Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Il Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"Il post del Sottosegretario Vittorio Sgarbi dopo essere intervenuto durante il Talk sul caso Palazzo Beneventano di LentiniA Catania ciclo di incontri sul "Curatore Speciale del Minore", nuova importante figura nel processo di famigliaLa Galleria Carta Bianca compie oggi 25 anni, un record di longevità. E il patron Checco Rovella ce lo raccontaIl TALK delle 10 in diretta dal Palazzo Beneventano di Lentini: "Ma perché in Sicilia è così difficile fare cose belle?"Un gioco ormai troppo pericoloso

Come immedesimarsi nel personaggio: 5 consigli utili

18-04-2022 09:00

Marica Musumarra

Pianeta spettacolo,

Calarsi nei panni di un personaggio non è sempre semplice: bisogna pensare e agire come lui, spogliadosi della proprio personalità. Eppure è possibile

Calarsi nei panni di un personaggio non è sempre semplice: bisogna pensare e agire come lui, spogliadosi della proprio personalità. Eppure è possibile: e questi 5 suggerimenti si rivelano sicuramente utili per dar vita a una performance convincente!

Il tuo prossimo spettacolo teatrale si avvicina e hai serie difficoltà nel “calarti nella parte". Leggi e rileggi il copione, ci dormi e mangi sopra, ma senza ottenere alcun risultato. Non mollare: prima di arrenderti definitivamente, dai un’occhiata ai 5 consigli di seguito!

1. Leggere il copione

Leggere il copione è, ovviamente, la prima cosa da fare e sebbene possa sembrare scontata, non lo è affatto. La prima lettura serve per capire le dinamiche della vicenda, la successiva assume già un’importanza differente, perché inizia a far comprendere le peculiarità del personaggio. Per questo leggere più volte aiuta, perché a ogni lettura si scoprono nuove cose che tornano sicuramente utili per l’immedesimazione.

2. Annotare gli stati d’animo

Una buona tecnica per calarsi nel personaggio prevede l’annotazione dei suoi stati d’animo e delle sue emozioni. Questo serve soprattutto durante le prove, per ricordarsi di cosa si debba provare e, di conseguenza, trasmettere al pubblico. Bastano anche semplici parole chiave, come “paura” o “felicità” per mantenere la concentrazione e scavare nella memoria.

3. Comprendere appieno il personaggio

Per poter indossare i panni di un personaggio bisogna capirlo a fondo. Serve comprenderne i pensieri, le emozioni, il carattere, le reazioni e tutte quelle caratteristiche che lo contraddistinguono e lo rendono unico. Bisogna imparare a pensare e ad agire come lui e, solo in questo modo, lo si potrà raccontare agli spettatori.

4. Fare amicizia con il personaggio

Considerando che non sempre la propria personalità e quella del personaggio da interpretare coincidono, è necessario fare amicizia. Come? Diventando non solo suo amico, ma anche il suo avvocato difensore, giustificando ogni sua frase, ogni suo pensiero, ogni suo gesto. In questo modo diventa più semplice agire e pensare come lui e, quindi, essere lui in ogni suo aspetto.

5. Uscire dal personaggio

A un certo punto, però, è bene tirarsi fuori dai panni del personaggio per tornare se stessi. Questo serve soprattutto durante le prove, per essere sempre pronti ad ascoltare i consigli e le modifiche del regista che, vedendo dall’esterno, è sicuramente più oggettivo. Inoltre, alla fine dello spettacolo è fondamentale spogliarsi completamente del personaggio, evitando che le sue peculiarità influenzino il proprio essere e il proprio carattere. Se lo spettacolo è finito, è possibile dire addio al personaggio e aprire le braccia a quello successivo

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio