Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Il Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"Il post del Sottosegretario Vittorio Sgarbi dopo essere intervenuto durante il Talk sul caso Palazzo Beneventano di LentiniA Catania ciclo di incontri sul "Curatore Speciale del Minore", nuova importante figura nel processo di famigliaLa Galleria Carta Bianca compie oggi 25 anni, un record di longevità. E il patron Checco Rovella ce lo raccontaIl TALK delle 10 in diretta dal Palazzo Beneventano di Lentini: "Ma perché in Sicilia è così difficile fare cose belle?"Un gioco ormai troppo pericoloso

RI-SOSPESO

24-01-2022 19:42

Lucia Murabito

Cronaca, Focus, Comune di Catania,

RI-SOSPESO

14 mesi di sospensione e torna il vicesindaco Roberto Bonaccorsi come facente funzioni

salvo-pogliese-sospeso.jpeg

14 mesi di sospensione da incarichi elettivi e torna il vicesindaco Roberto Bonaccorsi come facente funzioni

La notizia circola già dal pomeriggio, ma da fonti autorevoli della Prefettura di Catania e interne al Comune parrebbe ormai certo: il Tribunale di Catania,  ha ri-sospeso il sindaco di Catania Salvo Pogliese mettendo in atto la  legge Severino a seguito della condanna per il processo "Spese pazze".

 

Dopo la "sospensione della sospensione" stabilita dal Tribunale in accoglimento delle richieste della difesa di Pogliese che, sollevando una eccezione di costituzionalità aveva chiesto parere alla Suprema Corte, il pronunciamento di quest'ultima non aveva dato adito a dubbi. Quello che fino ad oggi non si sapeva era da quando Salvo Pogliese sarebbe stato nuovamente sospeso dal suo incarico.

 

Stando a quanto notificato proprio dalla Prefettura, Catania si ritrova nuovamente senza il suo sindaco eletto e già dal 20 gennaio.

 

Così per il Tribunale Pogliese dovrà "scontare" altri 14 dei 18 mesi mesi di sospensione da incarichi elettivi previsti dalla legge Severino. 

 

L’esercizio delle funzioni di primo cittadino, pertanto, ai sensi della legge vigente, vengono nuovamente affidate al vice sindaco Roberto Bonaccorsi.

 

 

Il commento di Salvo Pogliese

"In maniera del tutto inaspettata mi ritrovo a commentare l’ennesimo atto che riporta indietro le lancette della mia esperienza da Sindaco. 
Oggi pomeriggio ho ricevuto dal Prefetto una nota, in assenza di una ordinanza da parte del Tribunale, che mi comunica la sospensione dalla carica di Sindaco; il tutto con una interpretazione della normativa, a giudizio di illustri giuristi errata, in contrasto con la stessa ultima sentenza della Corte Costituzionale nei miei confronti, che ha sancito la “natura giuridica cautelare e non sanzionatoria della sospensione”. 
La stessa legge Severino sarà sottoposta a referendum in primavera e ci sono numerosi disegni di legge per modificarla, dopo l’analoga vicenda che ha coinvolto per ultimo il sindaco del Pd di Reggio Calabria.
Ho lasciato un comodo seggio a Bruxelles e l’immunità parlamentare che mi avrebbe tutelato dall’applicazione della Severino, per servire la mia Città. 
Astenendomi per sensibilità istituzionale dallo svolgimento delle funzioni di Sindaco, aspetterò i chiarimenti del caso prima di fare tutte le opportune valutazioni e assumere scelte consequenziali".

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio