Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

MENU

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04
schermata 2022-11-20 alle 06.58.04

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Il Talk in diretta alle 10 con "quelli di COMICS" che compie XXIX anniMondiali di calcio in Qatar: perchè?Ottima cosa via di Sangiuliano pedonale il sabato sera e la chiusura dei locali alle 2. E anche piazza Manganelli senza auto parcheggiate"Democrazia Partecipata", solo in 1.876 catanesi hanno votato. Ed è un peccatoDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), per i rifiuti l'avv. Dario Riccioli lancia la proposta delle "Isole Ecologiche Mobili"Il post del Sottosegretario Vittorio Sgarbi dopo essere intervenuto durante il Talk sul caso Palazzo Beneventano di LentiniA Catania ciclo di incontri sul "Curatore Speciale del Minore", nuova importante figura nel processo di famigliaLa Galleria Carta Bianca compie oggi 25 anni, un record di longevità. E il patron Checco Rovella ce lo raccontaIl TALK delle 10 in diretta dal Palazzo Beneventano di Lentini: "Ma perché in Sicilia è così difficile fare cose belle?"Un gioco ormai troppo pericoloso

UNICT ed elezioni: clamorosa decisione illegale del Delegato alla Legalità

15-05-2021 08:00

Antonio Licitra

Cronaca, Università, Focus,

UNICT ed elezioni: clamorosa decisione illegale del Delegato alla Legalità

Mancava solo quest'ultima trovata per ridare credibilità all'Università di Catania.

Mancava solo quest'ultima trovata per ridare credibilità all'Università di Catania: 

neanche i termini perentori da loro stessi fissati riescono a rispettare.

 

maurizio-caserta-1621023525.jpg

Ha dell’incredibile quanto accaduto nel corso della seduta della Commissione elettorale per le elezioni studentesche presieduta dal prof. Maurizio Caserta, Delegato del rettore Francesco Priolo per la Trasparenza e la Legalità.

 

Ha infatti. molto curiosamente deciso di accogliere l’istanza di un’organizzazione studentesca (evidentemente molto influente dal punto di vista politico) la quale aveva presentato le proprie liste elettorali oltre il termine perentorio stabilito dal relativo decreto rettorale alle ore 24 dello scorso 30 aprile.

Motivo del ritardo? Le associazioni in questione sostengono un altrettanto incredibile malfunzionamento da parte del server che avrebbe ritardato la consegna delle liste.

Se non fosse però, che tale organizzazione sarebbe l’unica a lamentare questi presunti malfunzionamenti del sistema informatico predisposto dall’Ateneo e la commissione elettorale supportata dall’ “autorevole” parere dell’Avvocatura d’Ateneo ha deciso, alla maniera del Re Salomone, “di ammettere con riserva le predette liste e candidature, onerando gli istanti a fornire AUTOCERTIFICAZIONE”.

 

La commissione, dunque, comunica che basterebbe un’autocertificazione per affermare di essere rispettosi delle regole.

 

Il rischio è palese: dal punto di vista amministrativo è evidente la violazione del principio di buon andamento e imparzialità della Pubblica Amministrazione stabilito dalla Costituzione, da quello penale, invece, è evidente come chiunque sarà così sprovveduto da autocertificare un falso (ergo di aver presentato le famigerate liste entro l’orario) potrà essere punito ai sensi dell’art. 483 del Codice penale.

 

Alcune associazioni, tra cui “Ripartiamo UniCT” dichiarano sin da ora di volersi opporre al provvedimento preso dalla Commissione Elettorale e con l’aiuto dei rispettivi legali stanno già lavorando per ricorrere al TAR e richiederne l’annullamento e stanno anche riservando di presentare un esposto alla Procura della Repubblica in quanto ritengono che potenzialmente potrebbero consumarsi (se già non si sono consumanti in queste ore) dei reati da parte chi presenta autocertificazioni non veritiere.

 

Ogni organizzazione studentesca ha svolto con merito gli adempimenti necessari per presentare le dovute documentazioni per poter partecipare alle prossime elezioni studentesche, adesso si devono cambiare le regole soltanto perché una di queste non è stata capace ad essere diligente? Il merito e il buonsenso sono valori su cui non si possono fare compromessi.

 

Di seguito, il verbale emesso dal prof. Maurizio Caserta che ha presieduto la commissione elettorale di ieri che ha platealmente violanto la perentorietà del termine di presentazione delle liste, creando un precedente che se passasse sarebbe di una gravità esagerata.

all-1verbalecommissioneelettoraleunictpage-0001-1620997586.jpg

Il comunicato emesso dall'associazione studentesca "Ripartiamo Unict"

c-s-ripartiamounict-noadautocertificazionifarlocche1-1621023252.jpg
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio