È stata molto ben accolta l’idea di trasformare Piazza Università di Catania in un vero e proprio centro del benessere e della salute, con una festa di giochi in cui si è utilizzato lo spirito ludico per introdurre l’importante tema del controllo del peso e dell’alimentazione. Ha quindi chiuso con un bel successo il Villaggio ObeCity, con ben 350 visite in appena 8 ore (realizzate dall’equipe medica del Prof. Luigi piazza dell’Ospedale Garibaldi Centro), riguardanti alcune analisi cliniche, come l’elettrocardiogramma, Misurazione della Glicemia, e dell’indice di massa corporea (BMI).

ObeCity, allestito in occasione della Giornata Europea dell’Obesità, che ha visto Catania come prima tappa assoluta della campagna ideata da SG-Company, è stato inaugurato dal sindaco di Catania, Salvo Pogliese, alla presenza dell’amministratore di SG-Company, Davide Verdesca, del Presidente della SICOB, Prof. Luigi Piazza, del Magnifico Rettore dell’Università di Catania Prof. Francesco Basile, dall’assessore allo Sport, Sergio Parisi, all’ambiente Fabio Cantarella e dall’assessore regionale alla famiglia Antonio Scavone. 

Grande folla anche per l’area sport, con dimostrazioni e attività pratiche, che hanno coinvolto tantissime persone di tutte le fasce di età alla presenza del testimonial della campagna ObeCity di Catania, Peppe Mascara.

In tema di sane abitudini, grandi e piccini hanno avuto la possibilità di confrontarsi con Adriana Cantisani, la famosa Tata Adriana della Tv, che ha spiegato ai bambini e ai genitori l’importanza di una corretta alimentazione e dell’esercizio fisico, rispondendo alle domande del pubblico.

Una giornata di festa e benessere, che rappresenta il primo passo di un percorso volto all’affermazione di diversi e più sani comportamenti, alimentari e relativi allo stile di vita, che ha visto i catanesi rispondere calorosamente. 

ObeCity rappresenta il primo tassello di un più ampio progetto che si propone anche di realizzare una Guida di sensibilizzazione sull’obesità, che sarà stilata da esponenti delle principali Società Scientifiche legate a questo tema”.