sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

mof edizione 2022

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Lungomare di Catania dedicato (per finta) a Franco Battiato: il tripudio non è unanimeFondazione Taormina Arte: accesso agli atti sulla nomina del Sovrintendente Ester BonafedeCatania sarebbe "virtuosa" perché non spende niente in "infrastrutture stradali"All'ASP di Catania siamo alla follia: manca il funzionario per i pagamenti e...non pagano servizi essenzialiCatania devastata, danneggiata statua di piazza Europa: sicuro che i veri delinquenti sono i vandali?Music Opera Festival: dal 28 maggio la terza edizione all'Ardizzone GioeniLa pace non è una zuccaPUBBLISERVIZI: il commissario Perazzoli e la Città Metropolitana continuano a litigare, appello alla responsabilità del presidente MolinoConvegno alla Camera dei Deputati sull'indipendenza energetica: partenariato Italia-AzerbaigianIl Giro d'Italia a Catania: dove si lavano pentole nelle fontane monumentali, di fronte al municipio

Pubbliservizi: Guardia di Finanza in sede, la denuncia del sindacato CONFALI sulla gestione commissariale

10-03-2022 06:03

redazione

Cronaca, Focus, Pubbliservizi,

Pubbliservizi: Guardia di Finanza in sede, la denuncia del sindacato CONFALI sulla gestione commissariale

"Il commissario ministeriale convoca i lavoratori per raccontare favole"

"Fa acqua da tutte le parti": è questa in estrema sintesi il giudizio che la Segretaria Regionale del sindacato CONFALI Sifus Lucia Inzirillo lancia sulla gestione dell'importante partecipata della Città Metropolitana affidata dal ministero per lo sviluppo economico dal 2018 all'avvocato laziale Maria Virginia Perazzoli.

 

Mentre si è ancora in attesa che si risolva la procedura fallimentare in cui è precipitata la società, l'ultima notizia data proprio dal sindacato è che nell'ultima settimana i militari della Guardia di Finanza si sono presentati più volte negli uffici amministrativi con la richiesta di copiosa documentazione su spese effettuate, subappalti esterni e gestione del personale.

 

Il sindacato autonomo denuncia per l'ennesima volta una gestione definita inadeguata e segnala la questione dei 5 milioni di euro messi a disposizione dal socio Città Metropolitana per portare a termine il concordato e quindi finalmente in bonis la società.

Sull'utilizzo di questi fondi le idee paiono decisamente discordanti: mentre la logica vorrebbe che fossero finalizzati al pagamento dei creditori in base al piano di riparto proposto e la parte rimanente al finanziamento del rilancio operativo, pare che ci sia l'intenzione, questa la denuncia del sindacato, di utilizzarli per coprire quello che viene definito esplicitamente come un vero e proprio "buco di bilancio".

In pratica sembrerebbe che nei bilanci degli ultimi tre anni siano stati inserite come crediti somme rilevanti, si parla di circa 900 mila euro l'anno, che non avrebbero una base contabile legittima in quanto riferiti a crediti vantati verso la Città Metropolitana per servizi che quest'ultima non riconosce e contesta.

Se fosse confermata questa denuncia sarebbe un bel problema per chi quei bilanci ha proposto e firmato.

In questo quadro viene sollecitato il ruolo del Comitato di Sorveglianza che viene chiamato ad una maggiore attenzione su quanto accaduto e sta accadendo.

Contestata anche come antisindacale l'iniziativa assunta dal commissario ministeriale Perazzoli che ha convocato un'assemblea di tutti i lavoratori per venerdì 11 mrzo alle 13.20 "per essere informati sugli aggiornamenti in merito alla procedura di amministrazione straordinaria ed al futuro della società."

Caustica la dirigente sindacale Inzirilli: "Non è la prima volta che convoca i lavoratori senza alcun contraddittorio per raccontargli favole!"

 

Denunciato come debordante il ruolo di alcuni consulenti esterni nominati dal commissario Perazzoli che si comportano come se fossero dirigenti interni, con richieste e disposizioni dirette ai dipendenti.

 

Quindi restano alte ed anzi si aggravano con il passare del tempo, ormai esagerato, le preoccupazioni sulla gestione in cui i nodi principali restano l'utilizzo del personale, con "pulizieri trasferiti in amministrazione e dipendenti indisponibili inseriti in servizi che non possono svolgere, svuotando l'organico" ed il continuo ricorso a ditte esterne e noleggi che non sarebbero consentiti. 

Leggi anche:





image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio