sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo

MENU

CONTATTI

MENU

CONTATTI

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

photo-2022-10-19-13-38-47 2.jpeg
photo-2022-10-19-13-38-47 2.jpeg

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Vergogna San Berillo, nel 2015 ordinanza sindacale incaricava il geom. Salvatore Fiscella "responsabile del procedimento": "Cos'ha fatto?"La scomparsa del cavaliere Pippo Benanti: un grande catanese che "guardava avanti per vedere oltre"Pubbliservizi, il sindacato CONFALI bacchetta i curatori e denuncia: "Persiste una gestione discutibile"Playa di Catania al buio: adesso occorre individuare il responsabile e fargli pagare i danniÈ guerra all'Orchestra Sinfonica FOSS. I sindacati denunciano "pressioni" della direzione sui precari per impedire lo scioperoCominciati gli omaggi alla Patrona: nella chiesa S. Nicolò l'Arena "Agata, la Santa fanciulla" sino al 2 febbraioFinalmente dal 2 febbraio una bella mostra davvero originale a Palazzo della Cultura: Tiziana La Piana "No Way"Il giorno della Memoria e delle ipocrisie"Catania un giorno nuovo" Sabato 28 gennaio ore 10 Istituto Ardizzone Gioeni sala M. Gaetano ZitoRegione, "non solo Cannes": lo strano caso del consulente dell'ex presidente Musumeci alla cui società va un affidamento diretto da 70 mila euro

Mago Dimis: "L'Arte è patrimonio di tutti. Perché si indignano solo gli artisti?"

13-11-2020 06:58

Mago Dimis

Cronaca, Cultura&Spettacolo, Focus, cultura, spettacolo, dimitri tosi, mago dimis, culture,

Mago Dimis: "L'Arte è patrimonio di tutti. Perché si indignano solo gli artisti?"

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione dell'artista catanese Dimis

aperturamagodimis-1604936228.png

Mi stupisco.


Di cosa? Mi stupisco che in questo periodo di delirio, poi alla fine, se i teatri, i cinema, le biblioteche, i musei, i caffè concerto sono chiusi il problema sembra sia solo dei professionisti di settore. 
Attori, cantanti, ballerini, coreografi, ma anche macchinisti, truccatori, maschere, musicisti.

Siamo tanti, è vero, ma non siamo tutti quelli interessati dal problema! 
Per noi, che stiamo sopra il palco o dietro le quinte, è lavoro. E ci sta che ci lamentiamo. 
Ma per il resto della popolazione siamo "luogo di cultura". 

 

Mi stupisco e mi fa rabbia che sembra sia solo un problema di pochi, di quelli che si sono scelti un lavoro che secondo alcuni non è neanche un lavoro vero, quando in realtà è un problema di tutti, nessuno escluso. 


Davvero siamo ridotti che non si riesce a vedere oltre il proprio naso? Forse ha davvero ragione Conte quando, chiudendo noi, dice "chiudiamo il non essenziale".

 

Purtroppo, si sta dimostrando, che la cultura e i luoghi di cultura, non sono essenziali per l'Italia. E lo sta dimostrando ognuno di voi.


Ho speso la vita per l'Arte. L'ho fatto io e come me tanti altri.

E mi dispiace ma questo non lo accetto.

 

Vivo un senso di rabbia misto a delusione. Davvero è tempo perso? 


Io non voglio crederci, io continuo a lottare. Non lo faccio manifestando in piazza o disubbidendo alle regole, ma portando cultura e spettacolo la dove posso.

 

Regalare un sorriso, un poco di spensieratezza, divulgare ciò che amo. Questa è la mia risposta a questo periodo. 
Dove posso e con i mezzi che mi è concesso usare. 


Sono un semplice artista che di Arte ci vive. E non parlo di soldi ma di anima, cuore e passione.

Nessuno potrà fermarmi e fermarci, forse possono indebolirci.

Ai più deboli passerà la voglia di sognare e far sognare ma, a nessuno dobbiamo permettere di rubarci i sogni. 


E a te che stai leggendo, sì proprio a te: reputi importante la Cultura? Vorrei ti indignassi come me. L'Italia è ed è stata una nazione di grandissimi artisti, dalla pittura alla scultura, dalla musica alla letteratura.
È stata ed è Terra di geni artistici, non dimentichiamolo. Non dimenticatelo!
 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder