sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

eventi mof 2021 (1)

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Rifiuti: hanno insediato il "tavolo" e non hanno concluso nientePietro Agen si è dimesso dalla "Camera di Commercio che non esiste più". Scontro sulla gestione della SAC-aeroporto di Catania: "Un errore confermare Torrisi""Caso assessore Baglieri", interviene anche l'associazione di consumatori Primoconsumo. Silenzio invece dai palazziIntervista al Segretario Generale CISL Maurizio Attanasio. Sui precari covid: "Non lasceremo che li prendano a calci!"La guerra e i suoi effetti nel tempo. Per tuttiIntervista a Mons. Antonino Raspanti,Vescovo di Acireale e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana"Caso Baglieri", il CODACONS: "Assessore non paga TARI? CHIARISCA O SI DIMETTA SUBITO"Celebrato il primo congresso della battagliera sezione catanese del sindacato nazionale CUB Trasporti: il dr. Salvatore Ventimiglia confermato Segretario30 giugno/1 luglio a Palazzo dei Normanni il MID.MED SHIPPING & ENERGY FORUML'assessore regionale ai rifiuti Daniela Baglieri da 5 anni non paga ...la tassa sui rifiuti?

Catania devastata, danneggiata statua di piazza Europa: sicuro che i veri delinquenti sono i vandali?

16-05-2022 07:00

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Catania devastata, danneggiata statua di piazza Europa: sicuro che i veri delinquenti sono i vandali?

L'ultimo caso l'opera "La Romantica" di piazza Europa

Ennesimo sfregio, ennesima indignazione: ogni giorno ce n'è una e raccontiamo solo quelle più eclatanti.

 

Ormai lo sport cittadino preferito è la devastazione indiscriminata, l'aggressione immotivata. 

E non deve neanche stupire più di tanto se si considera che, sempre in tema  di sport, in questa città anche la squadra di calcio si sono mangiati.

 

Le ultime immagini, che diventano notizia virale sui social e si sommano a quelle degli altri giorni, riguardano la piazza Europa, un altro di quelli che dovrebbero essere i salotti della città trasformati in poligoni di indecenza.

 

Al centro della grande aiuola spartitraffico giace languida "La Romantica", opera in marmo rosa dello scultore Francesco Messina.

a3f871a0-6a55-4190-877f-aec9a50616d5.jpeg

Ieri è stata sfregiata, per gioco, per ignoranza, per rabbia, per noia, per protesta, per niente, probabilmente e banalmente per niente, perché qualche disagiato non aveva di meglio da fare.

 

 

romantica2.jpeg

È stata colpita al volto e le è stata offesa una mano: indifesa, come lo è l'intera città; inerme come i suoi concittadini.

Ora, lasciamo stare le interpretazioni sociologiche e non prendiamocela neppure, viene da ridere solo a definirli così, con i "politici" locali che sono più disagiati dei trogloditi responsabili di questi crimini.

 

Tuttavia chiediamo, magari a qualche parlamentare del Nord, dove si dice siano più efficienti , di quelli che vengono da queste parti in vacanza, che si prenda la briga di trascinare in un aula parlamentare la signora ministra dell'Interno che al momento non ricordiamo come si chiama, per chiederle:

 

  • che cavolo sta combinando;
  • se qualcuno la sta avvertendo di quanto sta accadendo ogni giorno a Catania;
  • se è consapevoe di come non ci sia nessun controllo del territorio;
  • di pubblicare i dati delle risorse utilizzate per le forze dell'ordine,;
  • se sono rispettati gli standard quantitativi rispetto alla popolazione residente;
  • perché NESSUNO dei siti sensibili, piazza Duomo, stazione, piazza Europa, etc. risulta presidiato.

 

Tante semplici domande che presuppongono l'esistenza di uno Stato, di un governo che evidentemente a Catania non ci sono più. 

 

In ogni caso dovrebbero vergognarsi. Tutti.


Leggi anche:



image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio