I lavori dei due cantieri avrebbero dovuto essere consegnati il 12 agosto ma naturalmente non è avvenuto e, nonostante l’accelerata a seguito delle nostre denunce di due mesi fa e il conseguente sopralluogo del sindaco, i lavori sono ben al di là dall’essere ultimati

Ci sarebbe voluto un miracolo per portare a termine in poche settimane la realizzazione della fontana del Tondo Gioeni e della bretella stradale che dovrebbe collegare via Giuffrida Castorina con via dei Salesiani, attraverso i sottopassi di via Vincenzo Giuffrida. Quasi due mesi fa Sudpress aveva fatto un sopralluogo per capire a che punto era arrivata la realizzazione delle due opere, annunciata  dall’Amministrazione comunale il 13 febbraio e pochi giorni fa il sindaco, al solito con stampa al seguito, compreso che le date non sarebbero state rispettate, aveva eseguito un sopralluogo per dare un’accelerata agli interventi. Ma ad oggi poco è cambiato: solite promesse, soliti ritardi!

Il primo cantiere, quello per la sistemazione del muraglione del Tondo Gioeni con la creazione di un’imponente fontana, che dovrebbe sorgere nel punto dove è stato abbattuto il cavalcavia, procede un po più velocemente. Sul posto sono presenti alcune impalcature, camion e operai che testimoniano l’avanzare dei lavori, anche se con lentezza. Possibile che dopo un mese e mezzo siano ancora a questo punto?

Il progetto della fontana, voluta da Bianco, prevede una cortina muraria con al centro una grande edicola in brecce di Taormina con all’interno due vasche rivestite in pietra bianca di Comiso con giochi d’acqua. Ma non finisce qui. Il disegno include anche due ali simmetriche di verde, lunghe ciascuna ben 65 metri.

Situazione di gran lunga peggiore è quella del secondo cantiere: la realizzazione di una strada di collegamento tra via Giuffrida Castorina e via dei Salesiani. Ad oggi il cantiere sembra totalmente abbandonato: non ci sono camion e non si vedono operai a lavoro. Regna il deserto assoluto.

All’inizio della via c’è un cartello informativo che annuncia l’esecuzione di lavori gettato malamente da un lato. In quasi due mesi pochi cambiamenti. Solo la realizzazione del massetto di parte dei futuri marciapiedi e lo sgombero parziale della strada dal materiale di risulta. Da via dei Salesiani invece continua il nulla assoluto, niente che faccia pensare a un cantiere di lavoro.