381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Giù le mani dalla Magistratura. E dalla Procura di CataniaSu Sudsport Calcio a 5, lacrime e soddisfazione al Palawagner: il Mascalucia è in finale playoffL'Associazione La Prima organizza l'evento Libertà in CorsoPovertà a Catania: il dossier della Caritas atto d'accusa implacabile contro la casta dei politicanti senza arte né parteSu Sudsport Pallanuoto, buona la prima gara dei play off per Giorgini Muri AntichiDIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Antonio Pogliese: "Gli intellettuali scendano in campo"Su Sudsport Pallanuoto, ora si fa sul serio: semifinale play off gara 1 Giorgini Muri Antichi vs. PescaraSuccesso per Rigoletto al Teatro Placido MandaniciBenedettini: solidarietà per la Palestina o per il proprio ego?La fame nel carrello, la spesa come arte tra bonus e volantini.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Festival di Cannes: 13 minuti di applausi per "La Chimera", con gli originali costumi della catanese Loredana

28-05-2023 06:55

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Cultura&Spettacolo, Focus,

Festival di Cannes: 13 minuti di applausi per "La Chimera", con gli originali costumi della catanese Loredana Buscemi

Stavolta ne scriviamo per cose belle...

progetto-senza-titolo-(70).png

Domenica alternativa per un giornale che si occupa di inchieste sul potere e i fine settimana li dedica ad Arte e  Cultura.

Oggi ci sono una serie di coincidenze incrociate: e quello che si incrocia è Cannes.

 

Intanto, per inciso, a Catania si vota e noi abbiamo deciso di non occuparcene perché bene che vada andrà peggio e quindi aspettiamo il momento opportuno per dire la nostra.

 

La questione, direbbe Gramsci (e lo citiamo da liberali) è che “il vecchio mondo (il sistema, ndr.) sta morendo e quello nuovo non è ancora pronto.”.

 

Quindi oggi ci occupiamo di Cannes, del festival di Cannes, quello del cinema, tra i più prestigiosi al mondo, di cui abbiamo già scritto a fiumi e non solo noi, ma per cose assai brutte e miserabili congegnate da chi non è capace di combinare niente di buono: ci torneremo perché quella storiaccia di milioni pubblici buttati non è finita.

whatsapp-image-2023-05-27-at-10.54.46.jpeg

E allora dello stesso festival ci occupiamo, ma per una cosa bella, bella assai.

 

Perché celebra il trionfo di una fiaba cui ha preso parte una catanese che è ormai da tempo tra le costumiste più apprezzate del super competitivo e difficile parterre cinematografico internazionale: Loredana Buscemi, che vanta in carriera 24 film pluri premiati, ottenendo per il suo lavoro numerosi riconoscimenti e nomination come miglior costumista a David di Donatello, Nastri d'argento e Ciak.

La fiaba è il film “La Chimera” di Alice Rohrwacher, con Josh O'Connor e Isabella Rossellini.

La storia di un giovane archeologo inglese degli anni 80 che si ritrova coinvolto in un pericoloso traffico illegale di reperti antichi, finendo nel mondo clandestino e pieno di trappole dei tombaroli: è una storia fuori dal tempo di amori perduti. 

 

Ognuno insegue la sua chimera senza mai riuscire ad afferrarla. Per alcuni è il sogno del guadagno facile, per altri la ricerca di un amore ideale…

In un viaggio avventuroso tra vivi e morti, tra boschi e città, tra feste e solitudini, si svolgono i destini intrecciati dei personaggi, tutti alla ricerca della Chimera.

Alla proiezione il pubblico del festival gli ha tributato 13 minuti di applausi, la critica se ne è innamorata e tutta la stampa internazionale ne ha registrato lo straordinario successo.

 

Tra gli altri italiani in concorso anche altri due capolavori, Rapito di Marco Bellocchio e Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti. Nessuno dei tre ha ottenuto i premi finali della giuria, ma il successo di critica e pubblico è stato straordinario e segna il ritorno del grande cinema italiano sulla scena internazionale.

photo.jpeg

Per questa sua nuova opera, l'immaginifica regista Alice Rohrwacher è tornata a lavorare con le sue storiche collaboratrici, realizzando un cast tecnico tutto al femminile, composto dalla direttrice della fotografia Hélène Louvart, dalla montatrice Nelly Quettier, dalla scenografa Emita Frigato, dalla acting coach Tatiana Lepore e, appunto, dalla catanese Loredana Buscemi che con la stessa regista ha collaborato in altre premiatissime pellicole quali Le Pupille, nomination agli Oscar, e Lazzaro Felice, oltre alle meno recenti ma altrettanto fortunate Le Meraviglie e De Djesse.

 

Insomma, una bella soddisfazione poter registrare l'affermazione di Loredana, una nostra concittadina e amica, forte solo del suo talento e della sua rigorosa professionalità, in un campo, quello cinematografico, che se fosse onestamente e intelligentemente supportato dalle istituzioni locali rappresenterebbe una straordinaria occasione di sviluppo per la Sicilia, il più straordinario ed eclettico set del mondo che potrebbe produrre migliaia di posti di lavoro.

 

Se fosse…

 

 

PS: Le foto di Loredana sono rubate, perché se fosse per lei, schiva com'è, non parlerebbe mai dei suoi successi professionali e tra dieci minuti mi telefonerà per rimproverarmi, affettuosamente.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder