381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px) (1)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

«Berlinguer ti voglio bene»Su Sudsport calcio, Catania in estasi: volata in finale di Coppa e playoff ad un passo!Provocazione CODACONS: "indovina in quale ospedale il comodino sudicio"“Il teatro certamente", i dialoghi di Giuseppe Dipasquale con il Maestro Andrea CamilleriSu Sudsport, anche a Monte Po un nuovo playground per lo sport di comunitàSu Sudsport Ciclismo: salta il Giro di Sicilia 2024. Direttore RCS Sport conferma: mancanza fondi blocca l'eventoNuova "PUBBLISERVIZI": arriva l'interrogazione dalla...maggioranzaSu Sudsport Tennistavolo: il progetto "Racchette in classe" al Ferrarin di CataniaUNICT: il commento di Nazareno Prinzivalli sull'affidamento da 100 mila euro...Tutte le novità del Progetto ENEA ES-PA tra i temi di Ecomed 2024 dal 17 al 19 aprile a Siciliafiera

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

"Nuova" PUBBLISERVIZI: la crisi finisce in prefettura, ma dal sindaco metropolitano silenzio assoluto

11-12-2023 06:49

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus, Pubbliservizi, Laterale,

"Nuova" PUBBLISERVIZI: la crisi finisce in prefettura, ma dal sindaco metropolitano silenzio assoluto

La Città Metropolitana deve chiarire cosa sta accadendo e come intende risolvere questa assurda situazione.

schermata-2023-12-11-alle-06.20.02.png

Si fa sempre più delicata una vicenda che non trova spiegazioni ed è probabilmente un unicum nella gestione di società pubbliche che vengono fatte incredibilmente fallire per poi costituirne altre fotocopia per gli stessi servizi ed immediatamente con gli stessi problemi se non ancora più gravi.

 

È il caso surreale della Società Servizi Città Metropolitana, SCMC, l'azienda speciale costituita dalla Città Metropolitana di Catania facendole comprare all'asta, con soldi pubblici,  la vecchia Pubbliservizi incredibilmente fatta fallire con una procedura che prima. o poi qualcuno dovrà chiarire.

 

Allora, della Pubbliservizi, ce ne occupammo a lungo, anticipando passo passo quello che sarebbe accaduto e puntualmente si è verificato.

 

Anche adesso stiamo cercando di porre l'attenzione dell'opinione pubblica su quanto sta accadendo, ma a quanto pare chi dovrebbe intervenire preferisce occuparsi di altro.

 

Abbiamo già più volte raccontato di come (non) stia operando questa società, di come servizi che dovrebbe svolgere e per cui viene pagata, vengano in realtà appaltati da Città Metropolitana all'esterno. Per milioni di euro.

 

Abbiamo anche raccontato di come i Revisori dei conti siano più volte intervenuti in maniera pesante in merito alla mancanza di un bilancio preventivo, nomine e consulenze senza copertura finanziaria, ritardo nei pagamenti degli stipendi e persino dei contributi previdenziali, mancanza di buste paga, organigramma confuso con mansioni del personale ancora peggio.

 

Insomma, sarebbe più che necessario un intervento quantomeno chiarificatore del socio pubblico, che invece resta del tutto silente ed a quanto pare non operativo.

 

In un quadro di questo tipo, mentre alcuni sindacati prima iperattivi si sono inabissati al limite del diventare gialli, altri stanno provando a mobilitare il personale verso azioni di protesta che costringano le istituzioni ad occuparsene.

 

Dopo qualche inciampo burocratico, la procedura per giungere allo sciopero proclamato da CGIL e CISL pare si stia completando.

 

Infatti, dopo l'incontro di conciliazione presso l'Ufficio Regionale del Lavoro risolto negativamente, arriva l'ultimo tentativo presso la prefettura di Catania.

 

Riunione che si terrà questo lunedì alle ore 12: vedremo come andrà a finire e se l'amministratore unico della SCMC Mario Balsamo darà finalmente qualche risposta agli inquietanti interrogativi posti dai sindacati. Ammesso che si presenti alla convocazione.

 

Esperito questo, i sindacati potranno finalmente chiamare i lavoratori alla protesta, fermo restando che il problema è eminentemente politico ed istituzionale: la Città Metropolitana deve chiarire cosa sta accadendo e come intende risolvere questa assurda situazione.

 

Prima che fallisca anche questa… 

whatsapp-image-2023-12-09-at-15.01.55.jpeg

Leggi anche:









































image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder