381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Villa Bellini: «il salotto di Catania»? Forse lo sgabuzzino.Su Sudsport A Ortigia studenti da 30 Paesi per celebrare lo sport con la 16° edizione della Regatta ESCPGiù le mani dalla Magistratura. E dalla Procura di CataniaSu Sudsport Calcio a 5, lacrime e soddisfazione al Palawagner: il Mascalucia è in finale playoffL'Associazione La Prima organizza l'evento Libertà in CorsoPovertà a Catania: il dossier della Caritas atto d'accusa implacabile contro la casta dei politicanti senza arte né parteSu Sudsport Pallanuoto, buona la prima gara dei play off per Giorgini Muri AntichiDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Antonio Pogliese: "Gli intellettuali scendano in campo"Su Sudsport Pallanuoto, ora si fa sul serio: semifinale play off gara 1 Giorgini Muri Antichi vs. PescaraSuccesso per Rigoletto al Teatro Placido Mandanici

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

San Berillo: associazioni svelano l'atto notarile della proroga-beffa, i 5Stelle vogliono il sindaco in aula

14-05-2024 06:30

redazione

Cronaca, Focus, Laterale,

San Berillo: associazioni svelano l'atto notarile della proroga-beffa, i 5Stelle vogliono il sindaco in aula

Si accettano scommesse: riuscirà l'amministrazione comunale a superare lo spettacolo delle audizioni SAC e porto?

risanamento-san-berillo.png

È ormai oltre ogni imbarazzo e persino oltre ogni precedente quello che sta succedendo a Catania, dove ogni peggio è superato dal successivo: su SAC, Porto e Centro Commerciale all'Ingrosso di Bicocca si resta senza parole e ci torneremo a breve.

 

Oggi ci occupiamo dell'incredibile ed incresciosa vertenza con un gruppo di società private coinvolte nel fantomatico “risanamento San Berillo” che si trascina da decenni ed è già costato decine di miliardi di lire ai catanesi. In favore dei privati, ovviamente.

 

Al di là di proclami sempre più pulcinelleschi, (l'ultimo articolo che abbiamo dedicato proprio a San Berillo è pazzesco), è stata l'associazione ARGO Catania che qualche giorno fa ha pubblicato sul proprio sito una clamorosa scoperta: l'atto notarile con cui l'amministrazione comunale ha “concesso” l'ennesima proroga, peraltro talmente aleatoria da risultare più che un favore

 

Nell'atto notarile, infatti, si legge che le parti, amministrazione comunale e privati, “convengono che le opere di urbanizzazione previste nella Stessa Convenzione dovranno essere ultimate entro il termine di cinque anni dall'approvazione dei relativi progetti esecutivi da parte dell' Amministrazione comunale e dalla loro successiva messa a base della procedura ad evidenza pubblica.”

 

Ma non è da ridere? Cinque anni da quando…roba da matti: dopo 50 anni, ancora…

 

All'origine di questa scoperta, il pressing di un'altra associazione civica, Volerelaluna, che ha più volte compulsato il sindaco di Catania Trantino per ottenere qualche chiarimento che, manco a dirlo, non è arrivato.

Danno seguito allo scambio epistolare i consiglieri comunali Bonaccorsi e Ciancio del Movimento 5 Stelle che lanciano la diffida: “Quale futuro per San Berillo? Il Sindaco riferisca in aula.”

 

Fanno esplicito riferimento alla "notizia della proroga della convenzione tra privati e Comune per il "risanamento" del quartiere di San Berillo, stipulata nel 2012."

 

E sintetizzano: "Il Comune ha infatti prorogato i termini per la realizzazione delle opere di urbanizzazione ai privati titolari delle aree, stabilendo che le opere di urbanizzazione (fra cui il parcheggio multipiano interrato di piazza della Repubblica) dovranno essere ultimate "entro cinque anni dall’approvazione dei relativi progetti da parte dell’Amministrazione comunale e dalla loro successiva messa a base della procedura di evidenza pubblica".

 

“L'abbandono del quartiere - denunciano i due consiglieri - costituisce una ferita ancora aperta, alla base di una serie di contenziosi tra i privati (proprietari delle aree interessate) e il Comune di Catania, che da decenni non è capace di definire un percorso di riqualificazione e realizzazione di interventi risolutivi.”

 

L'assenza di un moderno PRG (oggi PUG) e l'immobilismo nel determinare strategie e percorsi concreti per la riqualificazione del tessuto urbano sono le vere cause del degrado delle aree.

 

“Riteniamo non più rinviabile un confronto con il Senato cittadino per comprendere gli esiti dell'interlocuzione con i privati e le azioni che l’amministrazione intende porre in essere per risolvere le molteplici criticità di San Berillo. 

Per questo abbiamo già formalizzato una richiesta di seduta straordinaria e urgente di consiglio comunale” dichiarano i consiglieri comunali M5s Graziano Bonaccorsi e Gianina Ciancio.

 

"San Berillo - concludono Bonaccorsi e Ciancio - non può essere una zona franca della città. È un quartiere delicato e complesso che necessita di risposte serie da parte delle istituzioni. A nulla servono retate, blitz e interventi repressivi sporadici se non si ha la capacità di garantire servizi e programmare interventi a lungo termine, che rispettino la storia e la dignità dei suoi abitanti, migliorandone la qualità della vita" concludono Bonaccorsi e Ciancio.

 

Attendiamo quindi con impazienza la seduta del consiglio comunale, con la curiosità di vedere se riusciranno a superare gli spettacoli già andati in onda con le incredibili audizioni per SAC-Aeroporto di Catania e Porto, con tanto di giravolte spaziali, mentre sull'argomento Centro Commerciale all'Ingrosso di Bicocca neanche l'ombra in calendario.

 

Si accettano scommesse: riuscirà a superarsi l'amministrazione comunale? 


Leggi anche gli altri articoli dedicati alla vergogna di San Berillo:























image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder