sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

CONTATTI

MENU

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Verso "Tosca" Teatro Greco di Siracusa dal 26 agosto: IL SOPRANO MARIA TOMASSIDIBATTITO PER CATANIA (e non solo): Beppe Condorelli, cardiologo: "In primis l'ordine pubblico; e poi si facciano avanti professionisti affermati!"DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Lucio Di Mauro, medico legale: "Catania è pronta a cambiare? Con un vero progetto civico saremmo in tanti!"Regionali, Caterina Chinnici pretende liste "immacolate", stop alle candidature di Giuseppe Lupo, Angelo Villari e Luigi Bosco"Tutti a cercare la diligenza, ma probabilmente siamo al Capolinea"Regionali, Meloni e La Russa provano ad imporre Renato Schifani imputato a Caltanissetta, gli avversari tirano un sospiro di sollievo e Cateno De Luca esultaBufera al Policlinico Universitario di Catania: arrestato il primario di cardiochirurgia Carmelo MignosaDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Nino Rizzo, medico di famiglia: "Occorre una nuova governance dei sistemi sanitari"Potente spettacolo di Emergency venerdì 12 agosto all'Ardizzone Gioeni: oggi alle 18 il Talk di presentazioneCateno De Luca: al via la raccolta di firme per il Sindaco d'Italia. E di Sicilia

Ribalta: tutti i significati dal teatro alla politica

11-03-2021 07:00

Marica Musumarra

Pianeta spettacolo,

La lingua italiana offre una vasta gamma di termini che se letteralmente assumono un determinato significato, fisico e specifico, in senso figurato da

La lingua italiana offre una vasta gamma di termini che se letteralmente assumono un determinato significato, fisico e specifico, in senso figurato danno vita a modi di dire metaforici e originali.
Molte di queste parole “a più sensi” appartengono al mondo dello spettacolo: scopriamole insieme settimana dopo settimana!


La lingua italiana, si sa, è una miniera lessicale. E sono  tantissime le parole “a più sensi” che appartengono al mondo dello spettacolo: fino a quando si fa riferimento a quest’ambito significano una cosa, ma basta de-contestualizzarle per dar loro una forma nuova e, spesso, originale.

Tra queste rientra anche la parola “ribalta”, che viene utilizzata non solo in teatro ma anche in editoria, in politica e (strano ma vero) in arredamento. Sfogliamo il vocabolario Treccani e analizziamo più nello specifico tutte le sue sfaccettature.
 

Cosa significa “ribalta”?

Secondo il dizionario Treccani, il termine “ribalta” può assumere almeno 2 significati: un elemento di chiusura di un piano e una zona del palcoscenico. Da quest’ultimo, poi, si originano significati meno letterali e più figurati che permettono di far intendere la condizione di un oggetto o di una persona in senso metaforico.

 

Significato letterale di “ribalta”

Partiamo con cosa si intenda per “ribalta” rimanendo nell’ambito strettamente fisico e letterale. Sicuramente, indica un sistema di chiusura composto da un piano, uno sportello o un’asse che, ruotando o facendo leva su una cerniera, consente di alzare/abbassare. Un esempio può essere dato dall’espressione scrivania a ribalta o semplicemente ribalta: su un mobile composto inferiormente da cassetti, si può alzare/abbassare un piano incernierato in modo da utilizzarlo come base d’appoggio per scrivere. Quindi, dicendo “scrivo più comodamente su una ribalta” o “scrivo più comodamente su una scrivania” è praticamente lo stesso.

 

In secondo luogo, con “ribalta” si fa riferimento anche all’architettura teatrale, dato che indica la parte del palcoscenico più vicina al pubblico (il proscenio) dove vengono collocate le sorgenti luminose. Una volta, infatti, per ribalta si intendeva l’apparecchio fisico utilizzato per l’illuminazione diretta o indiretta del proscenio e degli attori, per dare maggiore visibilità. Dicendo, quindi, che in una determinata scena “l’attore si trovava sulla ribalta” vuol dire che l’attore stava fisicamente sul proscenio, sulla parte più prossima agli spettatori.

 

Significato figurato di “ribalta"

È proprio dal senso letterale legato al mondo del teatro che la parola “ribalta” assume i suoi significati figurati più creativi. Quando si parla, infatti, di “luci della ribalta” automaticamente si indica il mondo dello spettacolo, il fascino della recitazione, la professione dell’attore di teatro. Sostenere che un personaggio si trovi “sotto le luci della ribalta” vuol dire che, in quel momento storico, gode di fama e successo. 

 

Ma non è finita: proprio perché “ribalta” indica l’area più vicina al pubblico e, quindi, di maggior rilievo, dire che “Tizio è stato chiamato alla ribalta” o che “Caio è salito alla ribalta” indicano, rispettivamente, che il primo è stato invitato ad assumere un ruolo molto importante (anche alla guida di una nazione, ad esempio) e che il secondo sta vivendo un periodo di grande notorietà facendo parlare molto di sé. 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio