381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Un mare di …? Il sogno delle spiagge siciliane economiche: realtà o miraggio?Su Sudsport Beach Soccer: Poule Scudetto 2024, il Catania FC vince ai rigori contro la Happy Car SambenedetteseSu Sudsport Pattinaggio: prosegue a Catania il Campionato Italiano 2024 di inline freestyleCaravaggio il prestigiatore. Una mostra a Catania...con 6 copieSu Sudsport Coach Gianni Catanzaro confermato alla guida dell'Under 15 della Pallacanestro ViagrandeLa strana storia della bizzarra Baxenergy (del bizzarrissimo Simone Massaro) che passa ai giapponesi. E le "autorità" catanesi celebranoPiazza Buonarroti nel caos: l'appello dei cittadini al sindaco Trantino e la richiesta tardiva all'UTUSu Sudsport Mercoledì 10 luglio incredibile impresa: l'atleta Jaan Roose attraverserà lo Stretto di Messina su una corda di 1,9 cmCatania, la "Edimburgo del Sud": in via Toledo si balla coi topiAddio a Toni Recca, già Magnifico Rettore dell'Università di Catania

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Scordia, l'ennesimo incidente stradale si porta via il gigante buono Antonio Lopes, campione di pugilato 19enn

05-07-2024 07:20

Nicoletta Dammone Sessa

Cronaca, Focus,

Scordia, l'ennesimo incidente stradale si porta via il gigante buono Antonio Lopes, campione di pugilato 19enne

Troppi i nostri giovani che perdono la vita sulle strade della provincia di Catania

lopes-970x485-1720082064.jpeg

Scordia piange, si stringe al dolore di una famiglia che, in una notte d'estate, è stata protagonista delle tragedie più dolorese: la morte del loro figlio.

 

L'adolescenza è una fase della vita magnifica. 

La spensieratezza, la gioia di vivere che caratterizza questa fase è unica.

I giovani adolescenti trascorrono insieme il tempo, tra risate e chiacchiere c è chi racconta di nuovi amori, chi beve un Esta The e chi fuma una sigaretta.

 

A Scordia i ragazzi si incontrano nelle piazzette, nei chioschi. 

La scuola è da poco finita e l'estate appena iniziata. 

 

I giovani finalmente godono di emozioni che soltanto a quell'età si possono provare. 

 

Nella notte di mercoledì due ragazzi, appassionati di motori, decidono di percorrere la strada provinciale 29 che porta a Francofonte per sentire il rombo dei loro motorini. 

Su di essi passano ore per  provarli, per pulirli e per sistemarli se qualche rumore non li convince..

 

Un incidente, un banale incidente ha fatto sì che il cuore di Antonio Lopes abbia smesso di battere.

Attimi infiniti che hanno cambiato per sempre il futuro di un 19enne e della sua famiglia.

 

Scordia si è svegliata nel silenzio più tombale, nella paura e nel dolore. 

 

Ha raccontato di un giovane, amante del pugilato, campione siciliano Youth nel 2021 e vice campione italiano nel 2022, con tanti sogni nel cassetto. 

Lo chiamano il gigante buono.  Il suo cuore ha smesso di battere e tutti si chiedono perché tutto ciò sia accaduto.

 

Ieri sera, sul luogo dell'incidente decine di coetanei hanno posto dei fiori, hanno acceso dei lumini. 

Numerosi hanno sostato in quel posto maledetto per rendere omaggio ad un amico che non vedranno mai più. Questo dolore da loro condiviso viene percepito, da chi ha qualche anno in più, come una tragedia che vede i giovani uniti tra di loro.

 

Sui giornali si leggono diverse notizie di cronaca identiche a questa. 

Ogni decennio gli adolescenti del momento perdono i loro amici in incidenti che non dimenticheranno mai, perdono affetti che rimarranno impressi nelle loro menti e nei loro cuori.

 

Ancora una volta tutto ciò è accaduto.

 

Numerosi i post social in ricordo della bontà del giovane deceduto, è forte anche la condivisione del senso dell'importanza della vita. 

 

Scordiensi in the word scrive:

"Cari giovani, vi scrivo con il cuore colmo di affetto e preoccupazione, consapevole delle emozioni che provate mentre sfrecciate sui vostri scooter, godendo della libertà e dell'adrenalina del momento. 

Tuttavia, vi supplico di camminare piano, di essere prudenti e consapevoli del valore inestimabile della vostra vita. Ogni volta che salite sul vostro scooter, ricordate che la strada è un luogo che richiede attenzione e responsabilità. La velocità e l'imprudenza possono sembrare entusiasmanti, ma in un attimo possono trasformare un momento di gioia in una tragedia. 

Vi prego, rispettate i limiti di velocità, indossate sempre il casco e fate attenzione a chi vi circonda. 

La vita è un dono prezioso e insostituibile. 

Ogni giorno è una nuova opportunità per crescere, imparare e costruire un futuro luminoso. 

Non permettete che un momento di imprudenza possa mettere a rischio tutto ciò che avete e che potreste ancora conquistare. 

Pensate alle persone che vi amano, ai sogni che avete, ai traguardi che desiderate raggiungere. 

La prudenza non è un segno di debolezza, ma di saggezza e rispetto per voi stessi e per gli altri. 

Ogni volta che vi mettete alla guida, fate una scelta consapevole: scegliete la vita, scegliete la sicurezza. 

Vi chiedo di camminare piano, di essere prudenti, e di custodire con cura la vostra esistenza. 

La vostra vita è preziosa, e con ogni decisione che prendete, avete il potere di proteggerla e di valorizzarla."

 

Ebbene sì. 

La vita è un dono prezioso. 

L'adolescenza è così bella quanto pericolosa. 

La grinta con la quale si affronta ogni cosa può divenire una prigione nella quale si rimane incastrati per sempre. 

Non bisogna mai, in nessun modo giudicare, manifestare stupore e distacco. 

Tutti siamo stati giovani e spensierati, tutti abbiamo corso pericoli. 

Non tutti posso ancora raccontarli.

 

Scordia piange l'ennesima vittima della strada, si stringe ad un dolore immane, per il quale si può soltanto rimanere in silenzio e pregare che l'anima di Antonio possa riposare in pace.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder