E’ stata finalmente dimessa la bimba ferita nel crollo della palazzina di via Crispi, pare a seguito dello scoppio di una bombola di gas e per il quale c’è un’indagine della Procura in corso.

La piccola Malika, figlia di una coppia di extracomunitari, appena dieci mesi di vita, era precipitata dal terzo piano con la mamma, ferita lievemente, ed era stata subito ricoverata all’ospedale Garibaldi con un’emorragia.

Oggi la bambina è tornata a casa, tra le braccia dei genitori, dopo quasi un mese da quel tragico evento. Le sue condizioni fisiche sono buone, ed è tecnicamente guarita anche se dovrà sottoporsi per un lungo periodo di tempo a sedute di riabilitazione neurologica.

Nella speranza di un suo completo recupero, potrà trascorrere però il suo primo compleanno a casa con la famiglia.