381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px) (1)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Bei lavori pubblici a LibrinoSu Sudsport Internazionale Tennis Femminile W35 Solarino, si alza il livello della competizione“Pas de Sicile”: Domenico Cacopardo porta per la prima volta la sua narrazione dal Sud al NordAntonio Presti, poeta dell'arte e della bellezza: un viaggio tra visione e gratitudineSu Sudsport ripresa dei Campionati Ping Pong: il Circolo Etneo sugli scudiDavide Merlino riconfermato ambasciatore del gusto Doc Italy per il 6° annoSu Sudsport successi e delusioni nel weekend sportivo del Cus CataniaUNICT: appaltano all'esterno competenze per le quali sono già pagati e che dovrebbero persino insegnare? 100 mila euro per...I rischi della nuova "colonizzazione energetica" tra i temi di Ecomed 2024 dal 17 al 19 aprileSu Sudsport 40 anni di Elephants: la leggenda catanese del Football americano

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Sanità, a Catania è scoppiato il bubbone: indagato l'ex assessore Razza, arrestato l'esponente di FdI Pippo

29-04-2023 15:12

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus, Sanità, covid spese & C.,

Sanità, a Catania è scoppiato il bubbone: indagato l'ex assessore Razza, arrestato l'esponente di FdI Pippo Arcidiacono

4 arresti e 10 richieste cautelari

schermata-2023-04-29-alle-12.53.15.png

Probabilmente è solo l'inizio, ma intanto le notizie sono di quelle che occuperanno per giorni le pagine dei giornali e probabilmente avranno effetti dirompenti anche sulle prossime elezioni comunali, considerato il peso politico di alcuni dei coinvolti.

 

Due big di Fratelli d'Italia, l'ex assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e l'ex assessore della giunta Pogliese Pippo Arcidiacono, e sino a poco tempo fa con i manifesti che lo annunciavano candidato sindaco di Catania.

 

Per Arcidiacono sono scattati gli arresti domiciliari, per Razza richiesta dalla Procura una misura cautelare che il GIP Simona Ragazzi si è riservata di valutare dopo l'interrogatorio di garanzia.

 

Agli arresti sono finiti anche Ezio Campagna, odontoiatra componente del consiglio dell'ordine dei medici, Gesualdo Antonio Missale, già funzionario di UNICT, ed il prof. Sebastiano Ferlito.

 

Tra gli nello stesso procedimento con richiesta di misure cautelari, l'attuale presidente dell'ordine dei medici di Catania Igo La Mantia, Filippo Di Piazza, Alberto Bianchi, Giuseppe Di Rosa, Calogero Grillo, Rosalia Leonardi e l'ex assessore Antonio Scavone

 

Tutti sono ritenuti gravemente indiziati in concorso tra loro e con altri soggetti indagati, allo stato degli atti e in relazione alla fase processuale che non consente l’intervento delle difese, dei reati di “turbata libertà degli incanti”, “ turbata libertà del procedimento di scelta del contraente”, “corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio o del servizio”.


L’indagine, coordinata dalla Procura Distrettuale e condotta dai militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania dal settembre 2020 al settembre 2021, mediante attività tecniche, escussioni testimoniali ed acquisizioni documentali ha consentito di acquisire elementi in ordine a numerosi casi di turbative nelle procedure di attribuzione degli incarichi  nell’ambito dei progetti “Obiettivo di Piano Sanitario Nazionale”, finanziati e approvati dall’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia, denominati  “OSAS Catania – sentinelle della prevenzione” e “Prevenzione, diagnosi e terapie delle carie dentali riscontrate nei cittadini fragili o in età scolastica della Provincia di Catania”, procedure indette e gestite dall’Azienda Policlinico Universitaria di Catania, nonchè il progetto “Centro Cardio “Hub & Spoke” – modello di prevenzione e riabilitazione”, procedura indetta e gestita dall’ARNAS Garibaldi di Catania.


L’attività investigativa ha consentito di acquisire elementi in ordine al ruolo centrale che avrebbero avuto i due indagati Ezio CAMPAGNA, medico odontoiatra  e Gesualdo Antonino MISSALE, all’epoca dei fatti funzionario amministrativo dell’Università di Catania e di fatto coordinatore dei progetti anche prima e a prescindere da una sua formale nomina, nella organizzazione e pianificazione delle condotte illecite  contestate influendo sulla predisposizione dei bandi in modo da rendere pressochè certa la nomina dei soggetti predestinati secondo logiche finalizzate a garantire l’appoggio dei soggetti istituzionali comunque coinvolti nei progetti - ora nella fase genetica ora nella fase esecutiva – oltre  che, contestualmente, a garantire vantaggi per sé o a favore di soggetti loro vicini. 


In questo contesto, il Prof. FERLITO, quale responsabile scientifico del Progetto denominato “Prevenzione, diagnosi e terapie delle carie dentali riscontrate nei cittadini fragili o in età scolastica della Provincia di Catania” presentato dall’Azienda Policlinico Universitario di Catania nonché componente della Commissione incaricata della selezione del profilo professionale di collaboratore esterno,  si sarebbe prestato a dare attuazione agli scopi dei predetti Missale e Campagna in cambio dell’attribuzione di un incarico in altro progetto a un suo congiunto. 


Altra figura emersa è stata quella del Dirigente medico dell’ARNAS  Garibaldi Pippo ARCIDIACONO, quale responsabile scientifico del Progetto denominato “Centro Cardio Hub e Spoke – modello di prevenzione e riabilitazione” presentato dall’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione “Garibaldi” di Catania, che avrebbe concordato con MISSALE  e CAMPAGNA  l’identità dei soggetti che avrebbero dovuto ottenere gli incarichi attribuiti nell’ambito del progetto da lui gestito in cambio dell’assegnazione di incarichi a persone a lui vicine sempre nei progetti PSN citati. 


Inoltre, nel corso delle indagini, è emersa la turbativa del concorso per la nomina di Direttore Amministrativo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Catania di Catania al fine di favorire la vittoria, poi verificatasi,  di MISSALE, ottenendo in anticipo le tracce delle prove scritte e gli argomenti dell’esame orale grazie alla collaborazione illecita di soggetti istituzionali appartenenti all’Ordine summenzionato di Catania e di Palermo, che sarebbero legati a CAMPAGNA, il quale, prima ancora che venisse emanato il bando di concorso, avrebbe proposto la figura del MISSALE quale soggetto di assoluta fiducia e in grado di svolgere tale incarico mettendosi totalmente a loro disposizione. L’elevato compenso in tal modo ottenuto dal MISSALE costituirebbe un’ulteriore utilità percepita per l’attività illecita che sarebbe stata svolta in favore del CAMPAGNA nei progetti PSN.


Nell’ambito della stessa ordinanza, il G.I.P. ha riservato la propria decisione nei confronti di altri otto indagati, destinatari di richieste di appicazione della misura interdittiva della sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio o servizio, all’esito dell’interrogatorio come previsto dalla legge.

 

Ovviamente la notizia è in attesa di poter essere aggiornata e magari collegata al coraggio di chi queste cose le ha denunciate per anni, anche attraverso questo giornale, subendo violenze ed isolamento vergognosi: il prof. GIANSALVO SCIACCHITANO, al cui cospetto in molti, soprattutto tra i medici complici o distratti, dovranno abbassare la testa.

Ci torneremo.
 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder