381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px) (1)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Su Sudsport Pallavolo SuperLega: Saturnia chiude il campionato con una vittoria, l’applauso dei 1500 supporterPare funzionare la cura del nuovo Questore di Catania Bellassai: aumentano presìdi, operazioni e agenti in stradaSu Sudsport Giorgini Muri Antichi vince anche con UNIME e resta saldamente in testaGestire la maternità nel contesto lavorativo: l'approccio di una madre moderna..di 5 figliSabato 2 marzo andremo in diretta dal teatro Nelson Mandela di Misterbianco: ma è più divertente se veniteSu Sudsport Pallanuoto, Giorgini Ottica Muri Antichi pronta a tornare in vasca: alle 15 in casa di UnimeRegione, la comunicazione istituzionale è da quarto mondo e ferma al '900: altro bando da 9 milioni di euroIl caso del video/manganello contro l'ex candidato sindaco di Catania Lanfranco ZappalàSu Sudsport la settimana di successi e delusioni per il Cus Catania: ecco tutti i risultati!Furti d'auto sempre più frequenti. Ecco cos'è accaduto a Scordia: rubata in 15 secondi

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Torna alle Gole dell'Alcantara con un nuovo allestimento il kolossal "Inferno di Dante"

26-07-2023 11:09

redazione

Cronaca, Cultura&Spettacolo, Focus,

Torna alle Gole dell'Alcantara con un nuovo allestimento il kolossal "Inferno di Dante"

Debutto il 27 luglio alle 20.30

inferno-2023-prove-1.jpeg

Grande attesa per il debutto del nuovo allestimento ricco di novità dello spettacolo teatrale più visto nell'ultimo lustro: “L'Inferno di Dante” per la regia di Giovanni Anfuso e prodotto da Buongiorno Sicilia con Vision Sicily.

 

Il regista Giovanni Anfuso sta completando, nel fresco dell’Alcantara, le prove dello spettacolo che in questa edizione presenta due nuovi personaggi, Ciacco e Farinata degli Uberti, e comprende un cast rinnovato con le nuove coreografie di Fia Di Stefano e le macchine sceniche della storica azienda Vaccalluzzo Events per ricreare quello che, nell’immaginario collettivo, è l’inferno.


 “Torniamo a provare nelle Gole il lavoro teatrale più visto della Sicilia nell’ultimo lustro, con un’edizione ricca di novità e siamo molto contenti perché già le repliche del primo week end di spettacoli sono praticamente sold out”:  a dirlo Davide Sbrogiò, che nei panni del conte Ugolino, fa parte del cast dell’Inferno di Dante fin dalla prima edizione in italiano, che debuttò sul greto del fiume Alcantara nel 2018 e, da allora, è stata vista da ben cinquantatremila spettatori.

 

Questo successo è valso allo spettacolo, inserito nel festival Palco Al-Qantarah, il patrocinio del MiC, il Ministero della Cultura, dell’Ars, dell’Assessorato allo Spettacolo della Regione Siciliana, dell’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara e del Comune di Motta Camastra. 

Sponsor dell’evento sono poi Isola Bella Gioielli, Amaro Herbae e Bacco, tipicità al pistacchio. 

 

“Per noi attori far parte di questo spettacolo è una grandissima soddisfazione” ha aggiunto Sbrogiò, che ha concluso, scherzando sulle alte temperature di questi giorni, “Anche perché proviamo sì Inferno, ma, per fortuna, qui alle Gole c’è un fresco da Paradiso”, rendendo così ancora più invitante l'occasione per gli spettatori che, oltre ad un grande spettacolo, potranno approfittarne per sfuggire alla calura esagerata di questi giorni.

 

“Sono io - ha sottolineato Davide Pandolfo - una delle novità. Nel senso che interpreto il personaggio di Ciacco, uno dei peccatori di gola che Dante incontra all’interno del terzo cerchio. Peccatori che vengono bagnati incessantemente da una pioggia fredda e maleodorante e, come racconta lo stesso sommo Poeta, vengono sbranati da Cerbero, il cane a tre teste. Una scena che Giovanni Anfuso ha voluto intensa, cruenta, rafforzata dalla presenza dei dannati”.

 

L’altro personaggio inserito in quest’edizione è Farinata degli Uberti, condottiero ghibellino sostenitore degli svevi Hohenstaufen, nell'epoca di Federico II, e in contrapposizione con quei guelfi che parteggiavano per il papa.

 

Tra le novità anche l’utilizzo di apparecchiature che, ha spiegato Giuseppe Bennardo della Vaccalluzzo Events, “ricreano con verosimiglianza l’atmosfera di quello che è, nell’immaginario collettivo, l’Ade, l’Inferno dantesco”.

“Qui alle Gole – ha aggiunto - stiamo provando nuovi effetti scenici e mettendo a punto delle soluzioni visuali innovative riguardanti il fuoco, le fiamme, impiegando macchine comandate da un segnale Digital MultipleX, standard di comunicazione digitale usato per l'illuminazione di scena negli spettacoli”. 

 

Un altro grande sforzo viene compiuto dagli attori che sono, in ordine d’apparizione, Liliana Randi (Narratrice), Francesco Bonaccorso (Turista e Caronte) Angelo D’Agosta, (Dante), Salvo Piro (Virgilio), Giovanna Mangiù(Francesca da Rimini, Messo dal Cielo), Davide Pandolfo (Ciacco), Luca Fiorino (Farinata degli Uberti), Rosario Minardi(Ulisse), Davide Sbrogiò (Ugolino), Gabriele D’Astoli (Paolo, Diomede, Arcivescovo Ruggeri). 

 

Impegnatissimi nelle prove e con le nuove coreografie di Fia Di Stefano, anche i dannati, ossia Beatrice Caudullo, Manuela Grimaldi, Marta Marino, Valeria Mazzaglia, Davide Peluso, Alfio Raiti, Lucio Rapisarda, Francesco Rizzo e Gloria Trischitta.

 

Grande lavoro anche per l’aiuto regista Agnese Failla, il light designer Davide La Colla, il sound designer Enzo Valenti, e per Simone Trischitta , che si occupa dell’organizzazione generale. Va ricordato poi che i costumi sono di Riccardo Cappello e le musiche di Nello Toscano.

 

Infine, la vendita dei biglietti: l’organizzazione ricorda che per informazioni sulla situazione della pianta delle seratepotrete collegarvi al sito www.boxofficesicilia.it e, cliccando su info e acquista sulla locandina di Inferno e scegliendo la data, visualizzare la mappa con la disponibilità di posti. 

In ogni caso, per qualunque dubbio, potrete chiamare il numero di Buongiorno Sicilia, (347 638 0512) attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21, per telefonate o messaggi Whatsapp. 

 

Ibiglietti sarà possibile acquistarli anche, a partire dalle 19.30, nel botteghino delle Gole. 

Ma soltanto per la serata e fino a esaurimento posti. 

Infine sulla pagina Fb https://www.facebook.com/InfernoDiDanteOfficial/, potrete scoprire molte curiosità su questa edizione.

 

Le foto di scena sono di Santo Consoli. 

ugolino-1.jpeg

 “Torniamo a provare nelle Gole il lavoro teatrale più visto della Sicilia nell’ultimo lustro, con un’edizione ricca di novità e siamo molto contenti perché già le repliche del primo week end di spettacoli sono praticamente sold out”:  a dirlo Davide Sbrogiò, che nei panni del conte Ugolino, fa parte del cast dell’Inferno di Dante fin dalla prima edizione in italiano, che debuttò sul greto del fiume Alcantara nel 2018 e, da allora, è stata vista da ben cinquantatremila spettatori.

Questo successo è valso allo spettacolo, inserito nel festival Palco Al-Qantarah, il patrocinio del MiC, il Ministero della Cultura, dell’Ars, dell’Assessorato allo Spettacolo della Regione Siciliana, dell’Ente Parco Fluviale dell’Alcantara e del Comune di Motta Camastra. 

Sponsor dell’evento sono poi Isola Bella Gioielli, Amaro Herbae e Bacco, tipicità al pistacchio. 

 

“Per noi attori far parte di questo spettacolo è una grandissima soddisfazione” ha aggiunto Sbrogiò, che ha concluso, scherzando sulle alte temperature di questi giorni, “Anche perché proviamo sì Inferno, ma, per fortuna, qui alle Gole c’è un fresco da Paradiso”, rendendo così ancora più invitante l'occasione per gli spettatori che, oltre ad un grande spettacolo, potranno approfittarne per sfuggire alla calura esagerata di questi giorni.

 

“Sono io - ha sottolineato Davide Pandolfo - una delle novità. Nel senso che interpreto il personaggio di Ciacco, uno dei peccatori di gola che Dante incontra all’interno del terzo cerchio. Peccatori che vengono bagnati incessantemente da una pioggia fredda e maleodorante e, come racconta lo stesso sommo Poeta, vengono sbranati da Cerbero, il cane a tre teste. Una scena che Giovanni Anfuso ha voluto intensa, cruenta, rafforzata dalla presenza dei dannati”.

 

L’altro personaggio inserito in quest’edizione è Farinata degli Uberti, condottiero ghibellino sostenitore degli svevi Hohenstaufen, nell'epoca di Federico II, e in contrapposizione con quei guelfi che parteggiavano per il papa.

 

Tra le novità anche l’utilizzo di apparecchiature che, ha spiegato Giuseppe Bennardo della Vaccalluzzo Events, “ricreano con verosimiglianza l’atmosfera di quello che è, nell’immaginario collettivo, l’Ade, l’Inferno dantesco”.

“Qui alle Gole – ha aggiunto - stiamo provando nuovi effetti scenici e mettendo a punto delle soluzioni visuali innovative riguardanti il fuoco, le fiamme, impiegando macchine comandate da un segnale Digital MultipleX, standard di comunicazione digitale usato per l'illuminazione di scena negli spettacoli”. 

 

Un altro grande sforzo viene compiuto dagli attori che sono, in ordine d’apparizione, Liliana Randi (Narratrice), Francesco Bonaccorso (Turista e Caronte) Angelo D’Agosta, (Dante), Salvo Piro (Virgilio), Giovanna Mangiù(Francesca da Rimini, Messo dal Cielo), Davide Pandolfo (Ciacco), Luca Fiorino (Farinata degli Uberti), Rosario Minardi(Ulisse), Davide Sbrogiò (Ugolino), Gabriele D’Astoli (Paolo, Diomede, Arcivescovo Ruggeri). 

 

Impegnatissimi nelle prove e con le nuove coreografie di Fia Di Stefano, anche i dannati, ossia Beatrice Caudullo, Manuela Grimaldi, Marta Marino, Valeria Mazzaglia, Davide Peluso, Alfio Raiti, Lucio Rapisarda, Francesco Rizzo e Gloria Trischitta.

 

Grande lavoro anche per l’aiuto regista Agnese Failla, il light designer Davide La Colla, il sound designer Enzo Valenti, e per Simone Trischitta , che si occupa dell’organizzazione generale. Va ricordato poi che i costumi sono di Riccardo Cappello e le musiche di Nello Toscano.

 

Infine, la vendita dei biglietti: l’organizzazione ricorda che per informazioni sulla situazione della pianta delle seratepotrete collegarvi al sito www.boxofficesicilia.it e, cliccando su info e acquista sulla locandina di Inferno e scegliendo la data, visualizzare la mappa con la disponibilità di posti. 

In ogni caso, per qualunque dubbio, potrete chiamare il numero di Buongiorno Sicilia, (347 638 0512) attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21, per telefonate o messaggi Whatsapp. 

 

Ibiglietti sarà possibile acquistarli anche, a partire dalle 19.30, nel botteghino delle Gole. 

Ma soltanto per la serata e fino a esaurimento posti. 

Infine sulla pagina Fb https://www.facebook.com/InfernoDiDanteOfficial/, potrete scoprire molte curiosità su questa edizione.

 

Le foto di scena sono di Santo Consoli. 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder