381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Domeniche bestialiSudsport Beach Soccer Poule Scudetto 2024, il Catania FC vince contro Farmaè ViareggioCatania, la "Edimburgo del Sud": dove si inaugurano gli "slarghi" - VideoSu Sudsport BEACH SOCCER - Serie A Puntocuore: due squadre catanesi in Final Eight, ultime 72 ore di attesaRegione Siciliana: critiche asperrime al governo Schifani per la gestione dell'AST che taglia corse essenzialiSu Sudsport A Lignano Sabbiadoro l'ultimo atto della Regular Season di Beach Soccer: Domusbet.TV Catania in vettaLutto nel mondo dell'Informazione per la scomparsa del direttore Rino Lodato, giornalista perbene e garbatoSu Sudsport Conclusa la prima edizione del Sicilia Padel Tour, pronti per il 2025Schifani smentisce Trantino ed emana l'ordinanza per tutelare i lavoratori dal caldo afoso che il sindaco di Catania ha negatoProtocollo d'intesa tra ASMOE e COI-AIOG per il miglioramento della sanità in medicina ed in odontoiatria estetica

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Tensioni all'AMTS di Catania: raccolta firme del sindacato CUB Trasporti per un referendum aziendale

28-05-2024 06:30

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Tensioni all'AMTS di Catania: raccolta firme del sindacato CUB Trasporti per un referendum aziendale

La situazione all'interno dell'Azienda che riunisce AMT e Sostare si sta rivelando sempre più tesa tra buste paga errate e disparità tra dipendenti

schermata-2024-05-27-alle-20.35.08.png

La situazione all'interno dell'Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta (AMTS) di Catania si sta rivelando sempre più tesa e complessa. 

 

L'ultima volta che ci siamo occupati di questa partecipata pubblica, interamente controllata dall'amministrazione comunale di Catania guidata dal sindaco Enrico Trantino, è stato in occasione dell'improvvida decisione del suo presidente Giacomo Bellavia di scendere in campo, comportamento discutibile sotto il profilo istituzionale, nella contesa interna a Confindustria, esprimendo sostegno per il candidato poi risultato pesantemente perdente: grave errore di stile e valutazione.

 

Adesso i problemi si spostano sul piano interno.

 

Il sindacato CUB Trasporti sta raccogliendo in questi giorni firme tra i lavoratori, raggiungendo la cifra record in poche ore di oltre 100 su un totale di circa 700 dipendenti, per promuovere un referendum contro alcune decisioni della dirigenza aziendale. 

 

Questa iniziativa testimonia il crescente malcontento tra i lavoratori, preoccupati per questioni irrisolte e per la mancanza di trasparenza nei processi decisionali.

 

Le Criticità Denunciate dal Sindacato

Il documento redatto dal sindacato mette in luce diverse problematiche che affliggono da anni l'AMTS di Catania. 

In un periodo in cui la categoria degli autoferrotranvieri a livello nazionale è impegnata a recuperare salario e a migliorare le condizioni di lavoro e sicurezza, a Catania persiste la questione dei frequenti errori nelle buste paga. Questo problema, ormai considerato inaccettabile dai dipendenti, si accompagna a una marcata disparità di trattamento tra colleghi che svolgono le stesse funzioni.

 

Gli errori in busta paga

Gli errori nei cedolini, fenomeno incomprensibile nel 2024 con i mezzi informatici a disposizione, rappresentano un disagio significativo per i lavoratori, che si trovano a dover continuamente verificare e contestare le proprie retribuzioni. 

Questo problema non solo compromette la fiducia dei dipendenti nei confronti dell'azienda, ma incide anche sulla loro motivazione e produttività.

 

Disparità di Trattamento

La disparità di trattamento tra colleghi è un altro tema critico sollevato dal sindacato. 

La mancanza di equità e giustizia nelle condizioni di lavoro crea un ambiente di lavoro divisivo e demotivante, che potrebbe portare a un calo generale delle performance aziendali.

 

La Questione della Trasparenza

Un altro punto focale della protesta riguarda la recente avvio di trattative aziendali di cui non è trapelato alcun dettaglio. 

Questo approccio, percepito come una violazione delle norme sulla trasparenza e dei doveri di informazione, ha ulteriormente alimentato il malcontento tra i lavoratori. 

Secondo il sindacato, il trasporto pubblico locale non è un “bene di pochi” ma un bene comune al servizio della mobilità dei cittadini, una risorsa essenziale che deve essere gestita in modo partecipativo e trasparente.

 

Il Diritto dei Lavoratori a Essere Coinvolti

Il sindacato CUB Trasporti sottolinea l'importanza di coinvolgere i lavoratori nelle decisioni che li riguardano direttamente. In quest'ottica, propone che, qualora si raggiungesse un’intesa, questa debba essere sottoposta alla consultazione dei lavoratori attraverso un referendum. 

Questo strumento di democrazia diretta permetterebbe ai dipendenti di esprimere la propria opinione e di sentirsi parte attiva nelle dinamiche aziendali.

 

La raccolta firme promossa dal sindacato CUB Trasporti rappresenta un chiaro segnale del malessere che serpeggia tra i lavoratori dell'AMTS di Catania. 

 

Le questioni sollevate – dagli errori nelle buste paga alle disparità di trattamento, fino alla mancanza di trasparenza nelle trattative – evidenziano la necessità di un radicale cambio di rotta nelle relazioni interne e, probabilmente, anche esterne.


Leggi anche:




image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder