Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Operazione antimafia "Sangue blu": per la DDA è Francesco Napoli il capo della cosca Ercolano-SantapaolaARRESTATO IL "RESPONSABILE PROVINCIALE" DELLA COSCA SANTAPAOLA-ERCOLANOIl programma di Giorgia Meloni "Per l'Italia - Accordo quadro per il governo di centro destra"Elezioni Regionali, tutte le preferenze nel collegio di CataniaIl commiato di Stefania Prestigiacomo, la vittima più illustre del sistema elettorale "roulette russa"Regionali, alle 7 spoglio ancora in corso: affluenza drammatica al 48%, Schifani verso la presidenza, tutte le preferenzeLes jeux sont faits (?): l'Italia va a destra, astensione senza precedenti al 36%I TALK in diretta. Nel centro di Catania nasce un Centro per contrastare la povertà crescente? Si!LA LIBERTÅEnnesimo scandalo catanese: si leggano gli atti. Senza mediazione: L'ORDINANZA INTEGRALE

"Un'Opera all'Opera": lo scultore Franco Politano protagonista delle scene della "Cavalleria Rusticana" di Gug

28-08-2021 08:34

SudPress Eventi

Cronaca, Focus, Franco Politano, Galleria Arionte,

"Un'Opera all'Opera": lo scultore Franco Politano protagonista delle scene della "Cavalleria Rusticana" di Guglielmo Ferro

Il Maestro catanese. esponente della corrente avanguardista dell'Arte Povera e ospite ben due volte alla Biennale di Venezia, ha offerto una delle sue "Croci"

p1030622-1630132535.JPG

L'idea è venuta allo staff del regista Guglielmo Ferro pensando ad una monumentale installazione che il Maestro Franco Politano ha progettato da tempo ed in attesa di idonea location.

 

Si tratta di 14 croci di grandi dimensioni, circa tre metri di altezza, ognuna con una simbologia dedicata ad un messaggio, secondo una personalissima "Via Crucis" del celebre artista catanese.  

 

Franco Politano, già docente di Scultura Lignea all'Accademia di Belle Arti di Catania e formatosi all'Accademia di Brera, rimane tra gli esponenti più originali della corrente avanguardista dell'"Arte Povera" che negli anni 70 del secolo scorso ha rivoluzionato molti dei dettami dell'arte contemporanea. per poi giungere ad espressioni più concettuali sempre mantenendo il recupero dei materiali come oggetto della sua ricerca.

 

È stato invitato, cosa non consueta, per ben due volte alla Biennale di Venezia, partecipa ai maggiori eventi internazionali e sue installazioni sono presenti in molti siti di prestigio, in ultimo il MAC di Gibellina e allo Stand Florio Contemporary Hub di Palermo.

 

Adesso è tra i protagonisti, con artisti del calibro di Michelangelo Pistoletto, Chicco Margaroli, Marianna Masciolini, Nasilowska-Russo, Domenico Pellegrino, Michelangelo Pistoletto, Mariagrazia Pontorno, Giulio Rigoni e Paola Romano, della mostra "Born in Italy – Travel and Joy" con opere esposte tra Noto e Palazzolo Acreide.

Nella "Cavalleria Rusticana", la celeberrima opera lirica di Pietro Mascagni in scena con la regia di Guglielmo Ferro per il Music Opera Festival all'Istituto Ardizzone Gioeni di Catania il 28 e 29 agosto 2021, grazie alla gentile concessione della "Galleria Arionte" esclusivista delle opere del M° Politano, l'opera "Croci-Fisso", in legno e gomma realizzata nel 2015 di 2,52 metri irromperà sulla scena realizzata dallo scenografo Daniele Barbera per La Bottega Fantastica, portata a spalla nel corso della processione del "Regina Coeli", a fare da sfondo allo splendido coro.

 

Un esperimento di "contaminazione artistica" che vuole provare a dare visibilità reciproca a due forme espressive apparentemente così distanti, la Lirica e l'Arte Contemporanea, mettendo così insieme due target di appassionati che magari possono trovare spunti per nuove passioni culturali. E non sarebbe male.

01030032-1630132648.JPG
p1030628-1630132764.JPG

Nell'occasione di questo "esperimento" abbiamo chiesto all'ing. Francesco Nicolosi Fazio, che da anni segue l'opera del Maestro Politano, di chiarirne i contorni: 

 

"La pregevole iniziativa del “Music Opera Festival”, ribadisce, anche al suo finire, la originalità delle proposte, a partire dalla meravigliosa location nella corte neogotica dell’Istituto Ardizzone Gioeni di Catania.

 

Avvezzo alle messe in scena in luoghi non canonici è il regista Guglielmo Ferro, di cui ricordiamo una struggente rappresentazione sulle acque del porto di Catania de “Il marinaio” - opera firmata in ortonimo da Fernando Pessoa - con una straordinaria Ida Carrara. Di Ferro sarà la regia de la “Cavalleria rusticana” alla rassegna all’Ardizzone Gioeni. 


Nella sua ideazione il MOF si fa anche promotore di contatti e contaminazioni tra i migliori operatori culturali della città di Catania.

 

Ecco che nella scena della “Cavalleria” troverà ottima collocazione un’opera del maestro Franco Politano.

 

Politano è uno scultore che da cinquant’anni percorre un generoso e poderoso tragitto di ricerca culturale, che lo ha reso il più quotato scultore di Sicilia.

In scena un elemento già previsto all’interno del suo progetto di installazione “Cristi del mondo unitevi”, ideazione artistica dove si trovano simboli emblematici della condizione umana, determinata dalla cultura e dalla religione, ma anche da ancestrali richiami alla gretta bestialità.

 

L’installazione si articola in due ambienti, dove il primo è un grande occhio in pianta, un occhio divino immenso, dove il visitatore entra dentro per guardare, guardato a sua volta dai simboli che lo circondano.
 

I più emblematici di questi simboli sono le quattordici stazioni della “Via Crucis”, ben sintetizzate e travisate in quattordici croci.

Le croci circondano e guardano lo “spettatore” come “memento” di ogni errore e vizio dell’umanità, che ha infranto ideali e morale, così come è infranta la corona di spine sparsa sul pavimento, corona che prende la forma di un occhio, certamente divino.

 

Un tragitto doloroso che si svolge e articola intorno agli esseri umani che lui racchiude.

Ognuna di queste croci rappresenta uno dei grandi vizi (se non peccati) in cui incorre, da sempre, l’umanità; vizi emblematicamente racchiusi nei quattordici materiali usati per avvolgere le croci: con tali mostruosità, rappresentate da queste croci, l’umanità ha distrutto proprio i valori della cristianità.
 

Sulla scena della “Cavalleria rusticana” di Ferro, per il “Music Opera Festival”, sarà presente una croce greca nera dai bordi d’oro. Il nero del fondo della croce è costituito da resti di camera d’aria assemblati in modo da apparire come infiniti chiodi di eterna crocefissione. L’oro dei bordi rappresenta i falsi dogmi che nascondono e “indorano” la voglia di ricchezza, potere e violenza che spinge l’umanità verso l’abisso a cui pare ormai destinata. Nella processione del venerdì santo, nell’epilogo dell’opera di Mascagni, la croce sarà portata come presenza premonitrice della tragedia finale. Così, con una valenza “cinematografica”, sulla scena sarà anche un oggetto a partecipare attivamente alla rappresentazione, perchè le opere di Franco Politano sono, per loro natura, “teatrali” e dialogano con il pubblico che le ammira.
Nella notte dell’agosto catanese, nella splendida corte “ghibellina” della rassegna del Music Opera Festival, si terrà un grande incontro, del pubblico con la lirica e di questa con l’arte scultorea."


cavalleria-1630134070.png

Sabato 28 e domenica 29 agosto ore 21 nuovo allestimento del Music Opera Festival di "Cavalleria Rusticana" in scena nella splendida corte dell'Istituto Ardizzone Gioeni di Catania.

 

Regia Guglielmo Ferro
Direttore M° Carmen Failla
Maestro del Coro Carlo Palazzo

 

CAST:
Santuzza Maria Tomassi
Turiddu Andrea Hyeongseok Lee
Alfio Francesco Verna
Lola Sonia Fortunato 
Lucia Angelica Meo

 

Scenografo Daniele Barbera
Tecnici La Bottega Fantastica
Light Designer/fonica Francesco Noè
Trucco e Acconciature Alfredo Danese

Sartoria Cettina D'Angelo

Costumi F.lli Pipi - Palermo

 

Catania Philharmonic Orchestra
Primo Violino M° Angelo Cipria

 

Coro del Music Opera Festival

 

Organizzazione SPevents
 

Biglietti a partire da 15 euro
www.musicoperafestival.it


Il 28 e 29 agosto ore 21 Istituto Ardizzone Gioeni
via Etnea 595


Ampio parcheggio interno ingresso da via Etnea 597
Info e prenotazioni www.musicoperafestival.it
info@spevents.it
solo whatsapp 388 939 9058

 

Biglietti disponibili al botteghino la sera della recita a partire dalle 19.30

 

Link per acquisto on line giorno sabato 28 agosto
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-cavalleria-rusticana-di-pietro-mascagni-prima-164294680813

 

Link per acquisto on line giorno domenica 29 agosto
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-cavalleria-rusticana-di-pietro-mascagni-replica-164297124121

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio