381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Su Sudsport Weekend ricco di successi per il Cus Catania: gli HighlightsTremestierigate tra mafia, politica e magia: e le farmacie che sparisconoInnovazione e inclusione: Catania ospita il convegno sui corridoi lavorativiQuando Luca Sammartino chiedeva a Sudpress 50 mila euro...Su Sudsport Quinto Pareggio Stagionale per il Catania nel Campionato di Serie C di Calcio Femminile17 aprile 9.30 si inaugura ECOMED Green Expo del Mediterraneo a SiciliaFiera di MisterbiancoEcomed 2024: Protezione Civile e sindaci tra i protagonisti della fiera Green Expo del MediterraneoStati generali del Cinema: tre giorni di incontri e dibattitiAcqua e rifiuti, domani e giovedì a Ecomed le “Giornate” di approfondimento organizzate dalla Regione SicilianaLe mani sulle città

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

SAC Aeroporto di Catania, lo sciopero nazionale della CUB Trasporti esteso anche contro GH Catania

18-03-2023 18:47

redazione

Cronaca, SAC&CamCom, Focus,

SAC Aeroporto di Catania, lo sciopero nazionale della CUB Trasporti esteso anche contro GH Catania

Lunga lista di rivendicazioni, privatizzazione illogica: Intervista al Segretario Salvatore Ventimiglia

schermata-2023-03-18-alle-19.09.53.png

Lo sciopero nazionale indetto dalla CUB Trasporti ha interessato anche la delegazione catanese che ha svolto un sit in presso l'aeroporto di Fontanarossa, cogliendo l'occasione per rilanciare l'allarme contro il progetto di privatizzazione delle società di gestione siciliane: “Le uniche partecipate che producono utili e non si capisce a chi serve venderle, ennesimo caso di socializzazione dei costi e privatizzazione delle risorse pubbliche.”

 

Le quattro ore di sciopero, oltre che porre il tema delle vertenze nazionali, apre un pesante focus sulle problematiche che da ormai da diverso tempo affliggono le società dei servizi a terra, in particolare la GH Catania nei confronti della quale sono numerose le rivendicazioni poste dalla CUB. 

 

In sintesi con lo sciopero del 17 marzo si è inteso "dire basta ai salari da fame, alla precarietà, ai licenziamenti, all’abuso e ai tagli della Cigs, ai ritardi dell’Inps.
Si chiede il rinnovo dei contratti scaduti, l’assunzione dei lavoratori espulsi e la stabilizzazione dei precari."


Nel comunicato si legge: 

 

"La crisi del comparto aereo-aeroportuale-indotto è ormai superata ma le sperimentazioni di sfruttamento del lavoro continuano in ogni ambito.


La precarietà, l’abbattimento salariale, la cancellazione dei diritti, i tagli occupazionali, la liquidazione/smembramento delle grandi aziende, l’abuso degli ammortizzatori sociali, la riduzione delle tutele sulla salute e sicurezza, i ritardi di pagamento da parte di Inps e i tagli degli ammortizzatori hanno trasformato in un vero e proprio girone dantesco l’intero comparto aereo- aeroportuale-indotto.
 

Il mancato rinnovo del CCNL dell’Handling, ormai scaduto da 5 anni, sembra destinato a protrarsi per diversi mesi ancora, a fronte del rifiuto di molte aziende del settore, alle prese con la concorrenza di Swissport che, con l’avallo di CgilCislUilUgl e il silenzio-assenso di Enac, si rifiuta, sulle spalle dei lavoratori, di volerlo applicare, pur di avvantaggiarsi del più basso costo del suo personale a cui continua ad applicare il contratto di vettore.
 

La gestione degli ammortizzatori sociali è divenuto un business e una piaga per i lavoratori. Un esempio emblematico? Quanto successo alle ex-manutenzioni AZ: dopo 3 mesi che l’Atitech le ha acquisite, avvia la Cigs per 400 lavoratori su meno di 700.
 

Per non parlare della richiesta di restituzione degli ammortizzatori sociali percepiti dai reintegrati dopo un licenziamento illegittimo: Inps richiede loro il sostegno percepito dopo l’espulsione, pur di scoraggiarne i ricorsi in Tribunale. Una vera barbarie di cui tutti sanno e nessuno interviene!
 

In concomitanza allo Sciopero Generale di 24 ore proclamato dalla Cub Trasporti nazionale, si effettuerà la prima iniziativa di sciopero dei lavoratori dipendenti della GH Catania s.r.l. a seguito dell’avvenuto esperimento delle procedure di raffreddamento ex legge 146/90 le cui due fasi si sono chiuse con esito negativo per le mancate convocazioni da parte dell’azienda e della Prefettura di Catania.
 

Di seguito le motivazioni dello sciopero proclamato dalla Cub Trasporti di Catania:


  • mancata convocazione della scrivente Organizzazione Sindacale per l’individuazione del Personale
    da comandare nelle prestazioni indispensabili come previsto dalla L. 146/1990;

  • comando in servizio durante gli scioperi proclamati dalla Cub e dalla Cub Trasporti di numerosi
    lavoratori iscritti a quest’ultima Federazione provinciale di Catania;

  • utilizzo indiscriminato e gestione discriminatoria degli ammortizzatori sociali;

  • negazione del diritto alle ferie (vi sono lavoratori, sia impiegati che operai, con oltre 100 giorni di
    ferie per i continui ed immotivati dinieghi alle loro richieste);
  •  
  • mancata fruizione dei rol (riduzione orario lavoro);

  • gestione discriminatoria dei turni di servizio, ufficialmente predisposti dagli area manager, ma
    effettivamente elaborati da un ufficio che “gode” di comprovabili margini “di manovra”;

  • utilizzo distorto del potere disciplinare;

  • comportamenti irriguardosi assunti da talune figure apicali, anche pubblicamente, nei confronti
    dei lavoratori subordinati;

  • attività contrattualmente previste quali operaie svolte da taluni impiegati in violazione di legge e
    contratto;

  • mancato riconoscimento dei livelli di inquadramento del personale impiegatizio ed operaio;

  • mancato versamento da anni al Prevaer (Fondo Pensione NazionaleComplementare per i
    lavoratori del Trasporto Aereo e dei settori affini) e agli Istituti Assicurativi di quanto trattenuto ai
    lavoratori per la pensione integrativa complementare;

  • mancata concessione della bacheca per l’esercizio del diritto all’informazione di tutti i lavoratori;

  • ritardi e errori aziendali nelle comunicazioni all’INPS e al Fondo di Solidarietà del Trasporto Aereo
    (FSTA) con conseguenti ritardi nelle erogazioni delle prestazioni ai lavoratori;

  • parziale erogazione del FSTA per l’anno 2020 e 2021."


A fare sintesi delle ragioni alla base della protesta, che è solo la prima di una serie di iniziative, è il Segretario della CUB Trasporti Salvatore Ventimiglia: 


Leggi anche:  





schermata-2022-06-15-alle-23.23.01.png

"SAC Aeroporto di Catania, negato accesso agli atti: Ma non era tutto trasparente?"

 

Nella denuncia hanno sostenuto che "gli atti erano stati secretati per tutelare il processo di privatizzazione in virtù del principio di libera concorrenza." 

 

E noi ridiamo!



































image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder