giovedì - 19 settembre 2019
super camera sito internet sudpress

CamCom Sud Est, il sito istituzionale inutile… come la Super Camera?

E probabilmente anche completamente fuori legge considerato che in termini di trasparenza è zero. Vuoto. Vuoto e inutile. Non ci sono altri termini per definire il nuovo sito della Super Camera di Commercio del Sud Est. E non occorre un esperto informatico per capirlo

metro catania vigilanza

L’Università spende 40 mila euro per la vigilanza degli accessi …alla Metro

Non bastavano 45.000 abbonamenti alla Metro vuoto per pieno. Ai due milioni e settecento mila euro stanziati dall’Università di Catania per “regalare” agli studenti le corse in metropolitana, l’Università aggiunge una nuova voce di spesa al suo bilancio…

carmelo scandurra basilio catanoso

Catanoso incassa: ad Acicastello il primo gruppo consiliare post rottura

All’indomani dalla rottura con Gianfranco Miccichè, Basilio Catanoso raccoglie il primo successo in solitaria. Carmelo Scandurra diventa sindaco di Acicastello e la lista civica appoggiata da Catanoso diventa il primo gruppo consiliare castellese

I sindaci: Scandurra stravince ad Aci Castello, confermati gli uscenti Carrà a Motta e Chisari a Ragalna. Russo a Zafferana

Si rompe brutalmente col passato ad Aci Castello dove termina il lungo regno decennale di Filippo Drago che vede malamente sconfitta la sua vice sindaca Ezia Carbone che arriva seconda trascinando tutto il centro destra. Stravince infatti superando il 53% Carmelo Scandurra. Continuità invece negli altri 3 comuni andati al rinnovo: a Motta Sant’Anastasia è

Consorzi di bonifica della Regione Sicilia: “Più facile ammalarsi di cancro che prendere lo stipendio”

Da sempre considerati “carrozzoni” e con un sistema che continua a fare acqua da tutte le parti. In senso figurato, ma anche letterale. Parliamo ancora una volta dei Consorzi di Bonifica e di un sistema incancrenito che rischia di implodere. Periodicamente oggetto di promesse e fantomatiche riforme, ma che ad oggi è immobile. Con tutte

unict pubblicità vigili del fuoco sudpress

Unict spende 8.350 euro per la pubblicità su un numero di…”NOI Vigili del Fuoco”.

E lo segnaliamo con tutto l’amore ed il rispetto che abbiamo per i vigili del fuoco, ma 8 mila euro per un’inserzione pubblicitaria, e noi ne sappiamo qualcosa, sono un’enormità: a prescindere. Se poi un Ateneo, peraltro tra gli ultimi nelle classifiche mondiali, li spende per essere presente su un solo numero di una rivista

Guerra atomica a Misterbianco

Dopo le inchieste giudiziarie, con l’arresto del vice sindaco Santapaola, e quelle giornalistiche condotte senza sosta da Ignazio De Luca su Laspiapress, il sindaco Di Guardo passa ad un contrattacco senza precedenti. La campagna elettorale è alle porte ed è chiaro. E gli interessi a quanto pare sono altissimi. Ecco cosa sta succedendo a Misterbianco:

Sistema Montante, la relazione dell’Antimafia tutta da leggere

Sono 120 pagine che descrivono una Sicilia per lungo tempo in mano a delinquenti parassiti e spesso psicopatici, affetti da delirio di onnipotenza, narcisisti megalomani spregiudicati e pericolosissimi che brandivano l’arma micidiale dell’antimafia e della lotta alla corruzione per mascherare i loro incredibili misfatti. Una relazione in cui il più delle volte, piuttosto delle risposte

casa pernice b&b

B&B d’oro, l’amministrazione Pogliese: “Indirizzo politico di Bianco, noi cambiamo rotta”

Una lunga chiacchierata quella con la dottoressa Carmela Campione e l’attuale assessore ai Servizi Sociali del Comune di Catania Giuseppe Lombardo. Tema: l’affaire B&B e il mezzo milione di euro speso dalla precedente amministrazione. Sì, perché – assicura l’assessore Lombardo – da ottobre 2018 si è cambiata rotta 

4 B&b d’oro: il comune ha speso mezzo milione di euro. Tra i beneficiari un indagato nello scandalo Irsap

Ci sono 4 B&B che a Catania si sono spartiti la “torta dei ricoveri d’urgenza” pagati dal comune. “Urgenza” che spesso dura anni. Altri 16.000 euro liquidati a febbraio a favore di b&b per “provvedere ai ricoveri d’urgenza dei nuclei familiari bisognosi che a seguito di sfratto o sgombero per inagibilità dei locali devono lasciare l’alloggio”.

casa pernice b&b

1.500€ per 17 giorni in b&b: il caso Pernice e la miniera d’oro dei Bed&Breakfast

1.530 euro. Per soli 17 giorni di “ricovero”. Questo è quanto il Comune di Catania ha pagato per alloggiare i coniugi Pernice e i loro figli in una camera di B&B. Solo alloggio. Con questa cifra avrebbero potuto pagarci almeno tre mesi di affitto in una casa dignitosa. E se tiriamo le somme le cifre

giuseppe morgia

Morgia, la gara “a listino” e il robot “Da Vinci” come soprammobile

Farmaci prescritti per avere in cambio viaggi, cene e regali; gare d’appalto “a listino”, “cucite” addosso al miglior offerente; ricatti e pressioni a chi non si adegua al “sistema”. Un vero e proprio vaso di Pandora quello aperto ieri dalla Procura di Catania con l’operazione “Calepino” che vede ai domiciliari il re di Urologia Giuseppe

Scandalo appalti Policlinico: arrestato il prof. Giuseppe Morgia

È il primo esito clamoroso della delicatissima indagine della Guardia di Finanza di Catania. Giuseppe Morgia, direttore della clinica di Urologia del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, è finito ai domiciliari con la pesantissima accusa di corruzione e turbativa d’asta. Coinvolto ed interdetto il dirigente medico del suo reparto Tommaso Massimo Castelli (cl.1979), agli arresti

“Pupi di pezza” intercettati : “Non abbiamo stimato il rischio della Procura”

Un lavoro intenso quello della Guardia di Finanza catanese, che continua a portare allo scoperto un sistema di illeciti che si nutre dell’inadeguatezza del sistema malato della riscossione dei tributi.

studio pogliese operazione pupi di pezza

Operazione “Pupi di pezza”: ai domiciliari il padre del sindaco Pogliese

Nove arresti domiciliari e due misure cautelari e sequestri di beni per un totale di 11 milioni di euro. Tra i nomi spicca sicuramente quello di Antonio Pogliese, noto commercialista catanese e padre del sindaco di Catania Salvo Pogliese, che insieme con altri due soci dello studio avrebbe fornito un servizio “chiavi in mano” di

zito

Sant’Agata, mons. Zito: “A Catania non mancano i Pilato che rifiutano la verità e i Quinziano che violentano la dignità degli altri”

Mons. Zito, Vicario Episcopale per la Cultura dell’Arcidiocesi di Catania, non e nuovo a riflessioni che sono veri e propri scossoni per i devoti e non solo. Questa è quella che ci siamo persi lo scorso 6 febbraio a causa dell’annullamento della salita di S.Giuliano

La festa di Sant’Agata che vorremmo

Abbiamo preso una posizione. Forte, ma a nostro parere inevitabile. La festa di Sant’Agata, così come va avanti da anni è prevalentemente un circo. La città è allo sfacelo. E noi non abbiamo voluto sospendere la narrazione del dramma che si sta vivendo, facendo finta per tre giorni che il dissesto e i suoi risvolti

barbaro scionti

S.Agata, rientro anticipato. Mons. Barbaro Scionti: “Cari delinquenti siete soli e isolati”

Non poteva finire in maniera peggiore. Il fercolo della Santa che si separa da quelli che non chiameremo devoti e il rientro forzato in Cattedrale. Importante presa di posizione del Parroco della Cattedrale Mons. Barbaro Scionti.

Dissesto: nelle motivazioni della Corte dei Conti tutti i pasticci di Bianco & C.

27 pagine. All’interno delle quali i magistrati delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti certificano (ancora una volta?) tutta l’inadeguatezza dell’amministrazione guidata da Enzo Bianco

studenti spedalieri

Spedalieri, gli studenti: “Disobbediamo per amore della nostra scuola”

Il video che vi abbiamo mostrato sabato scorso ha generato – come giusto che sia – le più svariate reazioni: indignazione, rabbia, sconforto. E polemica.  Ci è stato chiesto perché mostrare un video girato tre mesi prima. E siamo stati addirittura accusati di aver generato un allarme inutile. Le nostro motivazioni le abbiamo già spiegate

Tragedia sfiorata allo Spedalieri: ragazzo fulminato sulla ringhiera del cortile

Poteva essere una tragedia, quella successa al liceo classico Spedalieri di Catania. Le immagini che vi mostriamo sono forti e non siamo soliti pubblicare video di questo tipo. Ma si sta superando il limite e forse solo mostrando quello che è successo a questo studente si riuscirà finalmente a porre la giusta attenzione sullo stato

Marcia indietro dell’Ateneo sull’incontro “Cercasi vaccino antipopulista”

L’incontro “Cercasi vaccino antipopulista. Democratici alla sfida dei cambiamenti” non avrà più luogo in nell’aula del Dipartimento di Scienze politiche e sociali

Consorzio di Bonifica Sicilia Orientale: esposto in Procura a carico del direttore Bizzini

Soldi su soldi, senza soluzione di continuità. E senza che sia chiaro come questi finiscano senza che gli interventi vengano fatti. Dove vanno a finire, visto che i bilanci sono sempre in rosso? Le problematiche restano, sempre. E contribuiscono a portare gli agricoltori allo stremo.

Login Digitrend s.r.l