381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px) (1)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Regione, la comunicazione istituzionale è da quarto mondo e ferma al '900: altro bando da 9 milioni di euroSu Sudsport la settimana di successi e delusioni per il Cus Catania: ecco tutti i risultati!Furti d'auto sempre più frequenti. Ecco cos'è accaduto a Scordia: rubata in 15 secondiIl caso del video/manganello contro l'ex candidato sindaco di Catania Lanfranco ZappalàPrima mondiale de "Il Berretto a Sonagli" al Teatro Massimo Bellini di Catania«Berlinguer ti voglio bene»Su Sudsport calcio, Catania in estasi: volata in finale di Coppa e playoff ad un passo!Provocazione CODACONS: "indovina in quale ospedale il comodino sudicio"“Il teatro certamente", i dialoghi di Giuseppe Dipasquale con il Maestro Andrea CamilleriSu Sudsport, anche a Monte Po un nuovo playground per lo sport di comunità

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Parlano i "pericolosissimi sgomberati" dal comune e università di Catania: "Hanno fatto irruzione alle 5 del

07-12-2023 12:00

Christian Costantino

Cronaca, Focus,

Parlano i "pericolosissimi sgomberati" dal comune e università di Catania: "Hanno fatto irruzione alle 5 del mattino e ci hanno strappato i cellulari"

Un consultorio-studentato fatto sgomberare manu militari dal sindaco e dal rettore di Catania: era necessario?

_«Hanno fatto irruzione alle 5:00 e ci hanno strappato i telefonini»


Per arrestare Totò Riina ci vollero una volante e 8 uomini. 

 

Evidentemente, la pericolosità di un consultorio che tutela i diritti delle donne è di gran lunga più pericolosa della Belva. 

 

50 uomini per sgomberare un piccolo consultorio: Digos, Celerini, Polizia, volanti, camionette... Un'azione titanica per un piccolo stabile in disuso da 10 anni che versava in condizioni pietose.

 

Lo stabile apparteneva (ed appartiene tutt'ora) alla Fondazione Ursino Recupero e nel 2018 è stato occupato dall'organizzazione che ha come scopo la tutela dei diritti delle donne di nome Mi Cuerpo Es Mio. 

 

I responsabili dell'immobile, di gran valore storico ed artistico e che quindi andava tutelato con molta più cura e non lasciarlo nelle mani di nessuno, sono: il sindaco Trantino, il vicepresidente della fondazione, nonché rettore dell'Università di Catania, Priolo e Donatella Aprile, Soprintendente ai Beni Culturali ed Ambientali di Catania.

 

Il punto non è perché è stato occupato, poiché vengono occupati ogni giorno in Italia luoghi totalmente fatiscenti, ma come ci si può svegliare dopo anni e ricordarsi di avere uno stabile bellissimo al centro di Catania? 

 

Goffa l'azione sia per il numero immotivato di forze dell'ordine, facendo un'azione da blitz mafioso alle 5 del mattino in un luogo dove si presta un servizio psicologico gratuito a donne o ragazzine che rimangono incinte, che vengono picchiate o abusate. 

 

Senza parlare della totale mancanza di stile e di tempi proprio durante il mese più turbolento per la difesa dei diritti delle donne.

 

Si attendono svolte e chiarimenti su come il consultorio si sostiene economicamente; alcune fonti sostengono che il consultorio subaffittasse lo stabile, ma per il momento è tutto da verificare.

 

PS: L'Ente Biblioteche riunite Ursino Recupero, proprietario dell'immobile sgomberato, è gestito da un consiglio di amministrazione con a capo il sindaco della città di Catania e il rettore dell'università.

 

Sul sito trasparenza, considerato che si tratta di un ente pubblico dovrebbe essere obbligatorio aggiornarlo, risulta così composto: 

schermata-2023-12-07-alle-11.56.18.png

Cercheremo di saperne di più e vi aggiorneremo…

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder