381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Su Sudsport Il weekend del Cus Catania tra gare e successi"Bubbone Sanità", il Prof. Beppe Condorelli: la beffa di essere banditi dai banditiUn brutto processo contro l'INAIL: lavoratore morto per "asbestosi da amianto". Si ammalò per sfortuna?Su Sudsport Canoa Dragon Boat: record di titoli italiani per il Catania che conquista 12 ori ai nazionali assoluti di velocità e 6 argenti a SabaudiaInchiesta Ordine dei Medici e dintorni, le prime decisioni: condannato l'ex direttore Missale, a processo Razza, Arcidiacono e La Mantia, prosciolto ScavoneIL PROFESSORE GIORGIO CALABRESE OSPITE DEL PROGETTO "E’ PRONTO A TAVOLA" PARLA DI SANA ALIMENTAZIONEA Santa Maria di Licodia uffici comunali irragiungibiliSalute orale e respiratoria: effetti del fumo e di dispositivi innovativi al centro del convegno COI-AIOGSu Sudsport i 12 atleti paralimpici del Ministero della Difesa che hanno attraversato lo Stretto per promuovere lo Sport InclusivoChiusura al traffico Castello Ursino, Mario Venuti (e non solo lui): "Hanno chiuso il lato sbagliato!"

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Il giorno dell'angoscia per candidati, loro sponsor e clientes vari

09-06-2024 06:30

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Il giorno dell'angoscia per candidati, loro sponsor e clientes vari

Cronaca semiseria dell'ultimo giorno del Candidato

demoparass.webp

È finita, la campagna elettorale più sconclusionata di tutti i tempi è finita.

In linea di principio quelli che si dovrebbero eleggere a partire dalle 23 di questa sera sarebbero i 76 rappresentanti dell'Italia in seno al parlamento europeo: in realtà sarebbe arduo ricordare un solo tema di caratura europea trattato dagli oltre mille candidati e dai loro big di partito.

 

Si è sentito di tutto, gli slogan dai più inutili ai più beceri, un bestiario che sembra fatto apposta per rendere sempre più indigesto recarsi alle urne: errore fatale, che lascia campo libero ai peggiori, a quelli più abituati ai traccheggi di ogni tipo.

 

Qualche ora ancora e vedremo come andrà a finire, ovviamente vinceranno tutti, come al solito. 

Ed in effetti è vero, perché sono sempre gli stessi, a volte mettono un prestanome, ma a governare gli affari sempre più loschi sono sempre gli stessi, da almeno un trentennio.

 

Ma non votare è comunque un'errore: proviamo a scegliere il meno peggio, magari prima o poi si alleerà con un altro meno peggio e riusciranno a fare un pò meno danno. Fino a che troverà spazio qualche migliore.

 

Ma veniamo al tema del titolo: IL CANDIDATO.

 

Questa figura, mezza uomo e mezza non si sa, appena scatta il silenzio e si aprono i seggi elettorali, piomba nel più abissale sconforto.

 

Qualunque sia la sua caratura, da quello più spregiudicato che i voti se li è comprati o cercati anche tra la malavita, al più idealista ed utopista che pensa di poter essere votato perché perbene e fantasioso, entrano tutti nello stesso mood, l'animus del candidato colto dal terrore del risultato, un'ansia da prestazione che lo porta a ripercorrere tutti i passaggi, tutte le mani strette, gli abbracci dispensati, in cerca di quello sicuro e di quello dimenticato, di quello a cui mandare l'ultimo messaggio per ricordagli che lui c'è, che potrà contare su di lui se sarà eletto. 

candsolo.webp

È solo in queste ore, IL CANDIDATO.

Anche se circondato dal suo staff, che è più terrorizzato di lui,  il candidato è solo.

 

Su di lui e solo su di lui il peso di un risultato dal quale dipendono i destini di decine di mao mao pronti all'assalto dell'ennesima diligenza, degli incarichi, delle indennità, delle consulenze, degli affari.

 

Anche se circondato dalla famiglia, dagli amici: il CANDIDATO è solo in queste ore.

Lo abbiamo detto, sono circa un migliaio i candidati che si contendono i 76 posti europei, quelli con le super indennità e la super immunità penale.

Ciascuno di loro ha incontrato migliaia di migliaia di persone in collegi giganteschi: quello Isole unisce Sicilia e Sardegna supera i 5 milioni di elettori.

 

Il sistema è quello proporzionale e la preferenza conta: se ne possono dare tre, alternando il genere.

Quindi le combine si tentano tutte ed i capi bastone scendono in campo spostando nelle ultime ore i voti dei fedelissimi, quelli su cui si può contare e ce potrebbero fare la differenza.

 

Ma dopo tutta l'adrenalina da cavalli in corsa dal momento dell'avvio della campagna, col silenzio calano ormoni ed endorfine: cresce solo il cortisolo, quello della paura.

 

Se questa mattina, questa domenica, vi capita di incontrarne al bar qualcuno di questi CANDIDATI, ne scorgerete lo sguardo smarrito, proverà a fissarvi fisso nelle pupille per tentare di capire se e chi voterete, circondato da tutti amici e tutti nemici.

 

IL CANDIDATO è solo in queste ore: un cucciolo smarrito, vulnerabile, bisognoso di affetto.

Pensateci, pensate a quello che gli passa per la testa, con tutte quelle promesse, quelle bugie che neanche ricorderà, quegli abbracci ipocriti, quella confidenza con gente che ha dovuto far finta di conoscere: fa quasi tenerezza.

 

Se ne incontrate uno…fategli una foto col cellulare.

E conservatela.

 

Perché vi ricorderà che OGGI il CANDIDATO dipende da voi; tutta l'arroganza che ha mostrato e che riprenderà se eletto, oggi è sparita, oggi farebbe qualsiasi cosa per avere il vostro voto, si metterebbe in ginocchio, vi farebbe da tappetino, e più passano le ore più sarà disposto ad alzare la posta, a vendere la madre, a giurare che non farà mai più come quando ha preso i tuoi voti ed è sparito per l'intera legislatura, o chi è alla prima volta in Europa pronto a promettere che non farà come negli altri incarichi, quando si è fatto solo i fatti propri e spesso arrecando danni irrimediabili.

 

Forse un pò esagerato? Troppa generalizzazione? Non sono tutti così?

Vabbè.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder