Dopo l’esonero di Sottil e il tira e molla con Gautieri la dirigenza del Catania ha chiuso per Walter Novellino, contratto fino al termine della stagione

Costa cara la sconfitta esterna contro la Viterbese ad Andrea Sottil che nella mattinata di ieri ha vissuto le ultime ore da allenatore del Catania prima dell’esonero. Decisione che era nell’aria e che dopo il KO laziale aveva un che di inevitabile.

Il primo nome era stato quello di Carmine Gautieri, profilo che ormai da tempo viene accostato agli etnei. Tutto lasciava presagire ad una firma immediata del tecnico napoletano ma alla fine non c’è stato l’accordo né sulla durata del contratto né sulle cifre. Lo Monaco metteva sul piatto un contratto fino al termine della stagione poi si sarebbero seduti a tavolino per discutere di un eventuale futuro, Gautieri chiedeva certezze e un anno e mezzo.

Tira e molla che ha portato alla fine al nome di Walter Novellino. Contratto fino a giugno e in caso di promozione un altro anno sulla panchina rossoazzurra.

Da giocatore Novellino ha chiuso la carriera ai piedi dell’Etna (stagione 1986/87) culminata con la retrocessione in Serie C. Riprende da dove ha lasciato con un compito molto importante a 10 giornate dal termine.La prima squadra allenata da Novellino è stata il Perugia nel 1992. Nel suo curriculum vanta ben quattro promozioni nella massima serie italiana: Venezia (1998), Napoli (2000), Piacenza (2001) e Sampdoria (2003).

Oggi dirigerà il primo allenamento a Torre del Grifo mentre domani verrà presentato alla stampa (ore 12:00) insieme al suo collaboratore Simone Tomassoli.