Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)
progetto senza titolo (1)

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Fallimento PUBBLISERVIZI: il commissario Portoghese risponde picche, silenzio assoluto della politica, cominciano le proteste dei dipendentiPUBBLISERVIZI, ULTIMORA delle 12: lavoratori in presidio attendono il commissario Portoghese, già insediati i Curatori che ricevono il CdAPUBBLISERVIZI FALLITA, parla il presidente Giuseppe Molino: “Il CDA spettatore impotente, si poteva evitare ma qualcuno ha remato contro”E come ogni Natale torna la buca di via Torino: sempre la stessaEdizione straordinaria del TALK di Sudpress: in diretta alle 11 dal liceo Majorana per un “Anima Mundi” che cambia il mondoIl Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"

ASP Catania: altri 46 mila euro per l'ennesimo database. E siamo a 167 mila euro in 7 mesi

17-11-2021 07:00

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus, covid spese & C.,

ASP Catania: altri 46 mila euro per l'ennesimo database. E siamo a 167 mila euro in 7 mesi

Again...e spunta anche il "Responsabile Scientifico"...Ça va sans dire

Quello che sta accadendo intorno all'emergenza covid, in Sicilia ed a Catania in particolare, ha da tempo superato ogni limite: tra spreco di soldi pubblici, gestione delle risorse umane inconfutabilmente scriteriata, nomine di persone prive di qualsivoglia esperienza specifica ai vertici delle strutture commissariali, costruzioni, ricostruzioni e mantenimento di hub del tutto inutili o assurdamente sovradimensionati, acqusti a prezzi folli di forniture di ogni tipo.

 

Di alcuni di questi aspetti ci siamo occupati documentando casi specifici, di altri lo faremo a breve.

 

Oggi il caso riguarda l'affaire dei software che dovrebbero servire a monitorare contagi, guarigioni, ricoveri, vaccinazioni e quant'altro necessario a certificare, ad esempio, come la provincia di Catania sia tra le peggiori del mondo nelle performance di contrasto al covid.

 

Delle modalità con cui l'ASP di Catania è giunta ad affidare questo servizio alla ditta ALL WORK srl ce ne siamo occupati lo scorso 14 aprile

 

Poi, dopo appena appena 5 mesi, a settembre, ce ne siamo dovuti occupare di nuovo perché lo stesso database aveva avuto necessità di un aggiornamento, ed erano partiti altri 48 mila euro.

 

Di soldi pubblici naturalmente, per di più di quelli destinati all'emergenza covid appostati su appositi capitoli speciali della contabilità sanitaria.

Alla base di questi provvedimenti ci sono sempre richieste e visti autorizzativi del Commissario per l'emergenza Covid di Catania Pino Liberti, che con la ditta All Work ha un'interlocuzione diretta tanto che la ditta scrive direttamente a lui come dimostrato dalla nota del 19 maggio 2021 da noi pubblicata nell'articolo precedente.

 

Adesso ad intervenire nell'affaire database è un altro soggetto, che poi è il numero 2 della struttura commissariale catanese nominata dall'assessore Razza.

 

Si tratta del Capo Staff dell'Ufficio del Commissario Liberti, il dott. Franco Grasso Leanza, urologo dell'ospedale Cannizzaro.

 

Con nota 161907 del 30.04.2021 il commissario Pino Liberti ha infatti nominato il suo capo staff Franco Grasso Leanza quale "Responsabile Scientifico del Programma CCM 2020": di questo progetto e di questa nomina ci occuperemo successivamente perché ci sembra di pubblica rilevanza e la stiamo approfondendo, ci manca qualche elemento.

 

Torniamo subito al database.

 

Nella delibera 5646 adottata dall'ASP di Catania l'11 novembre, si legge che:

schermata-2021-11-16-alle-20.33.03.png

e poi:

schermata-2021-11-16-alle-20.34.01.png

Quindi, e sempre con scambio mail, essendo stata la ditta "opportunamente interpellata":

schermata-2021-11-16-alle-20.34.22.png

E infine, dulcis in fundo:

schermata-2021-11-16-alle-20.34.53.png

Ed ecco gli altri 46 mila euro.

Per ora, ovviamente: sino al prossimo aggiornamento...

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio