381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Confindustria in campo per la sicurezza informatica delle imprese italiane: la sfida per la sopravvivenzaSu Sudsport Pallanuoto, la grande stagione di Muri Antichi: i ringraziamenti di president Luigi Spinnicchia. E il sognoCongresso Nazionale SIOD: innovazione e sicurezza in Odontoiatria al Centro del dibattitoSu Sudsport Pallavolo: 5 giovanissime atlete catanesi convocate in nazionaleDal 17 giugno una Summer School organizzata dal DICAR di UNICT con il MIT, la più prestigiosa università al mondoASP Catania, succedono cose stranissime: il commissario Laganga, sospeso penalmente, è in servizio ma non firmaSu Sudsport Il Jamboree Internazionale di Minibasket invade Catania: tre giorni di pura passioneL’eterno dramma dei rifiuti in Sicilia: interesse di tutti, soluzione di chi?Si diffonde anche in Italia il Litigation FundingMare "Mostrum": riaprono i solarium ma Catania è bandiera nera.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

(IN)Sicurezza a Catania, interviene l'ex Vice Questore e sindacalista Marcello Rodano: il caso San Berillo

08-05-2022 07:18

redazione

Cronaca, Focus, Pianeta spettacolo,

(IN)Sicurezza a Catania, interviene l'ex Vice Questore e sindacalista Marcello Rodano: il caso San Berillo

Poliziotti a cavallo aggrediti a San Berillo e costretti alla resa: nessuna reazione dalla Questura: DOVE DOBBIAMO ARRIVARE?

Nel giro di pochi giorni Catania è stata al centro di fatti di bullismo criminale da parte di varie gang di giovinastri che hanno fatto alzare il livello di guardia: anche sotto il profilo della sicurezza più elementare sul territorio i problemi stanno andando rapidamente sotto controllo.

 

Tra quelli più eclatanti e coperti da tutti i media, il caso del giovane aggredito sul monopattino e la pattuglia dei vigili urbani dileggiata in strada, ne è accaduto un altro meno conosciuto e, probabilmente, ancora più inquietante.

 

A darne notizia con un comunicato ufficiale il dr. Marcello Rodano, già Vice Questore e attuale Segretario Generale del sindacato di Polizia MP.

 

È accaduto che due operatori della Polizia a cavallo, nel corso di un servizio nel quartiere di San Berillo, accorgendosi di attività illecite, venissero minacciati con armi improprie da probabili malavitosi del rione.

Chiesto e ottenuto rinforzo dalla centrale operativa, venivano raggiunti da colleghi che però ricevevano l'ordine di desistere dall'intervenire e ritirarsi.

 

Il Segretario Rodano spiega che un'ordine simile potrebbe anche essere ragionevole e finalizzato ad evitare pericolosi scontri, magari per predisporre strategicamente un successivo intervento di risposta all'inaudita aggressione.

 

La cosa che appare grave ed al momento inspiegabile è che invece nessun intervento successivo è stato predisposto dal comando responsabile, così rischiando di contribuire ad ingenerare in questa gente quel senso di impunità che di conseguenza li rende sempre più spudorati e pericolosi nella loro violenza.

 

È opportuno chiarire cosa sia accaduto quel 22 aprile a San Berillo e chi e perché ha deciso di soprassedere, consentendo che operatori delle Forze dell'Ordine in servizio, nei confronti dei quali condividiamo la stima e solidarietà del Segretario Rodano, venissero così gravemente minacciati e costretti alla resa di fronte a delinquenti di strada che così diventano sempre più audaci nell'attentare alla sicurezza quotidiana di tutti i cittadini.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder