sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Catania al centro degli eventi internazionali con Catania 2030 - Green Expo del MediterraneoWoW Talk: alle 19.30 live ospite di Chiara Borzì l'archeologa subaquea Teresa SaittaASP Catania e "l'URGENTE NECESSITÁ": corso formativo sugli "effetti della corruzione ai tempi del covid" pagato 7 mila euro con fondi...COVIDSudStyle Talk: alle 10 live "Finalmente il Teatro...Antico e per sempre""L'Italia è una repubblica fondata sul lavoro"...?Covid in Sicilia, nelle mani di nessuno: ora decidono in base a "notizie di stampa"Croce Rossa Palermo: la presidente Laura Campione dichiara il falso e assume come direttore il suo predecessoreUNICT: associazione TRA.ME denuncia caso di nepotismo su borse di studioUn parco fotovoltaico rende autonomo l'Ardizzone Gioeni di CataniaIl video dell'operazione dei carabinieri nella piazza di spaccio di via Piombai

LA MAFIA CAMBIA VOLTO

04-05-2021 11:45

Giornalisti del Futuro

Il Mediterraneo in miniatura,

0

Intervista a Nicola Grassi, presidente ASAEC, per chiarire come agisce la mafia oggi e come e quanto può essere utile l'ASAEC a chi è vittima di mafia

Nicola Grassi, presidente ASAEC, intervistato dai ragazzi dell’Archimede per chiarire come agisce la mafia oggi e come e quanto può essere utile a chi è vittima di mafia un’associazione come questa.


di C: Leonardi, S. Di Bartolo

 

In occasione della giornata in memoria delle vittime della mafia ,il 29 marzo 2021 è stata realizzata un intervista a Nicola Grassi ,presidente dell’associazione ASAEC .L’intervista è stata trasmessa attraverso una diretta youtube e facebook a cura della giornalista del quotidiano online sudlife, Lucia Murabito, e gli alunni del liceo archimede Marco di Mauro e Riccardo Petrina partecipanti al progetto PCTO “Il mediterraneo in miniatura”.

Nicola Grassi nasce a Catania nel 1982.Dopo la laurea in Giurisprudenza inizia a lavorare per aziende private nel settore delle risorse umane.

Dal 2005 è attivista e , dal 2016 , presidente dell’ASAEC.

Come ci spiega lui stesso, l’ASAEC è l’acronimo di associazione anti-estorsione di Catania , Libero Grassi.

Dal 1991 l’associazione si occupa della sensibilizzazione rispetto al fenomeno di estorsione,di usura , occupandosi di accogliere le denunce di imprenditori,commercianti o artigiani ,che decidono di denunciare i loro “aguzzini”,ossia coloro che chiedono il “pizzo”.

L’associazione non ha scopo di lucro e svolge attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro.

Le persone che decidono di rivolgersi all’ASAEC ,possono farlo tramite i canali che essa mette a disposizione (sito web ,facebook o numero di telefono ) ;esse vengono,poi,accompagnate fisicamente a deporre la denuncia , ma anche durante l’intero iter processuale.

Con iter processuale non si intende solo la parte di costituzione civile,cioè quando l’associazione si costituisce parte civile all’interno del processo che vede vittima una persona che ha denunciato l’estorsione, ma anche la costante presenza dell’associazione a fianco della vittima nel corso di tutte le udienze del processo.

E’ importante,infatti, per la vittima che ha avuto il coraggio di denunciare i suoi estorsori,avere una forza solidale ed una presenza fisica da parte dei membri dell’associazione che hanno condiviso in passato esperienze simili e che possono darle ,quindi , un sostegno sia fisico ,ma soprattutto morale che le permetta di affrontare questa vicenda.

Con il termine racket o più precisamente “pizzo” ,intendiamo la richiesta prepotente di beni e servizi , a fronte di nulla.
Oggi ,però, l’estorsione non si manifesta solamente attraverso la richiesta di denaro ,ma anche tramite l’imposizione di un bene , l’imposizione di servizi o addirittura l’imposizione di manodopera.
Spesso la gente ha paura di denunciare ma come ci dice Nicola: “si deve far in modo che denunciare sia conveniente” (ad esempio tramite risarcimenti o ristori). 
Successivamente il presidente Nicola Grassi ci ha illustrato le odierne modalità d’azione della mafia ; essa è più “silente” e piuttosto che l’intimidazione verbale predilige accordi corruttivi-collusivi attraverso i quali vengono colte le debolezze anche di pubblici ufficiali.
Per fare maggiore chiarezza , con il termine “corruzione”,si intendono quei reati che riguardano figure di pubblici ufficiali.In particolare ,questo fenomeno avviene quando un privato riesce a corrompere un pubblico ufficiale;nel caso della “concussione” , invece , è lo stesso pubblico ufficiale che chiede di essere corrotto.
Questi due reati gravi contro la pubblica amministrazione ci svelano come questo modo di agire “sottotono” della criminalità organizzata ormai sia quello privilegiato.
“La mafia si insinua anche nell’antimafia per raggiungere il suo obiettivo”
E’ con la citazione “La libertà è partecipazione” , che al termine dell’intervista Nicola Grassi invita i giovani a prendere parte alla vita della propria comunità.
Ognuno di noi può mettersi a disposizione di essa e può svolgere il proprio dovere ,anche senza dover necessariamente far parte di una associazione. Inoltre , attraverso lo studio e la cultura in generale , è possibile avere una visione più ampia di tutte le dinamiche interne della società , ma soprattutto è possibile avere le facoltà di potersi mettere “in gioco”.             
 

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder