sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

CONTATTI

MENU

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Nino Rizzo, medico di famiglia: "Occorre una nuova governance dei sistemi sanitari"Potente spettacolo di Emergency venerdì 12 agosto all'Ardizzone Gioeni: oggi alle 18 il Talk di presentazioneCateno De Luca: al via la raccolta di firme per il Sindaco d'Italia. E di SiciliaSAC – Aeroporto di Catania: per l'Autorità Nazionale Anticorruzione è MALA GESTIORegionali, il ridicolo "veto" su Prestigiacomo di La Russa e Lega diventa boomerang: sul gommone pro-migranti c'era la senatrice leghista Valeria SudanoIl TALK di Sudpress, Speciale "Tosca" seconda puntata: sveliamo il misterioso Backstage dell'opera liricaRegione, i colonnelli siculi di FdI giocano col fuoco e mettono a rischio Lazio e premiershipLa tua campagna elettorale falla come si deve con Sudpress, Arti Grafiche Etna e Sicra Press: il massimo della Comunicazione Integrata"Come polli d'allevamento...tra macerie di valori"SI VOTA IL 25 SETTEMBRE: E ADESSO TUTTI ACCATTONI A PIETIRE PER UN VOTO

Parco Acquatico Acireale: sempre più scandaloso

18-04-2021 07:00

redazione

Cronaca, Focus, Cable Park,

Parco Acquatico Acireale: sempre più scandaloso

La domanda che torna spesso: MA COM'è POSSIBILE?

schermata2021-04-17alle17-32-40-1618673623.png

Probabilmente diventerà una storia simbolo di uno dei periodi più assurdi della pubblica amministrazione italiana.

 

Non si può escludere che possa assurgere nei decenni a venire, (se verranno), a case study nelle università come esempio di assoluta barbarie.

 

Di quello che doveva essere un magnifico spazio destinato allo sport ed alla bellezza del vivere in armonia, trasformato in incubo senza fine, ce ne siamo occupati più volte ed a molti e già nota l'intera vicenda, sulla quale è bene non spegnere i riflettori perché certe cose non sono giuste. Punto.

 

Le ultime novità, in negativo, ce le offre uno dei protagonisti di questa incredibile battaglia, Valerio Longo Fiamingo, che sulla sua pagina FB continua ad aggiornare i tantissimi amici e non che seguono la vicenda senza poter fare altro che associarsi all'indignazione che cresce senza tuttavia trovare soluzione.

 

Ormai da un anno e mezzo quel terreno è stato molto rocambolescaente "acquisito" al patrimonio del comune di Acireale che però lo ha abbandonato al degrado più totale, consentendo peraltro attività del tutto illecite e che si svolgono alla luce del sole ed a conoscenza di tutti.

 

 

La domanda che ripetono sempre più persone: "Ma com'è possibile?"

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Come creare un sito web con Flazio