sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

sudpresslogo

MENU

CONTATTI

MENU

CONTATTI

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

photo-2022-10-19-13-38-47 2.jpeg
photo-2022-10-19-13-38-47 2.jpeg

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Vergogna San Berillo, nel 2015 ordinanza sindacale incaricava il geom. Salvatore Fiscella "responsabile del procedimento": "Cos'ha fatto?"Regione, sull'accordo capestro con lo Stato Schifani nega accesso agli atti al CODACONS che però...lo ottiene dal ministroNel solenne pontificale agatino il vescovo Renna sferza i "politici imputati"...che sono in prima filaIl discorso del Vescovo Renna alla Città di Catania, "Costruire con Sant’ Agata: non Babele, ma una città per l’uomo"La Chiesa di Palermo "sospende" padrini e madrine...La scomparsa del cavaliere Pippo Benanti: un grande catanese che "guardava avanti per vedere oltre"Pubbliservizi, il sindacato CONFALI bacchetta i curatori e denuncia: "Persiste una gestione discutibile"Playa di Catania al buio: adesso occorre individuare il responsabile e fargli pagare i danniÈ guerra all'Orchestra Sinfonica FOSS. I sindacati denunciano "pressioni" della direzione sui precari per impedire lo scioperoCominciati gli omaggi alla Patrona: nella chiesa S. Nicolò l'Arena "Agata, la Santa fanciulla" sino al 2 febbraio

Alberi pericolosi in Zona Industriale: facciamo qualcosa prima che sia tragedia?

04-10-2022 07:57

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus,

Alberi pericolosi in Zona Industriale: facciamo qualcosa prima che sia tragedia?

Voliamo basso con le "notizie", perché, sperando che non scoppino bombe atomiche, qui si muore ancora sotto gli alberi, per la pioggia e le buche nelle strade

segnalazione2-1.jpegschermata-2022-10-04-alle-06.44.13.png

Mentre ci si occupa di massimi sistemi, tra guerre mondiali, crisi energetiche e trasformazioni ambientali, con nuovi governi nazionale e regionale in via di formazione, proviamo a volare basso, bassissimo prima di sbattere.

 

Perché in fondo non vorremmo che si dimenticasse che viviamo in una città, Catania, dove appena piove per dieci minuti ci si ritrova con negozi e case allagate ed è sempre colpa di chi amministrava prima o del fatto che "una bomba d'acqua così non si era mai vista". Ogni santo anno. E ci risiamo quasi, questione di giorni.

 

Adesso l'ultimo allarme, di quelli banali banali, di quelli che non dovrebbero essere neanche tali, lo lancia la delegazione sindacale della Fiom CGIL, con una pec che dieci delegati hanno inviato all'IRSAP ed al comune di Catania.

 

L'IRSAP è l'ente regionale che dovrebbe occuparsi delle "zone industriali" (che già definirle tali viene da ridere) delle varie province e basta farsi una "passeggiata", possibilmente con caschetto e giubbotto antiproiettile, lungo quella di Catania per capire di cosa si parla.

 

Il comune di Catania non ha bisogno di presentazioni.

 

La pec in questione, corredata di foto, è talmente immediata da risultare disarmante:

 

"Il pericolo incombe su migliaia di lavoratori che quotidianamente percorrono l'VIII Strada della zona industriale di Catania, a pochi metri di distanza dall'Interporto e dal segmento che conduce alla St Microelectronics.

Due grossi alberi di eucalipto, da anni abbandonati all'incuria, pendono pericolosamente sulla carreggiata sottostante.

Altro albero pericoloso e' il mastodontico eucalipto che si trova sulla VII Strada, di fronte l'ingresso  M5  di St Microlectronics.

Visto l'arrivo della stagione invernale e la frequenza con la quale si ripetono giornate meteorologicamente inclementi, alle S.V. in indirizzo si chiede un urgente intervento manutentivo di potatura degli arbusti indicati e la conseguente rimozione del pericolo esistente. 

La segnalazione è sottoscritta dai sindacalisti: Michele Pistone, Salvo Bonfiglio, Lucio Costa, Alessandro Marcellino, Gianfranco Pellegrino, Francesco Di Mauro, Luca Giompapa, Sebastiano Finistrella, Luigi Quaceci e Arcangelo Santamaria."

 

Quindi, migliaia di persone, ogni giorno, passano da questa VIII strada della zona industriale di Catania facendosi il segno della croce sperando che non tocchi proprio a loro di ritrovarsi con la foto sul giornale dell'indomani col titolo, ormai neanche da prima pagina: "Imprevedibile tragedia in zona industriale di Catania".

 

MA VERAMENTE?

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder