta dal sopraffare degli affari consumati sulla città e sulla pelle delle prossime generazioni, ma lasciando un seme, quel seme di coerenza e coraggio dal quale può sempre sorgere qualcosa di buono.

 

Questo e probabilmente molto altro è stata Grazia Giurato e quel che resta di Catania, quel che di buono si riuscirà a recuperare lo si dovrà anche a lei e sarebbe bene che ci ricordassimo di queste personalità che non si sono piegate mai.

 

Perché ce ne sono state e ce ne sono. Anche a Catania. Per fortuna. Ed è quello di cui abbiamo bisogno.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio