381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

"Viaggio tra le immagini delle antiche città della Sicilia": una Finestra sul Grand TourSu Sudsport Pallanuoto: Giorgini Muri Antichi a Napoli vs Basilicata 2000 per difendere il primo postoIl Prof. Beppe Condorelli su Sanità catanese e Tribunale dei Diritti del Malato: "Sorpreso e stupefatto"Su Sudsport lo scandalo nel Catania: lite Zeoli-Chiricò e l'audio del mister che scatena i socialOggi ultima giornata densa di eventi per la fiera ECOMED Green Expo del Mediterraneo a SiciliaFiera di MisterbiancoSu Sudsport Weekend ricco di successi per il Cus Catania: gli HighlightsTremestierigate tra mafia, politica e magia: e le farmacie che sparisconoInnovazione e inclusione: Catania ospita il convegno sui corridoi lavorativiQuando Luca Sammartino chiedeva a Sudpress 50 mila euro...Su Sudsport Quinto Pareggio Stagionale per il Catania nel Campionato di Serie C di Calcio Femminile

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Auguri di Pasqua alla nostra Villa Bellini: esempio di come è governata Catania

31-03-2024 06:30

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus, Laterale,

Auguri di Pasqua alla nostra Villa Bellini: esempio di come è governata Catania

Verrà la Pasqua anche per Catania. Ma non è oggi.

villa-immondizia.png

La Pasqua è, dovrebbe essere, Resurrezione.

Una resurrezione che Catania attende da decenni mentre marcisce in una putrefazione che nessuna fiction di 44esimo livello potrà mitigare.

 

Basta fare un giro per le vie del centro per assistere ad una sequela di saracinesche abbassate e giacigli di senza tetto che tornano più numerosi ogni volta che li sgomberano.

 

Ma è la Villa Bellini, il principale parco cittadino, il settecentesco dono di don Alvaro Paternò Castello principe di Biscari, a rappresentare in maniera inequivocabile il livello di inadeguatezza raggiunto dalla classe di governo di questa città, in tutte le sue articolazioni. Proprio tutte.

 

Alla fine di gennaio, poco più di un mese fa, l'orrore di una coppia di ragazzini, 17 anni lui ed appena 13 lei, aggrediti all'interno della Villa, lui picchiato ed immobilizzato, lei stuprata da un branco di animali. Indisturbati.

 

La coppia di ragazzi è dovuta giungere in strada, in via Etnea, per ottenere attenzione ed assistenza dai passanti: all'interno della Villa nessun presidio, 

 

La notizia si diffuse il 3 febbraio, nel pieno delle festività agatine, e non impedì i selfie sghignazzanti della cosiddetta “classe dirigente”, persino la premier in versione Evita affacciata festante al balcone del Palazzo degli Elefanti, come fossero nella cristalleria dell'incoscienza, dell'irresponsabilità.

 

Le critiche furono forti, e quindi promesse e garanzie, immancabili comitati per l'ordine e la sicurezza. Ancora.

 

Risultati? Nessuno!

 

Di due giorni fa l'altra notizia: un'altra coppia di ragazzini, maschio e femmina minori di 14 anni, aggrediti e pestati a sangue per “gioco” da un altro branco di bulli in bicicletta che, anche loro indisturbati, se ne sono potuti andare tranquillamente senza che nessuno intervenisse.

 

Anche loro sono dovuti arrivare in strada prima di trovare assistenza ed attendere i genitori che hanno poi sporto denuncia.

 

La beffa che questo avveniva mentre dalla Prefettura emanavano il comunicato che annunciava un piano straordinario di sicurezza a seguito dell'innalzamento dell'allerta per i rischi collegati al terrorismo internazionale.

 

Ci vorrebbe Totò col suo classico “ma mi facci il piacere”: non riescono a controllare un giardino comunale interamente recintato e dovrebbero riuscire a proteggere obiettivi sensibili?

 

Magari con la stessa efficienza mostrata a San Berillo Vecchio.

 

Verrà la Pasqua, anche per Catania. 

Ma non è oggi. 


Leggi anche:























image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder