E’ uomo considerato vicinissimo all’ex Soggetto Attuatore del CARA Giuseppe Castiglione, una miriade di società con tanti interessi nel settore del volontariato e dell’accoglienza. Agenzie di viaggio comprese. E organizza anche conferenze stampa da 4.500 euro. Con i soldi del CARA

 La quantità, e qualità, delle società in cui ha parte Paolo Ragusa è davvero impressionante e ne fa di certo un manager di prima grandezza.

E’ a capo della Sol. Calatino che fa parte dell’ATI che da diversi anni, tra appalti, proroghe e nuovi appalti (aggiudicati col ribasso dell’1% e molti dubbi dell’Autorità Anticorruzione), gestisce i servizi di gestione del CARA di Mineo. Centinaia di milioni di euro.

Ma gli affari, si sa, soprattutto quando sono giganteschi, portano altri affari.

E così, Paolo Ragusa si ritrova a capo, o comunque inserito, in altre società che in qualche modo riescono ad inserirsi nel fiume di denaro destinato all’emergenza immigrazione.

Tanto per fare un paio di piccoli, sintomatici esempi.

Paolo Ragusa è presidente, oltre che di Sol Calatino, anche della AGIS Form cooperativa sociale con sede in Mirabella Imbaccari.

Dovrebbe essere, appunto, una cooperativa sociale, ma guarda caso proprio a questa “cooperativa” il consorzio CARA d Mineo, con atto del suo direttore generale Giovanni Ferrera, liquida la bellezza di 4.514 euro per aver organizzato una semplice conferenza stampa il 19 novembre del 2013.

Quattromilacinquecentoquattordici euro per una conferenza stampa. Mai sentita una cosa del genere.

Tanto più che nel lunghissimo oggetto sociale della “cooperativa”, che alleghiamo in calce, non ci è parso di scorgere l’organizzazione di “conferenze stampa”.

Passiamo ad un altro esempio.

Appena qualche giorno fa, il 9 di dicembre, è sempre il direttore generale Giovanni Ferrera, che al CARA di Mineo giunge al seguito dell’ex Soggetto Attuatore Giuseppe Castiglione, a decidere di liquidare la somma di 1.307,67 euro per rimborso spese di viaggio al Consorzio Nazionale Idea Turismo SCS di Catania. Pare avessero organizzato, sempre per il CARA, un “workshop teatrale Mare Nostrum” che non abbiamo capito cosa fosse.

In ogni caso, è interessante sapere che il Consorzio Nazionale Idea Turismo è partecipato da Sol Calatino il cui presidente è…Paolo Ragusa.

Di queste delibere è possibile che ce ne siano altre. Tante altre.

Piccoli esempi, utili a poter dire che il CARA di Mineo è davvero un paradiso per tutti quei volontari che amano fare beneficenza, accogliere, assistere.

Come Paolo Ragusa.

La conferenza stampa da 4.500 euro del Consorzio Agis Form

I viaggi rimborsati al Consorzio Idea Turismo per il “workshop teatrale Mare Nostrum”