sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

CONTATTI

MENU

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Nino Rizzo, medico di famiglia: "Occorre una nuova governance dei sistemi sanitari"Potente spettacolo di Emergency venerdì 12 agosto all'Ardizzone Gioeni: oggi alle 18 il Talk di presentazioneCateno De Luca: al via la raccolta di firme per il Sindaco d'Italia. E di SiciliaSAC – Aeroporto di Catania: per l'Autorità Nazionale Anticorruzione è MALA GESTIORegionali, il ridicolo "veto" su Prestigiacomo di La Russa e Lega diventa boomerang: sul gommone pro-migranti c'era la senatrice leghista Valeria SudanoIl TALK di Sudpress, Speciale "Tosca" seconda puntata: sveliamo il misterioso Backstage dell'opera liricaRegione, i colonnelli siculi di FdI giocano col fuoco e mettono a rischio Lazio e premiershipLa tua campagna elettorale falla come si deve con Sudpress, Arti Grafiche Etna e Sicra Press: il massimo della Comunicazione Integrata"Come polli d'allevamento...tra macerie di valori"SI VOTA IL 25 SETTEMBRE: E ADESSO TUTTI ACCATTONI A PIETIRE PER UN VOTO

Sentiero Film Factory: un trampolino di lancio per artisti emergenti

10-09-2021 08:00

Marica Musumarra

Pianeta spettacolo,

Per chi vuole emergere nel mondo della cinematografia e della scneggiatura, Sentiero Film Factory può essere l'occasione della vita: una rassegna di e

Per chi vuole emergere nel mondo della cinematografia e della scneggiatura, Sentiero Film Factory può essere l'occasione della vita: una rassegna di eventi dedicata non solo ai cortometraggi, ma anche alla scrittura in presenza di registi e produttori di fama internazionale che potrebbe riverlarsi un vero e proprio trampolino di lancio!

Non una rassegna, né una classica vetrina per cortometraggi: Sentiero Film Factory è il primo festival fiorentino della durata di tre giorni a prevedere non solo un concorso internazionale di cortometraggi, ma anche incontri industry, un pitch per sceneggiatori emergenti e una residenza artistica.

 

Non a caso,  la scelta di “sentiero” come denominazione ha un significato ben preciso, spiegato perfettamente dal direttore artistico Matteo Laguni: “L’industry del cinema è caratterizzata da numerose strade (sentieri, appunto) che possono condurre al traguardo finale fatto da fama, notorietà e successo. Non tutte si rivelano vincenti, ma questo non vuol dire che non siano comunque in grado di assicurare uno sviluppo graduale e, perché no, il più breve possibile. Noi di Sentiero Film facciamo proprio questo: ci avviciniamo a chi ha deciso di perseguire la carriera cinematografica offrendogli un sentiero guidato cercando di fargli raggiungere l’obiettivo più semplicemente”. 


E lo spirito di Sentiero Film si rispecchia anche nell’organizzazione delle attività che si svolgeranno nei tre giorni coperti dall’evento: “Non amiamo definirci ‘rassegna’ - prosegue Matteo - quanto una vera e propria factory: diamo la possibilità a registi, sceneggiatori, attori e artisti di vario genere di mettere in mostra le proprie capacità e di confrontarsi tra loro”. 

 

Tutto questo, tenendo presente il meraviglioso contesto dato dalla città di Firenze e dalle location prescelte per ospitare organizzatori e partecipanti: “Abbiamo selezionato due luoghi molto particolari del territorio fiorentino - spiega Matteo - dei quali non vogliamo spoilerare nulla. Basta sapere che rientrano tra i più conosciuti, ma si riveleranno accoglienti e suggestivi. Inoltre, tutte le attività si terranno all’aperto: per noi è molto importante far sentire al sicuro chi intende venirci a trovare, anche coloro che hanno ancora paura di stare in mezzo alla folla; proprio per questo, abbiamo previsto valide misure di sicurezza e controlli agli ingressi”


Gli appuntamenti di Sentiero Film Factory da non perdere 

 

Trattandosi di un evento molto particolare, che intende coinvolgere sia gli addetti ai lavori, sia i cittadini, le attività previste da Sentiero Film Factory sono diverse e variegate e, come sottolinea il direttore artistico, quelle assolutamente da non perdere sono principalmente tre:

La sezione di pitch (presentazione breve, concisa e incisiva con cui si presenta la propria idea, startup o impresa [...] che va da qualche secondo fino ad arrivare a 20 minuti, ndr) “dedicata agli sceneggiatori, che avranno la possibilità di presentare i loro scritti a registi e produttori presenti - spiega Laguni - sia italiani che non, in modo da farsi conoscere e ottenere la giusta visibilità. Potrebbe rivelarsi un buon trampolino di lancio sia per loro come autori, sia per i protagonisti come attori”;
 
Appuntamenti con film commission importanti, come Toscana Film Commission e Val d’Aosta Film Commission: “La presenza di Stefania Ippoliti per la prima e di Alessandra Miletto per la seconda - prosegue Matteo - per noi è molto importante perché lavoriamo allo stesso modo, con una prospettiva nuova e a lungo termine e per i presenti può essere l’occasione giusta per vedere la cinematografia sotto una luce diversa”; 
 
Workshop per bambini e ragazzi, “due momenti di confronto a tema cinematografico - aggiunge Matteo - per i più giovani: uno più fantasioso, l’altro molto più simile a una vera e propria scuola con la presenza di professionisti del settore”.
Partecipare a Sentiero Film Factory, quindi, è importante non solo per chi desidera intraprendere la carriera cinematografica, ma anche per la gente comune che desidera ricominciare a vivere: “Non abbiamo scelto un singolo argomento/tema per il festival - conclude il direttore artistico - perché non era nostra intenzione porre dei paletti e limitare le partecipazioni; tuttavia, in fase di selezione, abbiamo prediletto le opere legate al vivere e all’abitare, due azioni strettamente collegate al periodo storico vissuto e ancora in corso che ci accomunano tutti, professionisti e non”. 

 

E forse è proprio questo l’invito più bello di Sentiero Film Factory: mettere da parte la paura, intraprendere un nuovo sentiero e ricominciare a vivere. 

 

Le tre giornate si terranno qui: 

 

Venerdì 10/09

- dalle 15.00 alle 18.00 Serre Torrigiani, via Gusciana 21 
- dalle 18.00 alle 24.00 River Urban Beach, Piazza Poggi

 

Sabato 11/09

- dalle 10.00 alle 19.30 Serre Torrigiani, Via Gusciana 21
- dalle 20.00 alle 24.00 "Artigianelli" Via dei Serragli, 104 

 

Domenica 12/09

- dalle 11.00 alle 14.00 Serre Torrigiani, Via Gusciana 21
- dalle 18.00 alle 24.00 River Urban Beach, Piazza Poggi

 

Per maggiori informazioni: https://www.sentierofilm.com/ 

 

Chi è Matteo Laguni


Nasce a Firenze nel 1987. La passione per la fotografia e il cinema cominciano durante la frequentazione del liceo d’Arte di Firenze.
 

Nel 2008 Frequenta la S.N.C.I. (Scuola di Cinema Indipendente) di Firenze e si diploma come Tecnico Documentaristico.

Frequenta vari workshop tra cui “Il rapporto tra regista e attore” diretto da Giorgio Diritti e Alba Rohrwacher e “La Fotografia del set” con Alessandro Pesci. 

 

Documentari e cortometraggi sono alla base del suo background cinematografico. Evoluto  successivamente grazie all’esperienza biennale (dal 2010 al 2012) nella troupe tecnica del DOP Mark Melville. 
 

Nel 2013 fonda insieme ad altri professionisti la produzione cinematografica indipendente Black Oaks Picture, con cui produce numerosi cortometraggi e due Documentari di successo. 
 

Come Direttore della Fotografia dal 2013 al 2019 realizza numerosi cortometraggi e due documentari, Tra i quali spiccano “Non mi posso lamentare” di E.Billi e C.Mecozzi e il documentario pluripremiato “Il Calciatore Invisibile” di M.Tortora.
 

Dal 2017 comincia il percorso come Produttore realizzando quattro film documentario all’interno di un progetto di residenze artistiche prodotto dall’ Associazione Immerge.
Attualmente è impegnato come Producer all’interno della Società Materiali Sonori Cinema, che nel 2019 si è associata formalmente alla Black Oaks Pictures.   
 

Nel 2021 sta seguendo la ricerca fondi e produzione del cortometraggio AGNUS DEI, opera prima dello sceneggiatore Giuseppe Isoni, selezionato a EUROCONNECTION 2020 e sostenuto attualmente da CNC France e il film Fund Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio