381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
whatsapp gif 2023-09-26 at 16.27.09
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Su SudSport Calcio: Catania sconfitto 1-0 dal Messina. Tifosi scatenatiIl Ciliegio di CarloSu SudSport il calcio a 5, Meta Catania vince e consolida il terzo posto in serie A. Ma cos'è il futsal?Banca d'Italia "provoca" Catania con un murale che colora San BerilloGino, il padre di Giulia. Un gigante che nel dolore più immenso chiede: "Cosa possiamo fare affinché non accada più?"Su SudSport la volleysta catanese Ginevra Neri, 15 anni, convocata in nazionaleParlano i "pericolosissimi sgomberati" dal comune e università di Catania: "Hanno fatto irruzione alle 5 del mattino e ci hanno strappato i cellulari"Su SudSport, sanzioni per il Calcio Catania nella 16/a Giornata di Serie C: curve offensive e manca l'acqua caldaAl Teatro Bellini di Catania il trionfo della "Traviata degli Specchi"Su SudSport gli ultimi successi e sconfitte degli Atleti del Cus Catania

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Regione Siciliana: monta la protesta dei lavoratori senza rinnovo di contratto da 5 anni e da 22 anni senza al

18-07-2023 11:04

redazione

Cronaca, Focus,

Regione Siciliana: monta la protesta dei lavoratori senza rinnovo di contratto da 5 anni e da 22 anni senza alcuna possibilità di carriera

Martedì 18 luglio attesa grande manifestazione davanti la presidenza della regione

protesta-regionali-3.webp

È per oggi martedì 18 luglio l’appuntamento di tutti i dipendenti regionali, degli enti e società che ne applicano il contratto, a Palermo sotto la sede del Presidente della Regione a piazza Indipendenza.


 

Adesso arriva l'impegno delle Segreterie Generali e Regionali dei sindacati COBAS-CODIR, CISL FP, UIL FPL, CGIL FP, SADIRS, UGL, SIAD-CSA che promuovono e sostengono l'iniziativa di protesta di tutti i lavoratori delle categorie A, B, C e D, che segue i due sit-in tenuti dai dirigenti sindacali nei giorni scorsi, davanti l’assessorato Economia e Funzione pubblica, sarà, questa volta, aperto alla partecipazione di TUTTI i lavoratori che intendono manifestare al presidente della regione tutta la propria rabbia e disappunto sul comprovato disinteresse dimostrato dalla politica siciliana vero le gravissime problematiche della categoria, non ultimo il mancato rinnovo economico che tarda ormai da oltre cinque anni, mentre da ben 22 anni non si ha alcuna possibilità di carriera all’interno nonostante le mansioni superiori svolte.


In particolare il nodo della mancata previsione di una riclassificazione di tutto il personale in un nuovo sistema classificatorio e la evidente volontà del governo di volere continuare lo sfruttamento del personale in mansioni non proprie ai propri ruoli stanno alimentando una protesta che, ormai, da alcuni giorni, si sta allargando a macchia d’olio su tutto il territorio siciliano. Sempre più dipendenti, infatti, manifestano la volontà di espletare le mansioni per cui si è pagati, causando una moltitudine di disservizi con l’utenza dei quali la responsabilità va ascritta esclusivamente alla cecità dell’attuale esecutivo di governo.

 

“Se martedì 18 luglio – dichiarano i segretari generali e regionali delle OO.SS. rappresentative - il governo ritenesse di continuare a non dare aperture alle legittime rivendicazioni dei lavoratori, tutti i sindacati, unitariamente, potrebbero vedersi costretti a proclamare la prosecuzione a oltranza della protesta delle mansioni in atto oltreché la programmazione di uno sciopero generale in tutto il territorio regionale.”
 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder