381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI


ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

"Le città vanno in rovina quando non sono in grado di discernere 

gli uomini che non valgono nulla  da quelli valenti.”

 

Antistene (445-365 a.C.), in Diogene Laerzio, Vite, VI, 5

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

"Nuova" PUBBLISERVIZI: gestione allo sbando, durissima relazione dei Revisori dei ContiSu SudSport: la Sicilia seconda al Trofeo CONI 202Su SudSport: Aldo Premoli racconta dello Sport che è entrato nella CostituzionePalazzo della Cultura, mostra "RiEvolution": domenica 24 settembre evento speciale per kids,"Laboratorio artistico con Bruno Munari""La cattura"Su SudSport: Scherma, al via il Trofeo CONI 2023, tanti gli atleti catanesi"Isola ecologica" (😭) Borgo Sanzio, residenti in angoscia: "Un'oasi verde di Catania sotto minaccia"Su SudSport: Calcio, lo stadio Massimino al Gruppo Pelligra per 6 mila euro al mese. Ne incasserà almeno 700 mila. Al meseLa sfilataSanità Sicula, il Cardiologo Beppe Condorelli dà seguito all'intervento del Chirurgo Giorgio Giannone: "Ma dove sono i Maestri?"

Parco Monte Pò - Vallone Acquicella ridotto a discarica pericolosa: la denuncia del vice presidente del consi

24-02-2023 05:45

Giuseppe Brischetto

Cronaca, Focus,

Parco Monte Pò - Vallone Acquicella ridotto a discarica pericolosa: la denuncia del vice presidente del consiglio comunale Lanfranco Zappalà

Veleni e sostanze pericolose ovunque

schermata-2023-02-23-alle-22.26.23.png

Il Vice presidente del Consiglio comunale di Catania Lanfranco Zappalà si è recato ieri al Tribunale di Catania per depositare una denuncia alla Procura della Repubblica per lo stato di abbandono in cui si versa il Parco di Monte Pò – Vallone Acquicella.

 

schermata-2023-02-23-alle-23.09.46.png

Zappalà, candidato a Sindaco di Catania, ha effettuato nei giorni scorsi un sopralluogo con numerosi cittadini, documentando con video e foto  lo stato di abbandono, constatando che quello che dovrebbe essere uno spazio verde da per i cittadini è ridotto ad una vera e propria discarica a cielo aperto. 

I terreni sono invasi da pneumatici e amianto abbandonati e incendiati, alberi secolari tagliati e distrutti, lastre di cemento e amianto, infissi di legno con vetrate e altro materiale derivante da demolizioni di murature.


Nonostante denunce e proposte di riqualificazione giunte da parte di associazioni e cittadini, il territorio è stato abbandonato all’incuria e non è arrivato alcun intervento da parte delle autorità competenti, nonostante sia evidente la pericolosità per la salute dei cittadini a causa dei materiali tossici lasciati senza alcuna protezione.


La zona in questione potrebbe causare seri effetti devastanti per la salute pubblica popolazione ed avvelenare gravemente il terreno sottostante per via delle piogge che ne causano costante infiltrazione.


“La mia denuncia – afferma Zappalà - è un dovere nei confronti dei catanesi e parte dall’impegno che ho deciso di intraprendere per Catania; ho chiesto che venga avviato lo svolgimento delle opportune indagini per verificare lo stato dei luoghi, cercando di individuare i soggetti responsabili delle condotte penalmente illecite. Mi auguro che la nostra richiesta venga prontamente accolta.”
Questo è uno dei tanti problemi che da anni -la città- attraverso le passate amministrazioni si porta dietro.
Il mio è un evidenziare che non si può continuare a nascondere la polvere sotto il tappeto. Confido vivamente che verranno attivate le indagini del caso e che finalmente si possa venire ad una seria soluzione."

schermata-2023-02-23-alle-22.29.01.pngschermata-2023-02-23-alle-22.23.42.pngschermata-2023-02-23-alle-22.25.38.png
schermata-2023-02-23-alle-22.26.45.pngschermata-2023-02-23-alle-22.24.11.pngschermata-2023-02-23-alle-22.29.20.png
schermata-2023-02-23-alle-22.28.36.pngschermata-2023-02-23-alle-22.24.40.pngschermata-2023-02-23-alle-22.23.26.png
schermata-2023-02-23-alle-22.23.08.pngschermata-2023-02-23-alle-22.26.06.pngschermata-2023-02-23-alle-22.26.23.png
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder