Un impiegato di 26 anni è stato arrestato dai carabinieri la notte scorsa ad Aci Castello (Catania) dopo aver percosso la moglie di 23 anni, incinta di 4 mesi del secondo figlio, alla quale ha poi versato addosso della candeggina in presenza del figlio primogenito di solo un anno

La vittima ha riportato un trauma cranico con un ematoma, un trauma distorsivo cervicale ed una contusione dorsale giudicati guaribili in una decina di giorni. I medici del Cannizzaro hanno escluso problemi per la gestazione.

Dopo essere stata dimessa, la donna e il figlio sono stati accompagnati in casa dei genitori. Il marito, invece posto ai domiciliari, è accusato di lesioni personali aggravate. Ai militari la vittima ha detto che l’uomo l’aveva più volte picchiata in passato.

A chiamare i carabinieri sono stati i vicini di casa dopo avere sentito le urla della donna. L’aggressore è stato bloccato al termine di una colluttazione con i carabinieri intervenuti.