Questo, insieme a tutte le ridicole promesse, rimarrà di questi assurdi 5 anni: un cumulo di immondizia e macerie e intanto il sindaco emana ordinanze di proroga ad aziende accusate di pagare i suoi sgherri  ed a tutt’oggi non si sa chi ne controlla l’attività, mentre le famigerate sanzioni sono di nuovo scomparse.