381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Giù le mani dalla Magistratura. E dalla Procura di CataniaSu Sudsport Calcio a 5, lacrime e soddisfazione al Palawagner: il Mascalucia è in finale playoffL'Associazione La Prima organizza l'evento Libertà in CorsoPovertà a Catania: il dossier della Caritas atto d'accusa implacabile contro la casta dei politicanti senza arte né parteSu Sudsport Pallanuoto, buona la prima gara dei play off per Giorgini Muri AntichiDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Antonio Pogliese: "Gli intellettuali scendano in campo"Su Sudsport Pallanuoto, ora si fa sul serio: semifinale play off gara 1 Giorgini Muri Antichi vs. PescaraSuccesso per Rigoletto al Teatro Placido MandaniciBenedettini: solidarietà per la Palestina o per il proprio ego?La fame nel carrello, la spesa come arte tra bonus e volantini.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

SAC-Aeroporto di Catania, incredibile incendio. Nino Minardo prova a far uscire Salvini dal pasticcio "SAC-ENA

06-08-2023 22:01

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, SAC&CamCom,

SAC-Aeroporto di Catania, incredibile incendio. Nino Minardo prova a far uscire Salvini dal pasticcio "SAC-ENAC" in cui la "Lega sammartiniana" lo ha ficcato

Uno psicodramma in cui Sammartino e Cuffaro si sono tuffati per compiacere Schifani: e Salvini finirà suonato?

foto-salvini-minardo-prima-litalia.jpeg

Ormai si stanno delineando con chiarezza le posizioni intorno allo scandalo provocato dalla folle gestione di questi 20 giorni che, per un incendio che in un aeroporto non poteva accadere, hanno letteralmente devastato la Sicilia.

 

Opinione pubblica, associazioni datoriali e media sono stati tutti compatti nel denunciare l'intollerabile inadeguatezza di una gestione, quella della SAC, che ha mostrato quel volto che raccontiamo da anni e si doveva arrivare al disastro per comprenderne la pericolosità. 

 

Anche sul piano politico-istituzionale sin dalle prime battute si sono delineati gli schieramenti tra le forze politiche, che per varie ragioni giocano una partita diversa rispetto ad utenti ed opinione pubblica: alcuni pro gestione SAC, altri contro ed altri ancora in mezzo, almeno nella fase iniziale quantomeno per prudenza.

 

Sin da subito il presidente della regione Schifani è corso in soccorso di quegli esponenti del proprio partito, quel che resta di Forza Italia, che gli hanno consegnato la testa del rivalissimo Micciché, e questo potrebbe anche apparire comprensibile se di mezzo non ci fossero danni enormi.

 

A seguire, sono arrivati tra i primi Valeria Sudano e Anastasio Carrà, parlamentari della Legga e ventriloqui del viceschifani Luca Sammartino, a magnificare l'efficienza dei vertici SAC: un pò poco tempestivi ed alquanto imprudenti, considerato che sarebbero passate altre due settimane prima che si dichiarasse cessata l'emergenza. E ancora non è del tutto chiaro se sia davvero cessata.

 

Poi, a stretto giro ed a conferma dell'asse di ferro con Schifani, arriva anche Totò Cuffaro, anche lui molto imprudentemente deciso a travalicare a gamba tesa i confini della sua zona comfort, magari pensando che Catania possa essere meno complicata di quel palermitano che tanti guai gli ha procurato. 

A Catania pare ne stia combinando più di Bertoldo.

 

Il ringalluzzito Vasa Vasa di comunicati ne ha emessi due, e nell'ultimo prova addirittura a canzonare Fratelli d'Italia, il partito di. maggioranza relativa che sta provando in qualche modo a rimediare al disastro gestionale che è quanto di più oggettivo e comprovato ci possa essere. Basta chiedere a qualche centinaio di migliaia di passeggeri che sono passati da Catania o dovevano passarci.

La video dichiarazione di oggi del sindaco di Catania Enrico Trantino, che afferma il ruolo di socio della SAC dei cittadini catanesi che rappresenta, è un punto di non ritorno.

 

Ma il trio Schifani-Sammartino-Cuffaro è sparato a difendere l'indifendibile e si vedrà come andrà a finire: la percezione comune è che la gente abbia già deciso, basta leggere giornali e social per far apparire questi come gli ultimi giapponesi.

 

Anche l'MPA di Raffaele Lombardo, maestro indiscusso di strategie da realpolitik, è entrato in sofferenza e non considera tabù persino uscire dalla maggioranza che sta sostenendo un governo regionale che fa acqua da tutti i lati ed in particolare proprio sulla SAC è stato durissimo con la presa di posizione del suo Segretario Organizzativo Salvo Di Salvo.

 

Adesso che il rischio che si delineino le responsabilità vere, qualcuno nella Lega comincia a preoccuparsi che la linea di tutela adottata acriticamente dal ministro dei trasporti Matteo Salvini, che poi è quello maggiormente coinvolto nell'assurda vicenda, possa rivelarsi un boomerang, e le ripercussioni sarebbero pesanti, ancor di più nel momento in cui è già cominciata la campagna elettorale per le Europee, che segneranno gli equilibri di potere dei prossimi decenni.

 

Salvini è probabile che sia troppo lombardo per capire davvero le dinamiche siciliane, ed è quindi opportuna la chiosa del presidente della Commissione Difesa della Camera Nino Minardo, che nella Lega conta assai e la Sicilia la conosce certamente meglio.

 

Nel tardo pomeriggio di oggi ha pubblicato su Facebook, e poi diffuso tramite comunicato, un post eloquente: 

 

 

Più chiaro di così non poteva essere: contesta i toni trionfalistici, denuncia le illusioni e invoca quella verità che ancora tarda.

 

Inutile dire che tra i commenti molti invocano le dimissioni dei vertici SAC o la loro rimozione.

 

Ma il ministro Salvini con chi si confronta sulle cose siciliane?

Sicuro che siano le campane giuste o finirà suonato?


Leggi anche:  


































schermata-2022-06-15-alle-23.23.01.png

"SAC Aeroporto di Catania, negato accesso agli atti: Ma non era tutto trasparente?"

 

Nella denuncia hanno sostenuto che "gli atti erano stati secretati per tutelare il processo di privatizzazione in virtù del principio di libera concorrenza." 

 

E noi ridiamo!











































image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder