381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Salute orale e respiratoria: effetti del fumo e di dispositivi innovativi al centro del convegno COI-AIOGSu Sudsport i 12 atleti paralimpici del Ministero della Difesa che hanno attraversato lo Stretto per promuovere lo Sport InclusivoChiusura al traffico Castello Ursino, Mario Venuti (e non solo lui): "Hanno chiuso il lato sbagliato!"A Catania una novità che sa di antico. Arena Godard: un piccolo cinema d'essai sotto le stelle.Su Sudsport Calcio a 5, Meta Catania resta in gara per lo scudetto: vittoria 2-1 al PalaCatania che esplode di entusiasmoConfindustria in campo per la sicurezza informatica delle imprese italiane: la sfida per la sopravvivenzaSu Sudsport Pallanuoto, la grande stagione di Muri Antichi: i ringraziamenti di president Luigi Spinnicchia. E il sognoCongresso Nazionale SIOD: innovazione e sicurezza in Odontoiatria al Centro del dibattitoSu Sudsport Pallavolo: 5 giovanissime atlete catanesi convocate in nazionaleDal 17 giugno una Summer School organizzata dal DICAR di UNICT con il MIT, la più prestigiosa università al mondo

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Parte a Catania l'accoglienza in famiglia dei richiedenti asilo

23-05-2024 14:30

redazione

Cronaca, Focus,

Parte a Catania l'accoglienza in famiglia dei richiedenti asilo

Con questo progetto Catania si pone all'avanguardia nell'accoglienza e integrazione dei richiedenti asilo

whatsapp-image-2024-05-22-at-14.59.12.jpeg

Il progetto "Welcome to Catania", promosso dall'ANCI e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri (a valere sul fondo dell’otto per mille dell’IRPEF devoluta dai cittadini alla diretta gestione statale per l’anno 2017) alla Direzione Famiglia e Politiche sociali del Comune di Catania, e gestito dal Consorzio Umana Solidarietà s.c.s, in partnership con Terra e Sole La Rinascita s.c.s. e ALS MCL Sicilia, e in collaborazione con la Comunità di Sant'Egidio – Sicilia ODV ET e MCL Sicilia, bandisce un avviso pubblico per la Misura B che prevede l'inserimento in famiglia attraverso l'individuazione di famiglie affidatarie disposte ad accogliere richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale per un periodo di 5 mesi.

 

Possono presentare domanda come "famiglia affidataria" i cittadini domiciliati o residenti nell'ambito territoriale sociale di Catania che sono cittadini italiani, residenti nel Comune e che siano coppie con o senza figli o persone singole.

Il profilo richiesto per diventare una famiglia affidataria è la disponibilità nella propria vita e/o nella propria casa all'accoglienza di un richiedente asilo o un titolare di protezione internazionale, mostrando sensibilità verso la vulnerabilità di persone con condizioni di svantaggio socio-economico, linguistico e culturale e riconoscendo l'importanza dell'alterità come punto di partenza per creare un mondo più inclusivo.

 

Alle famiglie affidatarie verrà fornita una dote di accoglienza pari a €2.450 per tutto il periodo del progetto, corrisposta su base mensile. Sia le famiglie con precedente esperienza sia quelle alla loro prima esperienza riceveranno una formazione specifica da parte del team del progetto.

 

Per candidarsi come "famiglia affidataria", è necessario scaricare il modulo dal sito  www.consorzioumanasolidarieta.it, compilarlo e inviarlo all'indirizzo email welcometocatania@consorzioumanasolidarieta.it.

 

Le famiglie che invieranno la propria adesione saranno contattate dal team del progetto per finalizzare l'affido, previa valutazione dell'idoneità. Per ulteriori dettagli, le famiglie interessate possono contattare il numero +39 327 054 4684.

 

Con questa iniziativa, Catania si pone all'avanguardia nell'accoglienza e integrazione dei richiedenti asilo, offrendo alle famiglie locali la possibilità di fare la differenza nella vita di persone vulnerabili e di contribuire a costruire una comunità più solidale e inclusiva.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder