sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

mof edizione 2022

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Catania devastata: sicuro che i veri delinquenti sono i vandali?Catania devastata: sicuro che i veri delinquenti sono i vandali?Music Opera Festival: dal 28 maggio la terza edizione all'Ardizzone GioeniLa pace non è una zuccaPUBBLISERVIZI: il commissario Perazzoli e la Città Metropolitana continuano a litigare, appello alla responsabilità del presidente MolinoConvegno alla Camera dei Deputati sull'indipendenza energetica: partenariato Italia-AzerbaigianIl Giro d'Italia a Catania: dove si lavano pentole nelle fontane monumentali, di fronte al municipioGiovanni De Santis, già direttore del Luglio Musicale Trapanese, scende in campo contro le nomine "artistiche" del governo regionaleScandalo CamCom e SAC: Confedercontribuenti chiede di fare chiarezzaRegionali: è scontro totale tra Miccichè e Musumeci. Il caso del "favore" alla moglie del consigliere...

Operazione Alcantara dei Carabinieri: sgominata baby gang di spacciatori nel taorminese

28-04-2021 08:34

redazione

Cronaca, Focus, comunicati,

Operazione Alcantara dei Carabinieri: sgominata baby gang di spacciatori nel taorminese

26 arrestati di cui 16 con età tra i 18 ed i 24 anni. Rifornivano di droga la movida taorminese

Il comunicato:

Nel corso della notte, i Carabinieri del Comando Provinciale di Messina hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina su richiesta della locale Procura della Repubblica – D.D.A., nei confronti di 26 persone ritenute responsabili – a vario titolo – dei delitti di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione.


L’indagine convenzionalmente denominata “Alcantara” fu avviata dai carabinieri della Compagnia di Taormina a seguito dell’arresto di un minore trovato in possesso di 1 kg di marijuana i cui successivi sviluppi ha consentito di individuare due distinte associazioni a delinquere finalizzate al traffico di stupefacente capace di saturare il commercio al dettaglio in tutta l’area turistica di Taormina, compresi i numerosi locali notturni ivi esistenti.


In particolare gli approfondimenti eseguiti sulla provenienza dello stupefacente hanno fatto emergere che la stessa era custodita per conto di un primo sodalizio criminale che gestiva il traffico di droga, con base logistica nel comune di Gaggi, capace di assicurare in maniera sistematica lo spaccio al dettaglio in tutti i comuni della valle dell’Alcantara della riviera ionica nella provincia di Messina, grazie ad una fittissima rete di pusher (uno dei quali all’epoca anche minorenne).


Gli ulteriori sviluppi investigativi hanno consentito di delineare, altresì, i contorni di una seconda associazione per delinquere dedita ad un florido traffico di sostanze stupefacenti, con base logistica nel comune di Giardini Naxos, che estendeva lo spaccio sistematico al dettaglio anche nei comuni di Taormina e Fiumefreddo, soprattutto nei pressi dei numerosissimi locali notturni della riviera ionica.


In particolare, le indagini hanno fatto emergere come i due gruppi criminali locali si rifornivano stabilmente di droga da soggetti catanesi, riconducibili al clan Brunetto, che ogni settimana assicuravano la consegna, di carichi di cocaina e marijuana che venivano poi distribuite al dettaglio in tutti i comuni della riviera Taorminese sfruttando lo stato di incensuratezza di numerosi pusher, anche in ragione della giovanissima età (ben 16 degli arrestati hanno un’età ricompresa tra i 18 e 24 anni).

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio