sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

CONTATTI

MENU

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Verso "Tosca" Teatro Greco di Siracusa dal 26 agosto: IL SOPRANO MARIA TOMASSIDIBATTITO PER CATANIA (e non solo): Beppe Condorelli, cardiologo: "In primis l'ordine pubblico; e poi si facciano avanti professionisti affermati!"DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Lucio Di Mauro, medico legale: "Catania è pronta a cambiare? Con un vero progetto civico saremmo in tanti!"Regionali, Caterina Chinnici pretende liste "immacolate", stop alle candidature di Giuseppe Lupo, Angelo Villari e Luigi Bosco"Tutti a cercare la diligenza, ma probabilmente siamo al Capolinea"Regionali, Meloni e La Russa provano ad imporre Renato Schifani imputato a Caltanissetta, gli avversari tirano un sospiro di sollievo e Cateno De Luca esultaBufera al Policlinico Universitario di Catania: arrestato il primario di cardiochirurgia Carmelo MignosaDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Nino Rizzo, medico di famiglia: "Occorre una nuova governance dei sistemi sanitari"Potente spettacolo di Emergency venerdì 12 agosto all'Ardizzone Gioeni: oggi alle 18 il Talk di presentazioneCateno De Luca: al via la raccolta di firme per il Sindaco d'Italia. E di Sicilia

UNICT sempre più in basso: penultima nella classifica CENSIS e "cede" alla privata Humanitas i lucrosi corsi

27-07-2022 07:15

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Università, Focus, Sanità,

UNICT sempre più in basso: penultima nella classifica CENSIS e "cede" alla privata Humanitas i lucrosi corsi di infermieristica

Chissà perché...

È un pò che non ci si occupa dell'Università di Catania e la "distrazione" a quanto pare non è servita a buoni auspici: le notizie sono pessime.

 

Mentre continua ad essere un mistero l'andamento delle immatricolazioni il cui dato, chissà come mai, non viene mai ufficializzato e non si trova da nessuna parte come fosse un segreto di stato, quelle che vengono pubblicate sono le statistiche nazionali ed il quadro è orripilante: Catania è penultima tra i "grandi atenei" nella classifica nazionale stilata dal Censis.

 

Peggio di Catania fa solo un'altra università statale, quella di Messina che si classifica ultima.

 

È già in quel "grandi atenei" c'è la prima notizia: ormai Catania è uscita stabilmente da un paio di anni dal novero dei "Mega Atenei", categoria che riunisce le università con più di 40 mila iscritti e nella quale era inserita da decenni: un segnale pesante passato sotto silenzio.

 

La classifica del CENSIS, pubblicata a metà luglio, vede Catania al 18° posto su 19 e ci riserviamo a breve di approfondire i singoli aspetti della complessa ricerca: per ora basta dire che Catania arriva penultima in Italia ad un punteggio di appena 78,3, peggio di lei solo Messina con 75,8, mentre la migliore risulta Parma con 91 punti.

Significativo che la vicina Università della Calabria si classifica buona terza con 90,3 punti.

 

Sin qui i dati statistici, poi ce n'è uno più operativo e riguarda i rapporti con enti privati che lasciano qualche dubbio sugli "effetti benefici" che portano per gli interessi pubblici di Unict.

Adesso ci giunge notizia di un nuovo accordo "quadro", definito di "cooperazione strategica" con una organizzazione privata, privatissima, che sta occupando un ruolo sempre più crescente nel settore della Sanità siciliana e adesso entra in maniera sostanziale anche in quello della formazione universitaria: HUMANITAS

 

In data 4 luglio il rettore di Unict Francesco Priolo e quello della Humanitas University Marco Montorsi hanno sottroscritto, appunto, un "Accordo quadro di cooperazione strategica": un documento di 11 pagine, una lunga premessa e 16 articoli con tante belle intenzioni.

 

A pagina 5, articolo 3 comma b si legge che le parti si impegnano all' "attivazione in collaborazione con l'Università di Catania di un Corso di Laurea in Infermieristica di HUNIMED Istituto Clinico Catanese secondo modalità che verranno disciplinate in appositi accordi attuativi."

 

Chissà perché l'Università pubblica etnea, penultima nella classifica nazionale dei grandi atenei italiani e dopo essere uscita dai Mega, decide di "esternalizzare" a privati proprio uno dei corsi universitari più ambiti e lucrosi.

 

Magari stavolta si riuscirà a capirlo.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio