sudpresslogo
sudpresslogo

CONTATTI

CONTATTI

MENU

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Carlo Sciacchitano, medico del lavoro: "Strategico riconoscere e sostenere l'enorme valore del Volontariato"8 giorni al debutto di TOSCA al Teatro Greco di Siracusa: conosciamo il tenore Vitaliy Kovalchuk che sarà CAVARADOSSICateno De Luca, candidato Sindaco di Sicilia: "Un regalo inaspettato la candidatura di Schifani"DIBATTITO PER CATANIA (e non solo): Marco Polizzi, presidente Primoconsumo: "Per la prima volta un candidato presidente già imputato prima di cominciare"DIBATTITO PER CATANIA (e non solo): Benedetto Torrisi, economista: "Occorrono garanti capaci di tutelare chi non va più a votare riportandoli alle urne"Verso "Tosca" Teatro Greco di Siracusa dal 26 agosto: IL SOPRANO MARIA TOMASSIDIBATTITO PER CATANIA (e non solo): Beppe Condorelli, cardiologo: "In primis l'ordine pubblico; e poi si facciano avanti professionisti affermati!"DIBATTITO PER CATANIA (e non solo), Lucio Di Mauro, medico legale: "Catania è pronta a cambiare? Con un vero progetto civico saremmo in tanti!"Regionali, Caterina Chinnici pretende liste "immacolate", stop alle candidature di Giuseppe Lupo, Angelo Villari e Luigi Bosco"Tutti a cercare la diligenza, ma probabilmente siamo al Capolinea"

Precari covid, non solo li buttano a mare ma li prendono anche per i fondelli: ecco le "graduatorie che valgon

15-04-2022 07:13

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Focus, covid spese & C.,

Precari covid, non solo li buttano a mare ma li prendono anche per i fondelli: ecco le "graduatorie che valgono sino alle regionali"

GRADUATORIE VALIDE 6 MESI: GUARDA CASO...

schermata-2022-04-15-alle-06.23.49.png

È anche noioso essere così facili profeti: qualche giorno fa abbiamo segnalato come si stesse compiendo tristemente il destino di tutti quei professionisti che sono stati mandati allo sbaraglio nel periodo più duro dell'emergenza covid.

 

Abbiamo visto infatti come le dirigenze delle varie ASP si stanno imbrogliando nella gestione delle proroghe: ad oggi non ha notizia di quelle iin scadenza al 15 aprile!

 

 

La scelta politica compiuta dal governo Musumeci di istituire strutture commissariali, esautorando quelle territoriali esistenti, per di più affidandole a persone senza alcun titolo od esperienza specifica nella gestione di emergenze pandemiche, ha comportato uno spreco di risorse esagerato, compreso il cattivo utilizzo di personale assunto ad iosa ed impiegato in sovrabbondanza laddove non serviva e mantenendo sguarniti presìdi che sarebbe stato necessario implementare.

 

Ad esempio, per rimanere all'ASP di Catania, non abbiamo ancora capito a cosa sono servite le decine di ingegneri, psicologi, assistenti sociali ed educatori assunti con i famigerati click day e spesso messi a rispondere al telefono.

 

Per non dire di personale già dipendente di comuni, ne abbiamo scritto, arruolato con click day (magari anche col figlio) che viene così pagato due volte dalla pubblica amministrazione: anche qui da comprenderne motivazione e legittimità.

 

Ci torneremo sui singoli profili, non per altro quanto per far emergere come l'irrazionalità di questa gestione abbia oggi determinato il paradosso che, di colpo, interi settori si troveranno sguarniti, con tanta gente senza lavoro, sol perché hanno gettato una quantità di denaro enorme.

 

Adesso rischia di esplodere la bomba sociale di migliaia di persone che nutrivano legittime aspettative e si trovano, per l'ennesima volta, buggerate.

 

Le voci che in questi mesi giravano tra i corridoi erano conformi: proroghe e poi stabilizzazione.

E ovviamente non sarà nulla di tutto questo.

Per le proroghe abbiamo già visto, per le stabilizzazioni meglio lasciar perdere.

 

Allora cosa si inventano?

 

Il 13 aprile l'ASP di Catania, a firma del direttore generale Maurizio Lanza con il direttore sanitario Antonino Rapisarda e quello amministrativo Giuseppe Di Bella, ha pubblicato due distinti avvisi pubblici per "attivare con urgenza una procedura finalizzata all'elaborazione di una graduatoria da utilizzare per il conferimento di EVENTUALI incarichi a tempo determinato."

 

Capito no? La graduatoria per "eventuali incarichi a tempo determinato"!

 

E nel frattempo hanno indetto colossali "concorsi pubblici" per le stesse mansioni.

 

E quanto durerà la validità di questa "graduatoria per eventuali incarichi"?

 

A dispetto del regolamento per gli incarichi a tempo determinato approvato appena il 13 marzo e che prevede una durata triennale, nel caso di queste due "particolari procedure", negli avvisi si legge che "la graduatoria conseguente avrà validità sei mesi."!

E che succede da qua a sei mesi?

Si vota per le regionali, oltre che per Palermo e Messina...

...altro che premi Nobel


Leggi anche:

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder